A te, figlio mio, che vai in Australia

La lettera scritta al figlio in partenza per l’Australia e gentilmente condivisa del dottor Antonio Battista, Medico Chirurgo presso l’università di Napoli, Research Associate del National Cancer Institute (U.s.a.) e molto, molto altro.

Napoli, 16 gennaio 2014

Ciao Jacopo,

dopo 23 anni passati insieme, il sei febbraio partirai per l’Australia per iniziare un percorso che ti porterà lontano, in un mondo e in una realtà differente da quella italiana.

Per adesso non voglio pensare a questo distacco che mi lacererà la mente e il corpo.

La tua scelta è coraggiosa perché a Napoli hai tutto, ma tu giustamente, guardi al futuro.

Man mano che si avvicina il giorno della partenza il mio sgomento aumenta in modo esponenziale e non posso guardare la mamma, perchè sarà difficile contenere la sua tristezza.

Quando ti guardo, scopro attimo dopo attimo che anche se sarai lontano, la mia mente ed il mio cuore ti accompagneranno sempre.

Tua sorella Giorgia comprende la tua scelta.

Voglio volare con te, ma quando il volo sarà sicuro, ti lascerò volare da solo, anche se il mio cuore si frantumerà per il dolore.

Vorrei continuare ad esercitare la mia professione di medico in Australia, così potrei esserti vicino ed affrontare una nuova esperienza professionale alla mia non più giovane età.

Con amore, tuo papà.

Jacopo condivide la sua vita in Australia sul blog 

 .

Recommended Posts
Showing 3 comments
  • Pietro Loghi

    Jocopo, sei un uomo fortunato ad avere una famiglie come la tua! Io e la mia famiglia ( moglie e una figlia di un anno) molti anni fa siamo partiti come i classici emigranti Italiani del secolo scorso ( con tutti i documenti in REGOLA)e senza l’ appoggio di nessuno!! Né mio padre né mia madre né i mie fratelli, eravamo veramente soli nel porto di Napoli e ti garantisco, con l’ animo a pezzi, avevo bisogno di una parola di conforto ma mi sono fatto forza e coraggio soprattutto per mia figlia e mia moglie , loro si fidavano di me, ed io ho saputo ripagarle dell’amore che mi donavano e mi face divenire più forte e sicuro. Io ti auguro di essere forte e ambizioso, tu devi contare su te stesso perché l’ Australia e meravigliosa ma non ti regala niente, devi sempre dimostrare che meriti ciò che ti dà, i sacrifici saranno tanti ma quando capirai il “sistema” amerai di più l’ Australia e i tuoi sacrifici ( perché saranno sacrifici almeno per i primi mesi ) saranno ripagati “profumatamente”. Ciao, auguri e ringrazia la tua famiglia che ti permette questa meravigliosa esperienza.

  • antonella

    Ciao Jacopo,ti auguro tanta fortuna e che tu possa esaudire i tuoi progetti.Sono vicina ai tuoi genitori perchè anche mio figlio è partito il 6 gennaio per l’Australia e posso capire quanto sia triste saper un figlio cosi lontano.però devo condividere questa sua coraggiosa scelta perchè cosi mi sento più vicina e lo faccio felice.Ciao, tanti auguri e buona fortuna.Antonella

  • Gino

    tranquillo jacoco, avrai le risorse economiche per farcela , anche solo come lunga vanca,za, sara’ una bella avventura e avrai sempre un nido caldo a napoli che ti accogliera.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search