Nati per viaggiare? 23 segnali per capirlo

L’amore per i viaggi è una cosa che abbiamo dentro di noi e a volte è più forte di qualsiasi altra passione. Ci sono dei segnali che possono essere colti, tra le nostre abitudini, per capire che i viaggi sono veramente quello che fa per noi.

Eccome alcuni:

  1. Ovunque tu vada riesci a stringere amicizie ma sei in grado di stare in silenzio con te stesso ed essere felice lo stesso
  2. Sei una di quelle persone disposte a provare ogni cosa (almeno per una volta). La curiosità è il tuo marchio di fabbrica.
  3. Hai adottato strategie molto specifiche per la sicurezza in aeroporto e in dogana
  4. Sei sempre stato bravo a giocare a Tetris e hai applicato questa tua abilità all’arte di fare le valigie
  5. Sai tradurre “cin cin” in almeno 17 lingue diverse
  6. Hai l’abitudine di decorare con tutto ciò che riguarda le mappe
  7. Quando senti la parola “all inclusive” avresti voglia di vomitare
  8. Quando guardi una moto pensi alla libertà e non alla possibilità di un incidente
  9. Ti rifiuti di buttare un paio di jeans ormai rovinati perché ogni strappo ti ricorda un’avventura vissuta all’estero
  10. Consideri le malattie esotiche che hai contratto come un piccolo trofeo personale
  11. Non hai alcun problema a scegliere la strada più lunga se hai la compagnia di una bella persona o di un buon libro
  12. Non vedi l’ora che la tua compagnia aerea ti tiri fuori dal tuo lavoro con offerte e voli bonus
  13. Almeno una volta nella vita hai pensato che un camper fosse un investimento migliore rispetto ad una casa
  14. Non riesci mai a completare una delle tue liste di cose da fare perché continui ad aggiungere cose all’infinito
  15. Misuri l’importanza dei tuoi amici immaginando il loro comportamento dopo 17 ore consecutive su un treno senza dormire
  16. Sommando il tempo trascorso in stazioni ed aeroporti metti insieme qualche mese della tua esistenza
  17. Sei molto interessato ai lavori che offrono anni sabbatici rispetto a quelli che offrono due settimane di ferie l’anno
  18. Hai sempre pensato che “Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino” sia un proverbio stupido. Se anche fosse vero tanto meglio per la gatta!
  19. Hai sempre sognato di lavorare per National Geographic
  20. Non riesci più a contare le orecchie che hai fatto alle tue copie di “On the road”, “Into the Wild”, “I diari di una motocicletta” e “Mangia, prega e ama”.
  21. L’idea che ci siano delle persone che non hanno il passaporto ti offende personalmente
  22. Non ti infastidisce l’idea di fare qualcosa di stupido o imbarazzante. L’importante è che tu possa imparare qualcosa
  23. Quando le persone ti chiedono dove vorresti andare come prossima meta dei tuoi viaggi non sai mai rispondere con un solo posto!
Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

consigli-di-viaggiounesco-turchia