La fiducia di crescere

È evidente ormai come la fiducia in se stessi sia fondamentale per vivere meglio e affrontare con più facilità le insidie e i pericoli del mondo. Norman Vincent Peale, nel suo celebre Come conquistare fiducia ed avere successo, scrive che “la fiducia è il più sottile dei nutrimenti per la vita”, ricordando ai proprio lettori come muti la prospettiva di vita, quando dentro si sé si possiede una fiducia profonda. La fiducia in se stessi è l’elemento unico e fondamentale per crescere nel proprio io in modo alquanto soddisfacente.  Lo stesso Peale ammonisce i propri lettori, intimando di affrontare i problemi e le avversità, perché solo dopo averle affrontate con coraggio, ci si renderà conto di come non fossero insormontabili.

Una nuova  definizione di autostima

Se si dovesse cercare un sinonimo di autostima, una scelta giusta potrebbe essere il termine convinzione. Una persona sicura delle proprie azioni, in modo sincero e naturale, confida nelle proprie scelte e riesce così a muoversi senza essere sopraffatta dalle ansie.

Coloro che hanno fiducia in sé sono in grado di portare avanti i propri obiettivi e prendere le proprie decisioni, evitando suggestioni ed influenze provenienti dall’esterno. Al contrario, persone poco sicure di sé si lasciano facilmente influenzare da chi li circonda, non riuscendo a prendere autonomamente scelte valide. Le persone insicure sono infatti individui titubanti, gli eterni indecisi insomma. Bisogna fare molta attenzione all’insicurezza, perché essa complica qualsiasi azione che un individuo intenda compiere, in ogni momento della vita, anche sul luogo di lavoro, inibendo la vita quotidiana.

Più si ha fiducia in se stessi, più si ha possibilità di riuscire nella vita

Alla fiducia in sé corrisponde anche la dose di coraggio che serve per osare nella vita, e si sa, chi non risica, non rosica. Perciò, una persona coraggiosa avrà maggiori possibilità di riuscire nell’arco della propria esistenza. Chi ha il coraggio di mettersi in gioco, potrà raggiungere lo sviluppo sociale ed economico con meno difficoltà.

Chi ha fiducia in se stesso ha abbastanza forza d’animo per mettersi in gioco e rischiare nel corso della propria esistenza, vivendo la vita senza alcun condizionamento. L’autostima dunque, spinge a raggiungere l’appagamento personale, contribuendo all’affermazione sociale ed economica della persona che crede in sé. Non bisogna pensare all’autostima come a una qualità, ma come un obiettivo da raggiungere per diventare e sentirsi una persona migliore. Il credere in se stessi fa sentire le persone più sicure, permettendo loro di muoversi nel mondo con più decisione, imparando a superare sempre nuovi limiti. Un individuo che confida in ciò che è capace di fare ha la spinta necessaria per cercare di crescere giorno dopo giorno, sia nei rapporti interpersonali che sul luogo di lavoro, solo per fare un esempio.

Gli sfiduciati invece sono frenati dalla paura, che li rende pessimisti e timorosi, impedendo a loro stessi di aprirsi alle nuove esperienze o alla scoperta del mondo.

Il nuovo fa paura a chi non ha stima in se stesso o chi non crede nelle proprie capacità. Un individuo simile ha paura delle novità cui potrebbe andare incontro e anzi, tenderebbe ad isolarsi, perché un altro suo grande timore è il confrontarsi con le altre persone. È chiaro quindi che più si crede in se stessi, più si potranno ottenere successi nella vita. Perciò, più crederai in te, più starai meglio.

Post del forum consigliati

 

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

Il-segreto-della-felicitàtristezza