Le spiagge nell’inverno australiano

Anche quando l’estate finisce, le spiagge continuano a esercitare il loro fascino e a essere visitate da centinai di persone. Alcune spiagge sono addirittura migliori se visitate nei mesi più freddi dell’anno. Di seguito una lista di quelle che secondo noi sono le migliori meraviglie costiere in inverno.

Le spiagge in Australia per i più romantici

Rainbow Beach, Queensland

Consigliata per passeggiate romantiche.

Ecco una cosa che proprio non potete fare nel bel mezzo dell’estate: galoppare lungo il bagnasciuga avvolti dal luccichio degli spruzzi d’acqua. Con tutti quei ragazzini che corrono dentro e fuori dall’acqua e con tutti quei corpi sdraiati al sole in ogni dove sulla sabbia, fareste una carneficina. Questa evenienza rende l’inverno una stagione perfetta per una corsa a cavallo lungo la Rainbow Beach sulla Sunshine Coast, una striscia di sabbia lunga ventitré chilometri che lungo la via offre alla vista spettacolari chiazze di sabbia colorata. Grazie ai miti inverni del Queensland, non avrete bisogno di infagottarvi. Se preferite le quattro ruote alle quattro zampe, potete stare tranquilli, la spiaggia è aperta anche per i fuoristrada. Date un’occhiata al sito: visitnoosa.com.au.

 

Cable Beach, Western Australia

Consigliata per passeggiate romantiche.

Fa troppo freddo per sbaciucchiarsi in spiaggia? No, a Broome no. Grazia a una temperatura di circa trenta gradi centigradi dell’ambiente, e dell’acqua di poco inferiore, il clima è perfetto per la spiaggia anche d’inverno. Quelli che prendono le loro passeggiate molto sul serio, saranno felici di scoprire che Cable Beach si estende per ventidue chilometri con un’acqua turchese che lambisce le sabbie bianche per l’intera estensione. Se vi stancate, chiedete un passaggio alle carovane di cammelli girovagano lungo la spiaggia ogni mattina e pomeriggio. Assicuratevi di non perdere uno dei famosi tramonti di Broome. Altre informazione le trovate sul sito: westernaustralia.com.au.

Le spiagge in Australia per gli intimisti

Belongil Beach, New South Wales

Consigliata per gli amanti dei libri

Facilmente raggiungibile a piedi dalla vistosa Main Beach di Byron Bay, Belongil è un genere differente di spiaggia, un ritrovo per i locali dove le tute acquatiche sono un optional occasionale. Ogni anno ad Agosto la spiaggia si trova sotto i riflettori quando il Byron Bay Writers Festival comincia a pochi minuti di distanza a piedi dalla spiaggia. Potrete ascoltare le interviste ai vostri scrittori preferiti e poi passeggiare fino alla spiaggia in cerca di un luogo tranquillo dove accoccolarvi per leggere i loro ultimi lavori. È un bel modo per portarsi in pari con le cose che avete intenzione di leggere. Visitate il sito: byronbaywritersfestival.com.au.

Hope Beach, Tasmania 

Consigliata per chi vuole osservare il cielo

Le estati della Tasmania sono abbastanza gelide, tuttavia esiste almeno una buona ragione per imbacuccarsi e andare in spiaggia. La mancanza di inquinamento luminoso rende la Tasmania uno dei posti migliori per osservare quello spettacolo celeste noto come aurora australe. Non temete, non avrete bisogno di immergervi in un mondo selvaggio: Hope Beach, a quaranta minuti da Hobart, è un posto eccellente per ammirare questo fenomeno. Portate delle coperte e un thermos con qualcosa di caldo dentro per tenere il freddo alla larga. Cercate altre informazioni sul sito: discovertasmania.com.au.

 

Balmoral Beach, New South Wales

Consigliata per la colazione

Non fraintendeteci. In un freddo giorno d’inverno anche noi adoriamo raggrupparci sulla spiaggia a divorare del pesce caldo fumante con patatine, con le persone che amiamo di più. Ciò che adoriamo ancora di più però, è cominciare una giornata con una deliziosa colazione, magari con una frittata di piselli e feta o con una omelette di salmone affumicato, guardando le onde che si accavallano mentre noi ce ne stiamo al calduccio in un bel locale. E non c’è un posto migliore per far questo del Bather’s Pavilion Cafè di Sydney, situato in un elegante edificio in stile art decò a Balmoral Beach. Se la cosa vi incuriosisce, il loro sito è batherspavilion.com.au.

Le spiagge in Australia per i più avventurosi

Cape Woolamai, Victoria

Consigliata per chi vuole fare surf

Le acque di Phillip Island sono abbastanza fredde in questo periodo dell’anno, ma quando le onde sono così gonfie, i surfisti non se ne curano. Nominato per primo come National Surfing Reserve in Victoria, Woolami è uno dei luoghi migliori dove catturare le onde invernali. Avete un compagno/a che non ama il surf? Possono tenersi al caldo seguendo uno dei numerosi percorsi a piedi che fanno a zig-zag attraverso il promontorio e variano da una lunghezza di quattro a una di otto chilometri. Anche se la vista delle scogliere è spettacolare, tenete un occhio sulla terra, potrete scorgere le rovine di antichi insediamenti aborigeni. Andate sul sito: visitvictoria.com.

Smalleys Beach, Queensland

Consigliata per chi vuole fare campeggio

Mentre gli stati del sud rabbrividiscono, il tropicale Queensland è ancora abbastanza caldo da consentire un campeggio invernale. Il campeggio a Smalleys Beach  è adorabile: una sacca di tranquillità nascosta nel Cape Hillsborough National Park, vicino a Mackay. Costeggiato da un lato dagli scogli e dall’altro da una verdeggiante foresta pluviale, il parco è la casa di oltre centocinquanta specie di uccelli. Anche se i migliori visitatori sono canguri e wallaby che scendono ogni mattina sulla spiaggia a frugare in cerca di chissà quali leccornie. Per altre informazioni visitate il sito: nprsr.qld.gov.au/parks/cape-hillsorough.

Bawaka, Northern Territory

Consigliata per chi vuole fare un tuffo nella vita indigena

Avete mai desiderato provare uno stile di vita tribale? Campeggio sulla spiaggia, storie dei tempi antichi raccontate intorno al fuoco, pesca a mani nude e tentativi di aprire le ostriche solo con la forza delle vostre dita. Se è così, allora è giunto per voi il momento di andare ad Arnhem Land. Con base nel territorio Yolngu, la Lirrwi Tourism offre una vasta scelta di itinerari lunghi una settimana durante i mesi invernali, incluso un viaggio per sole donne. Tutte le opzioni includono una sosta nell’adorabile spiaggia di Bawaka, dove sarete ospiti di Djawa ‘Timmy’ Burarrwanga e della sua famiglia. Il sito dell’agenzia è lirrwitourism.com.au.

Hanson Bay, Kangaroo Island

Consigliato per i cacciatore di tempeste

I paesaggi oceanici non sono sensazionali in nessun luogo come sulla costa sud della Kangaroo Island. Se vi lascerete spazzare via dal mare in questo luogo, non approderete finché non sarete in Antartide. Non c’è da sorprendersi dunque se delle splendide tempeste frequentemente si fanno strada con irruenza, sollevando cavalloni che schiaffeggiano gli scogli con una furia sconcertante. Naturalmente, perché lo stormwatching funzioni, avete bisogno di un luogo caldo e confortevole per osservarle, circostanza che rende la Southern Ocean Lodge, con le sue vedute panoramiche sulla baia, una soluzione perfetta. Per altre informazioni andate su: southernoceanlodge.com.au.

Logans Beach, Victoria

Consigliato per chi vuole ammirare le balene

C’è almeno una categoria di visitatori che non si cura del gelo pungente delle acque invernali: si tratta delle molte specie di balene che viaggiano per lunghi tratti della costa australiana ogni inverno, dando i natali ai loro piccoli e aspettando che i più giovani crescano prima di lanciarsi in mare aperto. Le baie e le insenature vicino a Warrnambool sono uno dei luoghi di raccolta preferiti delle balene franche australi che si crogiolano lì con i loro cuccioli. Uno dei punti migliori per l’avvistamento è Logans Beach, che ha anche una piattaforma apposita per lo scopo. I visitatori più fortunati potranno ammirare le balene ad appena cento metri di distanza. Il sito da consultare è: visitvictoria.com.au.

POST DEL FORUM CONSIGLIATI

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search