Carnarvon

Carnarvon è una grande cittadina costiera alla foce del Gascoyne River. Il fiume e la tera rossa molto fertile che costituiscono i dintorni della cittadina hanno fatto si che si sviluppasse in particolar modo il settore agricolo. Le piantagioni si estendono per 15 km lungo le banchine del fiume, prendendo l’acqua proprio dagli impianti resi possibili dal bacino idrico del fiume, che permette la coltura di frutti tropicali come le banane, i manghi, gli avocado, gli ananas, le papaye e i meloni.

La storia

Carnarvon ha scoperto la fama internazionale quando la NASA ha attivato una stazione per le ricerche nelle sue vicinanze, nei pressi del Browns Range tra il 1964 e il 1974.
Robinson St Nel 1876 i padri fondatori della regione, Aubrey Brown, John Monger e C.S.Brockman, hanno portato qui 4000 pecore da York. Nel 1883 Carnarvon ha iniziato a crescere, sviluppandosi così in un centro specializzato nella produzione della lana. Gruppi di cammelli, portati da esperti afgani, hanno iniziato a portare la lana a Carnarvon da altre fattorie. Questo è il motivo per il quale la principale strada della cittadina, ha la sua particolare struttura, permettendo così la realizzazione di abbastanza stanze per le squadre di cammelli che giungevano in città.

Cosa vedere

Pioner Park: Ottimo angolo per i pic nic; Olivia Tce. Murales: circa 15 palazzi in città, incluso il Civic Centre, sono adornati con dei murales dipinti da artisti locali. Heritage Walking Trail: 20 angoli storici intorno la città; contattare il centro informazioni turistiche per richiedere le mappe. Gwoonwardu Mia: Il Gascoyne Aboriginal Heritage and Cultural Centre celebra la storia e la cultura dei 5 gruppi linguistici indigeni della regione della Gascoygne. Ospita una galleria d’arte, opere artistiche di artisti locali che sono anche in vendita, e un cafè che serve pranzi dall’insolito sapore locale. Gascoyne Food Trail: Seguite questo percorso che potrete fare da soli delle piantagioni e dei luoghi di produzione locale a Carnarvon; contattare il centro informazioni turistiche per la brochure. Bumbak’s Plantation Tours: Imparerete proprio ciò che serve per produrre banane, vigneti, e manghi in una delle piantagioni delle famiglie più antiche di Carnarvon. Il negozio vende prodotti deliziosi fatti in casa, come marmellate, gelati alla frutta ed altre prelibatezze. 449 North River Rd, i toru iniziano alle 10,00 ogni giorno.

Cosa fare

Gascoyne Growers Markets and Courtyard Markets: Centro civico; Tutti i sabato mattina da Maggio ad Ottobre. FFremantle – Carvarvon Bluewater Classic: negli anni dispari; Aprile. Carnafin: gara di pesca, mAggio/Giugno. Taste the Gascoyne: Agosto/Settembre. Carnarvon Festival: Agosto/Settembre. Carnarvon Cup: Settembre. Kickstarters Gascoyne Dash: Ottobre.

Dove mangiare

Pickles Point Seafood & Boatyard: il cibo più fresco a base di pesce che potrete trovar ein città; Harbour Rd, South Carnarvon; (08) 9941 4078. Sails Restaurant: menu internazionale con diversa scelta; Best Western Hospitality Inn, 6 West St; (08) 9941 1600. Water’s Edge Restaurant: menu à la carte, The Carnarvon Hotel, 121 Olivia Tce; (08) 9941 1181.

Dove dormire

Coral Coast Tourist Park: 108 Robinson St; (08) 9941 1438. Carnarvon Capricorn Holiday Park: 1042 North West Coastal Hwy, Brown Range; (08) 9941 8153. Outback Oasis Caravan Park: 49 Wise St. East Carnarvon; (08) 9941 1439. Wintersun Caravan and Tourist Park: 546 Robinson St, Kingsford; (08) 9941 8150.

Cosa vedere

Carnarvon Heritage Precinct
Sulla Babbage Island, e collegata alla città grazie ad una strada rialzata, questo distretto di interesse nazionale comprende l’One Mile Jetty. Costruito nel 1897, questa è il molo più lungo di tutta la parte settentrionale del Western Australia, e si estende per 1943 m nell’Oceano Indiano. Offre un’eccellente possibilità di pesca e un treno percorre la banchina in tutta la sua lunghezza. Tra le altre attrazioni rpeviste ci sono il faro al cui interno è ospitato il Keeper’s Cottage Museum, un’industria per la lavorazione del pesce alla vecchia stazione per le baleniere (visite durante l’estate, controllare gli orari presso il centro turistico) e il Pelican Point, ideale per pic nic, nuotate e pesca.

Blowholes
Getti di acqua salgono fino a 20 m nell’atmosfera dopo che vengono sottoposti ad una fortissima spinta tra i buchi lungo gli scogli costieri. Quando arriverete ai Blowholes, la vostra attenzione sarà attirata da un segnale con la scritta “KING WAVES KILL” – un avviso precauzionale giusto per ricordare che questo bellissimo e pittoresco tratto di costa ha già portato via la vita a 30 persone intrappolate nelle onde. 73 km a nord della città. Nelle vicinanze una tranquilla ed ombreggiata laguna permette di rilassarsi nuotando e facendo snorkeling (1 km a sud). A poco più di 7 km verso nord rispetto ai Blowholes c’è un tumulo di pietre che commemora l’HMAS Sydney del 1941.

The Big Dish: un riflettore di 29 metri, parte della vecchia stazione NASA, con la vista sulla città e sulle piantagioni dalla base; 8 km ad est. Bibbawarra Artesian Bore: zona con acqua calda fino a 65° C e nelle vicinanze una zona pic nic; 16 km a nord. Bibbawarra Trough: lungo 180 m, ritenuto il più lungo abbeveratoio nell’emisfero meridionale; 16 km a nord. Miaboolya Beach: ottimo per la pesca, per le nuotate e per la caccia ai granchi; 22 km a nord. Rocky Pool: zona pic nic e ideale per nuotare (dopo le piogge) e per osservare la natura allo stato brado; Gascoyne Rd; 55 km ad est. Red Bluff: luogo conosciuto in tutto il mondo per le sue bellissime onde da essere surfate con onde che variano da 1 a 6 metri, dipende dal periodo dell’anno; 143 km a Nord della cittadina. Mt Augustus: considerato la più grande pietra al mondo, due volte per dimensioni rispetto ad Uluru. È conosciuto con il nome di Burringurrah dalla locale popolazione aborigena. Questo “monolite” risale a più di 1750 milioni di anni fa, coperto da pareti rocciose, offre formazioni di pietre molto interessanti, grotte e testimonianze artistiche indigene. Sono disponibili angoli dove poter campeggiare presso il Mt Augustus Outback Tourist Resort; (08) 9943 0527; le condizioni della strada possono subire variazioni; 450 km ad est.

Pesca: zona ottimale per la pesca del dentice e per attività di pesca sportiva, come nel caso della pesca dell’istioforo, sono disponibili barche per i turisti su Williams St.

Cittadine vicine: Denham 116 km, Gascoyne Junction 158 km, Coral Bay 193 km.

Post del forum consigliati

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search