visto-lavoro

Visto Lavoro

In Australia il mercato del lavoro è in continua evoluzione e gli attuali residenti non sempre bastano a soddisfare la domanda del mercato; eco perché nasce lo Sponsor Visa: tramite questa tipologia di visto è possibile assumere forza lavoro non residente australiana.

In virtù di questa mancanza di lavoratori, molte aziende australiane hanno dovuto cercare all’estero per trovare lavoratori adatti e specializzati per poter coprire le posizioni vacanti o per aprire nuovi progetti.

Se il datore di lavoro desidera assumere personale estero per un medio-lungo termine, allora deve richiedere uno sponsorship.

Esistono però dei requisiti ben precisi da dover soddisfare da parte dell’azienda e non tutte le aziende sono idonee a ricoprire il ruolo di sponsor, così come non tutti i lavoratori possono essere sponsorizzati.

In rete si trovano molte informazioni, spesso discordanti, su cos’è effettivamente uno sponsor, ed è proprio questo che voglio chiarire di seguito: cosa significa ricevere uno sponsor?

Lo sponsor è l’offerta da parte di un lavoratore australiano di assunzione di un lavoratore proveniente dal di fuori dell’Australia.

Il visto si chiama “Sponsored Visa” e garantisce a tutti gli effetti al dipendente la possibilità di vivere e lavorare legalmente in Australia, esistono però alcune condizioni che il lavoratore deve rispettare.

Se hai bisogno di assistenza, vorresti maggiori informazioni o vorresti sapere se tu e il tuo datore di lavoro siete idonei alla richiesta dello Sponsored Visa, non devi far altro che sostenere un colloquio con un Migration Agent; scrivici, ti metteremo subito in contatto con Get Your Visa, la nostra agenzia d’immigrazione partner.

Inoltre, contattando il Migration Agent attraverso noi godrai di speciali tariffe dedicate!

Una breve panoramica delle opzioni disponibili:

  • Temporary Work (Skilled) visa (subclass 457): si tratta del visto più ampiamente utilizzato dalle aziende australiane per assumere lavoratori qualificati provenienti da paesi esteri. Il visto ha una durata di 4 anni e implica un processo riassumibile in tre fasi
  1. Il datore di lavoro invia la richiesta di sponsorship;
  2. Se e quando la richiesta viene approvata, il datore di lavoro identifica con precisione il ruolo che andrà ricoperto dal lavoratore e le esperienze richieste per la posizione. L’impiego viene nominato dalla lista CSOL (Consolidates Sponsored Occupations List);
  3. Accertato l’impiego e le mansioni, l’impiegato procede con la richiesta di Sponsored Visa.

Il Temporary Work Visa (subclass 457) può essere richiesto non appena il tuo datore di lavoro invia la richiesta di sponsor e ti elegge a candidato.

  • Regional Sponsored Migration Scheme (subclass 187): questa tipologia di sottoclasse è specificatamente ideata per i datori di lavoro provenienti dalle zone rurali dell’Australia. Questo visto permette di datori di lavoro di assumere personale qualificato in maniera permanente e a tempo pieno.

La richiesta avviene in tre fasi in cui vengono coinvolti più enti governativi:

  1. Il datore di lavoro richiede ad un Regional Certifying Body (non richiesto con il temporary residency transition team) il certificato d’impiego del candidato;
  2. Ottenuta la certificazione, il datore di lavoro invia la candidatura al Dipartimento di Immigrazione e Protezione delle Frontiere (DIBP);
  3. L’impiegato invia la richiesta per il visto.

Anche in questo caso, il lavoratore può inviare la richiesta al governo non appena il datore di lavoro invia la sua richiesta per certificare la posizione attraverso l’RCV e la domanda per la candidatura.

L’idoneità alla Temporary Residence Transition Stream richiede che l’impiegato possegga i seguenti requisiti: deve aver lavorato continuativamente e a tempo pieno per almeno due anni nel ruolo per cui si fa domanda sotto lo stesso datore di lavoro che avanza la domanda. I due anni devono essere trascorsi sotto il programma del visto 457; se il lavoratore ha lavorato per lo stesso datore di lavoro nella stessa mansione ma in possesso di altri visti, non è possibile cumulare i periodi lavorativi.

  • Employer Nomination Scheme (subclass 186): questa tipologia di Sponsored Visa permette, ai datori di lavoro australiani, di sponsorizzare impiegati esteri altamente qualificati. Viene concesso un visto permanente per lavorare in Australia; i lavoratori possono essere stranieri o residenti australiani temporanei.

Il processo per la richiesta del visto è diviso in due fasi:

  1. Il datore di lavoro nomina una posizione inclusa nella CSOL (Consolidated Sponsored Occupation List)
  2. All’approvazione della posizione, l’impiegato inoltra la richiesta per l’ottenimento del visto.

Anche in questo caso, la nomination per la posizione e la richiesta del visto possono essere avanzate simultaneamente.

Il tuo datore di lavoro desidera sponsorizzarti o vuoi ottenere maggiori informazioni riguardo questa o altre tipologie di visto per venire a vivere in Australia?

Se hai bisogno di assistenza per la richiesta del tuo visto non esitare a contattare Portale Australia. La nostra Migration Agency partner, Get Your Visa, puo’ aiutarti con tutte le tue pratiche inerenti ai visti australiani.

Start typing and press Enter to search