Gestire i soldi: imparare a farlo prima dei trenta

 

Da giovani, si sa, la gestione dei soldi non riveste molta importanza ma è bene affrontare alcune questioni prima dell’arrivo dei trenta per evitare di farsi cogliere impreparati da sorprese poco piacevoli.

C’è un momento nella vita di ogni ventenne in cui si realizza improvvisamente che non è possibile sostentarsi finanziariamente a tempo indeterminato continuando a comportarsi come ragazzi. Per farla breve arriva il punto in cui devi cominciare a prendere decisioni da adulto. Lo so, crescere è difficile, specialmente quando si parla di soldi (o della mancanza di questi) ma non deve essere per forza così. Ecco cinque questioni su come gestire i soldi alle quali dovresti aver pensato prima di arrivare a trent’anni.

1. Fai una lista di priorità per le tue spese

Un giorno tu e i tuoi amici spendete esattamente la stessa quantità di denaro, apparentemente infinita, in cose divertenti, poi, improvvisamente, la tua pagina di Facebook si riempie di immagini con bambini e case di proprietà nuove di zecca. È il momento di imparare a gestire i soldi. Ci siamo passati tutti. Improvvisamente senti l’urgenza di fare lo stesso ma prenditi prima un momento per pensare a quello che tu vuoi fare. Stila una lista delle tue priorità in fatto di spese basandoti sulla tua scala di valori e non lasciarti influenzare da quello che le persone intorno a te pensano che sia giusto. Ognuno ha ambizioni differenti e se la tua è possedere una piscina piena di Doritos, acquistare una casa non farà altro che ostacolarti.

2. Disfatti dei debit

Una carta di credito può essere uno strumento utile se usata correttamente ma può anche essere un tremendo peso. Nei giorni spensierati della tua vita da ventenne, non è una tragedia comprare qualcosa di costoso a credito ma se non governi le tue spese il tuo debito potrebbe diventare rapidamente ingestibile. Se non riesci a farcela e ti trovi a nuotare sotto una caterva di debiti piuttosto che di Doritos, allora cerca almeno di evitare che gli interessi salgano alle stelle. Una soluzione possibile per gestire i soldi in una situazione simile è quella di chiedere un prestito per pagare i debiti della tua carta e poi lanciarla nell’oceano o semplicemente di tagliarla, se sei una persona più noiosa. Il prestito ti darà la possibilità di ripagare il debito tramite rate strutturate e la distruzione della carta ti impedirà ulteriori impulsi di acquisto. In alternativa un trasferimento calibrato del debito sul tuo conto potrebbe aiutarti a tagliare gli interessi e a saldare tutto in tempi più rapidi.

3. Preparati alle spese inaspettate

È una buona idea avere un migliaio di dollari, o giù di lì, messi da parte per le circostanze inaspettate. Si chiama “fondo di emergenza” ed è perfetto per quelle cose come bollette a sorpresa, spese mediche o quella multa per eccesso di velocità che ti sei preso mentre correvi a casa per guardare l’ultimo episodio del tuo telefilm preferito. Avere questa ancora di salvataggio ti assicurerà la possibilità di non andare avanti a noodles precotti quando l’imprevisto ti si schianterà dritto in faccia… o sul portafogli.

4. Stabilisci un budget e rimani fedele ad esso

Prenditi un poco di tempo dalla tua maratona di “Ritorno al futuro” o di qualunque altra cosa sia e mettiti al tavolino per pianificare le tue spese. Anzi, spegni proprio la televisione quando decidi di farlo. Dedica una parte delle tue entrate settimanali alla copertura dei beni di prima necessità e poi prendi in considerazione le tue priorità. Lo so che hai veramente voglia di lanciarti in quella piscina di Doritos il prima possibile, ma lo renderai più realistico se ti adatterai al tuo budget. Questo significa che non dovrai fare economia sulle cose che ti servono realmente o che ti rendono felice. Gestire i soldi correttamente vuol dire anche che puoi assegnare parte del stipendio ai divertimenti e che non devi avere paura di spendere qualche extra per una carta igienica più carina. Puoi avere una felicità a breve termine e allo stesso tempo raggiungere obiettivi a lungo termine.

5. Impara dai tuoi errori

Ok, forse la tua piscina piena di nachos non è stata un ottimo modo per gestire i soldi ed è il caso di ammetterlo. Il consiglio più ovvio che mi sento di darti è che forse non dovresti comprare un altro buco pieno di snack. D’accordo, torno serio. Si fanno errori coi soldi e anche l’investitore più saggio può fare delle scelte erronee. La cosa più importante è imparare dall’esperienza e prendere decisioni migliori in futuro.

Se non mi credi, chiedi a chiunque abbia superato i trenta.

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

raggiungere-un-obiettivofare-finta-di-lavorare