Come trovare lavoro in svizzera

La Svizzera è un luogo molto appetibile come sede lavorativa: i salari, le condizioni di lavoro e la qualità della vita hanno infatti standard molto elevati. La competizione per un lavoro in Svizzera però, è molto elevata e le opportunità sono decisamente limitate soprattutto per coloro che provengono al di fuori dall’area UE o EFTA, dal momento che ci sono spesso delle quote per i lavoratori stranieri in Svizzera, anche per quelli altamente qualificati e per gli specialisti con un formazione eccellente. In ogni caso, trovare un lavoro in Svizzera è possibile.

In questo articolo parleremo di:


 

Lavorare in Svizzera: il mercato del lavoro

L’economia svizzera è stabile e il tasso di disoccupazione nel paese è veramente basso, anzi è uno dei più bassi al mondo: appena il 3% nel Maggio del 2014 secondo il Segretariato Statale per gli Affari Economici (SECO) del paese. I lati positivi sono che i salari sono tra i più alti al mondo. Ogni anno ciascun lavoratore ha diritto a un minimo di quattro settimane di ferie e la qualità della vita è una tra le più alte al mondo. D’altra parte il mercato del lavoro è molto ristretto, la competizione è molto elevata e se vieni da un paese al di fuori dell’Europa per entrare a lavorare nel paese dovrai rientrare in una quota limitata di manager qualificati o lavoratori altamente specializzati.




I lavori disponibili in Svizzera

La Svizzera potrà anche essere una nazione piccola ma vanta una forza lavoro altamente qualificata (ad esempio nei settori dell’alta tecnologia, delle biotecnologie e delle nanotecnologie). Inoltre è un’importante nazione industriale e la metà dell’introito delle esportazioni del paese viene dall’ingegneria elettrica e meccanica e dal settore chimico. In più, è uno dei maggiori centri finanziari del paese. Quindi ad essere disponibili sono i lavori nei settori dell’ingegneria e della tecnologia, dell’industria farmaceutica, della consulenza, delle banche, dell’assicurazione e dell’IT. Ad essere ricercati sono soprattutto gli analisti finanziari, gli analisti aziendali e gli analisti di sistema. Le compagnie multinazionali tendono a impiegare maggiormente persone che parlano inglese e i quartier generali di molte di esse sono in Svizzera; tra le altre ricordiamo: Nestlé, Novartis, Zurich Insurance, Roche, Credit Suisse, Adecco, Swiss Re e Glencore. Anche molte organizzazioni internazionali hanno sede in Svizzera, in particolar modo a Ginevra. Puoi cercare lavoro alle Nazioni Unite, al WTO o alla Croce Rossa Internazionale oppure dai un’occhiata a questa lista di organizzazioni non governative con sede a Ginevra e in qualunque altro luogo in Svizzera.


 

La cultura del management in Svizzera

Gli svizzeri apprezzano la sobrietà, la parsimonia, la puntualità e il senso di responsabilità e questo si riflette nella loro pratica affaristica che tende a essere formale e conservatrice. La cultura all’interno di una compagnia svizzera può cambiare dipendentemente all’appartenenza della stessa alla regione tedesca, francese o italiana del paese. Di regola la gerarchia tende a essere verticale e le decisioni vengono prese dai pezzi grossi della compagnia. Le aziende nelle aree francese e italiana potrebbero emanare un’atmosfera più rilassata rispetto a quelle nell’area tedesca. Le riunioni sono orientate al compito e piuttosto impersonali, le discussioni sono precise, caute e potrebbero dare un’impressione negativa ad alcuni. Gli svizzeri sono considerati dei negoziatori tosti ma leali e lo humor non ha alcuno spazio nelle trattative. Tieni la tua vita professionale e quella personale separate, gli svizzeri non amano mescolare il dovere al piacere. L’orario lavorativo è lungo: dalle 45 alle 50 ore a settimana. La Svizzera non fa parte dell’Unione Europea ma i cittadini che provengono da paesi dell’UE o dell’EFTA possono entrare senza un visto, spostarsi da un cantone all’altro, cercare lavoro per tre mesi e lavorare senza alcun tipo di permesso; se però intendono rimanere per più di tre mesi dovranno registrarsi per richiedere un permesso di residenza nel cantone in cui vivono. Esistono ulteriori restrizioni per i cittadini bulgari e romeni che entrano nel mercato del lavoro per la prima volta. Tali limitazioni dovrebbero rimanere in vigore al massimo fino al 31 Maggio del 2016. Le restrizioni di quota per i cittadini croati rimangono per un periodo di tempo tuttora indefinito. Per altre informazioni dovete contattare l’Ufficio Federale per l’Immigrazione (FOM). Per tutti gli altri le cose si fanno più difficili dal momento che esistono delle quote per gli stranieri e i datori di lavoro devono dimostrare che il lavoro in questione non può essere svolto da nessun cittadino svizzero o europeo; in più i permessi sono di solito rilasciati solo a manager, specialisti e professionisti con elevate qualifiche educative. Se ricevi un’offerta di lavoro, sarà il tuo stesso datore di lavoro a fare richiesta per il permesso al locale ufficio cantonale che provvederà a inoltrare la domanda al FOM per l’approvazione definitiva. Se questa viene data, il FOM autorizza il cantone a inviare un certificato di autorizzazione al visto all’ambasciata o al consolato svizzero nel tuo paese dove potrai fare richiesta per il visto. Se il lavoro che ti viene offerto è per un’organizzazione internazionale, non avrai bisogno di un permesso di lavoro ma ti verrà rilasciata una speciale carta di identità ( Identitätskarte o Carte de Légitimation)


 

Le lingue

La Svizzera ha tre lingue ufficiali: il tedesco-svizzero, quello più parlato specialmente nelle aree centrali e ad est; il francese, parlato a ovest e l’italiano, parlato nel sud. Anche se spesso nei luoghi di lavoro si parla inglese, avere qualche conoscenza di base in queste lingue ti darà sicuramente un vantaggio nel mercato del lavoro, così come l’essere capaci di parlare russo o mandarino.


 

Le qualifiche

Se vuoi lavorare con una professione regolamentata in Svizzera (nei settori di salute, insegnamento, tecnologia, giurisprudenza e sociale), dovrai avere della qualifiche straniere riconosciute, anche se provieni da un paese UE o EFTA. Se la tua occupazione non è regolamentata potresti voler presentare un “certificato di livello” che informi il tuo potenziale datore di lavoro svizzero su tutte le tue qualifiche straniere compatibili con il sistema educativo svizzero. Puoi trovare altre informazioni sul sito ufficiale del Segretariato di Stato per l’Educazione, la Ricerca e l’Innovazione (SERI). Le qualifiche accademiche per le professioni non regolamentate sono riconosciute attraverso il Processo di Bologna per chi proviene dai paesi firmatari. Le qualifiche universitarie (lauree e superiori, ma non per le professioni regolamentate) possono essere riconosciute per ragioni lavorative attraverso la ENIC-NARIC svizzera.


 

Trovare un lavoro in Svizzera

EURES

Se provieni da un paese UE o EFTA puoi cercare un lavoro in Svizzera attraverso l’EURES, il portale europeo per la mobilità lavorativa gestito dalla Commissione Europea e concepito per sostenere la libertà di movimento all’interno dell’area economica europea. Oltre a cercare lavoro, sul portale puoi caricare il tuo curriculum, che potrà essere visionato da potenziali datori di lavoro, e ricevere consigli sulle questioni legali e amministrative connesse con il lavoro in Svizzera.

Servizi pubblici per l’impiego

I Centri Regionali per l’Impiego (RAV/ORP/URC), disseminati in tutti i cantoni della Svizzera, aiuteranno i cittadini europei ed EFTA a trovare lavoro. Puoi registrarti all’ufficio locale del posto in cui vivi o cercare i posti vacanti sulle pagine dedicate dei loro siti web.


I siti web

Alcuni siti web che potrebbero risultarti utili per trovare un lavoro in Svizzera sono, per i lavori generici:

Per i lavori specializzati:


Per chi parla inglese ci sono anche queste opzioni:

Agenzie di reclutamento

Puoi registrarti a una delle tante agenzie private per il lavoro. Queste agenzie vengono chiamate Arbeitsvermittlung o agence de placement in Svizzera. La Manpower e l’Adecco sono due tra le più importanti ma puoi trovare tutte quelle autorizzate a lavorare in questo settore qui.

I giornali svizzeri

Gli annunci di lavoro possono essere pubblicati anche sui giornali: guarda alla voce  stellentinserate  nell’area tedesca, les offres d’emploi in quella francese e annunci di lavoro in quella italiana. Tra i principali quotidiani che pubblicano annunci di lavoro ci sono: Basler Zeitung, Bund e Berner Zeitung, Corriere del Ticino, Finanz und Wirtschaft, Handelsblatt, Le Temps (Geneva), Neue Zürcher Zeitung, Schweizerische Handels-Zeitung, e SonntagsZeitung. Tages Anzeiger (Zurigo, 24 Heures (Vaud) e Tribune de Genève (Ginevra). Ciascuno di essi pubblica gli annunci di lavoro una volta a settimana. Puoi trovare una lista di tutti i quotidiani svizzeri online qui.

Networking

I posti vacanti in Svizzera spesso vengono riempiti attraverso i contatti quindi il networking può essere la chiave che ti aprirà la porta del lavoro. Iscriviti a siti di networking professionale come LinkedIn e controlla le molte organizzazioni che hanno un network. Tra queste ci sono: American International Club of Geneva, Organisation of Women in Trade: Geneva, Executives International, Career Women’s Forum, Irish Business Network e Business and Professional Woman (BPW). La Camera di Commercio (Wirtschaftskammer /Chambre économique) in ogni cantone organizza spesso eventi di networking professionale. Puoi trovare i contatti dettagliati qui.  Puoi anche unirt. i ad altri che lavorano nel tuo stesso settore attraverso siti di social networking come Meetup

Fai la prima mossa

Molti posti di lavoro in Svizzera sono occupati da persone che contattano la compagnia direttamente piuttosto che attraverso annunci trovati sulla stampa oppure online. Perciò controlla sempre i siti delle compagni svizzere per vedere se sono pubblicizzati dei posti vacanti oppure se c’è qualcuno da contattare per inviare la tua candidatura spontanea. Troverai molte informazioni aggiornate sulle compagnie svizzere sia sul sito della SwissFirms che sul sito della Camera di Commercio Svizzera oltre che sul sito del Registro Federale Commerciale. Assicurati di indirizzare il tuo curriculum e la tua lettera di presentazione alla persona giusta (e nella lingua giusta): guarda alla voce Personalabteilungsleite per il tedesco, Directeur de Ressources Humaines per il francese e Direttore delle risorse umane per l’italiano.


 

Fare domanda per un lavoro in Svizzera

Una volta che avrai trovato un lavoro, dovrai imparare a mettere insieme un curriculum e una lettera di presentazione in stile svizzero per assicurarti che la tua domanda ottenga la considerazione che merita.


 

Il sistema sanitario svizzero

La sanità in Svizzera è eccellente. È una combinazione tra sistema pubblico, privato convenzionato e privato, circostanza che ha portato alla creazione di una rete estensiva di medici e ospedali altamente qualificati, di un equipaggiamento delle migliori e più avanzate attrezzature mediche e di nessuna lista d’attesa. Tutto però ha un prezzo: all’incirca il dieci per sento dei salari svizzeri finisce in spese per l’assicurazione medica. Infatti non esiste un servizio sanitario statale gratuito in Svizzera. A differenza di altri paesi europei, il sistema sanitario svizzero non è basato sulla tassazione o finanziato dai dipendenti ma è pagato dai singoli individui attraverso contributi nel sistema delle assicurazioni sanitarie. Il sistema è universale ma è amministrato dai singoli cantoni. Questo significa che tutti quanti in Svizzera devono avere almeno un’assicurazione sanitaria di base contro gli infortuni (Soziale Krankenversicherung / Assurance maladie). Devi pagare mensilmente dei premi per assicurarti oltre ai contributi per i costi delle consulenze mediche e dei trattamenti. Ogni membro della famiglia deve essere assicurato individualmente. I bambini sono direttamente assicurati alla nascita ma affinché la copertura perduri sei tenuto a stipulare un’assicurazione entro tre mesi dalla nascita. Non è obbligatorio che i figli vengano assicurati con la stessa compagnia che provvede alla copertura assicurativa dei genitori. Fino al 2014 i costi medi per l’assicurazione sanitaria di un adulto erano pari a quattrocento franchi svizzeri. Se rimani in Svizzera per meno di tre mesi, potresti essere esentato dal possedere un’assicurazione medica di base se hai un EHIC (European Health Insurance Card ), una tua polizza assicurativa sanitaria, un’assicurazione di viaggio o un piano sanitario aziendale. In ogni caso controlla presso le autorità cantonali locali per esserne certo. Per un periodo di permanenza di oltre tre mesi tutti devono provvedere a una copertura assicurativa con una compagnia svizzera autorizzata, anche se hanno una polizza assicurativa internazionale, dal momento che queste di solito non vengono riconosciute in Svizzera. Molte persone scelgono di aggiungere alla copertura di base un’assicurazione sanitaria privata supplementare. La Svizzera detiene uno dei maggiori settori della sanità privata nel mondo.


 

L’assicurazione sanitaria di base in Svizzera

Esistono all’incirca ottanta compagnie assicurative in Svizzera, ciascuna delle quali offre le stesse coperture per quel che riguarda la polizza sanitaria di base. Tutte quante sono obbligate ad accogliere chiunque faccia domanda, indipendentemente dalle loro precedenti condizioni di salute. L’assicurazione sanitaria di base copre:

  • trattamenti ambulatoriali praticati da medici ufficialmente riconosciuti;
  • trattamenti di emergenza;
  • un contributo per le spese di trasporto;
  • le medicine prescritte dal medico e presenti su una lista ufficiale;
  • controlli e analisi in maternità, corsi prenatali, parto;
  • aborti e controlli ginecologici;
  • vaccinazioni;
  • riabilitazione dopo operazioni o malattie;
  • trattamenti medici durante brevi viaggi fuori dalla Svizzera;
  • Alcune terapie alternative come l’omeopatia, la medicina cinese e la psicoterapia se vengono prescritte da un medico.




Il contributo del paziente

Per ogni anno, gli adulti devono pagare da sé i primi 300 franchi di qualunque trattamento sanitario, fatta eccezione per i servizi dedicati alla maternità. Questo contributo viene chiamato “eccedenza”. L’assicurazione pagherà solo quello che eccede l’”eccedenza” e poi il paziente dovrà pagare il dieci per cento dell’importo totale. Quest’altra spesa è chiamata il “detraibile” ed è limitata a settecento franchi all’anno per gli adulti e a trecentocinquanta per i bambini. Se hai bisogno di andare in ospedale, ti tocca pagare quindici franchi al giorno.


 

I premi dell’assicurazione sanitaria

Sei libero di scegliere il tuo assicuratore. I premi mensili variano da compagnia a compagnia e molte praticano prezzi agevolati per chi ha meno di venticinque anni. Avrai diritto a dei premi più economici se:

  • scegli una polizza con un numero ristretto di dottori o istituzioni sanitarie di riferimento;
  • stipuli una polizza Telmed che ti richiede di chiamare un servizio di counselling telefonico gestito da uno staff medico professionale che ti indirizzerà da un dottore o da un ospedale.
  • aumenti il margine della tua eccedenza da trecento franchi a duemilacinquecento all’anno, il che significa che ti toccherà pagare di più se ti ammali ma di meno quando stai bene;
  • hai un introito modesto la cui cifra è stabilita dai vari cantoni. Per altre informazioni su questo punto devi contattare l’ufficio cantonale locale.


 

L’assicurazione sanitaria supplementare

Puoi stipulare una polizza sanitaria supplementare opzionale a un costo extra, non importa se dallo stesso assicuratore con cui hai la polizza base o con un altro. Le coperture variano da polizza a polizza ma in genere includono i trattamenti ortodontici, le lenti a contatto e gli occhiali, la scelta del medico quando hai bisogno di un trattamento in ospedale e la permanenza in un ospedale privato o semi-privato. Più coperture richiedi più alto sarà il premio da pagare. Le compagnie possono rifiutarsi di assicurarti o di portare a buon fine la polizza se dai informazioni complete o inaccurate. Puoi dare un’occhiata al sito ufficiale dell’Ufficio Federale per la Salute Pubblica dove è pubblicata una lista delle compagnie assicurative e una lista annuale dei premi. Così ti sarà più facile fare un confronto e scegliere la polizza che fa per te.

L’ European Health Insurance Card (EHIC)

Se hai già la tua EHIC puoi ricevere un trattamento medico pubblico in Svizzera a un costo ridotto  ma solo per i primi tre mesi della tua permanenza nel paese. L’EHIC non copre i trattamenti privati. Conserva ogni documento e ogni ricevuta per chiedere eventuali risarcimenti o rimborsi quando farai ritorno nel tuo paese d’origine. Una volta che avrai preso la residenza permanente e/o un impiego in Svizzera e quindi non sarai più coperto dalla EHIC, dovrai registrarti presso una compagnia di assicurazione sanitaria svizzera.


 

Andare dal medico in Svizzera

In genere sei libero di scegliere il tuo medico di base (Doktor/ Arzt / Médicin) a meno che non sia la polizza stessa a porre delle restrizioni per questa decisione, come nel caso sopra descritto in cui tu abbia una polizza più economica. In Svizzera le persone di solito scelgono anche un pediatra che si prenda cura della salute dei loro figli. Il dottore può sia trattarti che inviarti da uno specialista in un policlinico (un ambulatorio cioè) o in un ospedale. A meno che la tua polizza non specifici altrimenti, puoi anche consultare uno specialista senza fare riferimento al medico di base e ricevere comunque la copertura assicurativa. Puoi trovare un medico grazie a una raccomandazione professionale, sui siti www.doktor.ch o www.doctorfmh.ch o ancora, cercando alla sezione “salute” delle pagine gialle svizzere dove troverai medici, dentisti, farmacisti e altri professionisti del settore salute. Il tuo consolato o la tua ambasciata potrebbero consigliarti un medico che parla la tua stessa lingua. Dovrai prenotare in anticipo il tuo appuntamento e dare ventiquattro ore di preavviso se hai bisogno di cancellarlo, altrimenti ti toccherà pagare comunque per la prestazione. Porta con te la tua tessera assicurativa quando vai dal dottore. Chiama il servizio di segreteria telefonica del tuo medico locale se hai bisogno del contatto di un medico che presta servizio fuori dall’orario lavorativo.

Gli ospedali in Svizzera

Gli ospedali si chiamano Krankenhaus / Spital / Hospital. Per trovarli ti basterà cercare il simbolo di una “H” su uno sfondo blu. A meno che non si tratti di un’emergenza, è il tuo medico che deve indirizzarti a un ospedale. L’ospedale in genere si troverà nel tuo cantone locale. Avrai bisogno di portare una prova della tua EHIC o una prova della tua polizza di assicurazione sanitaria svizzera. In genere ci sono tre tipi di stanza: generale (da due a quattro pazienti), semi-privata (due pazienti) o privata (per un solo paziente). Se hai un’assicurazione sanitaria privata puoi anche scegliere il tuo dottore. L’assicurazione medica di base copre la cura medicale e infermieristica e i successivi controlli ambulatoriali anche se ti verranno chiesti quindici franchi al giorno per coprire questi costi.

I conti medici

Dopo la consulenza o il trattamento medico, riceverai il conto dal medico o dall’ospedale. Dovrai pagare entro un periodo di tempo specificato e inviare una copia del pagamento alla tua compagnia assicurativa che ti rimborserà la cifra prevista dalla tua polizza. Se hai bisogno di andare in ospedale ma non hai un’adeguata assicurazione medica, potrebbero chiederti un deposito cauzionale che arriva anche fino a diecimila franchi svizzeri.


 

Le farmacie in Svizzera

Le farmacie (Apotheke/Pharmacie) sono indicate in maniera molto chiara da una croce verde e sono degli ottimi posti per avere dei consigli sulla salute e sui medicinali. La prima volta che ti verrà fatta una prescrizione di medicinali in farmacia, ti verrà richiesta una piccola somma, da pagare una volta soltanto, per aprire una cartella a tuo nome nella quale la farmacia registrerà tutti i tuoi trattamenti. Se andrai in un’altra farmacia, dovrai rifare il procedimento da capo, quindi è sensato cercare di andare sempre nello stesso negozio.

Gli orari di apertura delle farmacie

Le farmacie di solito hanno orari da ufficio: dalle otto a mezzogiorno la mattina e dalle due alle sei nel pomeriggio da Lunedì a Venerdì. Il Sabato in genere chiudono prima, intorno alle cinque. Se hai bisogno con urgenza di farmaci in orario di chiusura puoi trovare quella aperta più vicina a te su questo sito in inglese. In queste farmacie le medicine hanno un costo maggiorato.

I costi delle prescrizioni

Se ti è stata prescritta una medicina di marca, ti verrà chiesto di pagare il venti per cento, detraibile, del totale mentre se si tratta di un farmaco generico solo il 10%. Quindi ti conviene chiedere al farmacista se c’è un farmaco equivalente dal costo inferiore. I costi delle medicine non prescritte non sono coperti dall’assicurazione.

Andare dal dentista in Svizzera

Il dentista si chiama Zahnärzte in tedesco e Dentiste in francese e puoi trovarlo sia in uno studio come professionista privato, sia in una clinica dentale pubblica. La maggior parte dei lavori dentistici non è coperto dall’assicurazione medica di base e il dentista può essere molto costoso in Svizzera. A meno che tu non sia coperto da un’assicurazione privata, potrebbe essere meglio completare le tue cure dentistiche una volta tornato a casa. Gli adulti devono pagare per i loro controlli dentistici anche se i trattamenti per problemi causati da malattie serie e inevitabili sono coperti dall’assicurazione sanitaria di base. I denti dei ragazzi vengono controllati annualmente in maniera gratuita dai dentisti della scuola ma i genitori devono pagare per le altre cure anche se alcune autorità locali potrebbero offrire dei sussidi per sostenere i costi. La maggior parte delle persone scelgono di stipulare un’assicurazione complementare per coprire i costi delle cure dentarie.    


 

Gravidanza e parto in Svizzera

Il primo appuntamento da prendere è quello con il medico di famiglia o con il ginecologo. Potresti anche prendere un appuntamento con un’ostetrica. Vedrai il medico e l’ostetrica durante il corso della gravidanza per analisi e controlli. Puoi far nascere tuo figlio in un ospedale, in un centro per le nascite o a casa. L’assicurazione sanitaria di base copre sette controlli e due ecografie, arriva fino a 100 franchi per i corsi pre-parto, il costo del parto e la cura neonatale, tre sessioni di allattamento al seno e un esame di controllo. Per i costi di queste prestazioni non dovrai pagare nessun extra.

L’interruzione di gravidanza

In Svizzera è legale abortire fino a dodici settimane dopo il concepimento senza il consenso del medico. Dalla tredicesima settimana in poi, un dottore deve stabilire che è necessario per la salute fisica e psicologica della donna porre termine alla gravidanza. Il costo dell’aborto è coperto dall’assicurazione sanitaria di base.


 

In caso di emergenza

Il trattamento in emergenza è coperto dall’assicurazione sanitaria di base e puoi consultare qualunque dottore o qualunque ospedale in caso di emergenza, anche se ha una scelta ristretta, una HMO o una polizza Telmed. Potrebbero chiederti i dettagli della tua assicurazione sanitaria anche in caso di emergenza, quindi portala con te in ogni momento. Ci sono servizi medici di emergenza per tutta la notte e il week end, per avere i numeri di telefono devi chiamare il tuo medico di famiglia. Per trattamenti medici urgenti vai all’A&E o ER (Notaufnahme / d’urgence) del più vicino ospedale: la maggior parte di essi hanno un servizio H24 e reparti A&E. Per avere un’ambulanza chiama il 144, il numero è gratuito da qualunque telefono pubblico. Il suo unico compito sarà portare il pazienta all’ospedale, parenti o amici dovranno andare in ospedale per loro conto. L’assicurazione coprirà il cinquanta per cento del costo dell’ambulanza ma per un totale di non più di cinquecento franchi all’anno se non c’è pericolo immediato di vita. Per questa ragione potrebbe essere più conveniente portare il paziente in ospedale con un mezzo privato o con il trasporto pubblico se è in condizioni di muoversi da solo. Altri numero gratuiti utili sono:

  • 112 – per emergenze generiche;
  • 117 – polizia;
  • 1818 – servizio informazioni in tedesco, francese, italiano e inglese;
  • 1414 – servizio di salvataggio svizzero.

 


 

Alcune frasi utili in tedesco e francese

Se ti trovi un’area francofona o germanofona e hai bisogno con urgenza di un medico, potrebbe tornarti utile conoscere almeno un paio di frasi in tedesco e francese.

  • Ho bisogno di un’ambulanza! – Ich brauche einen Krankenwagen!
  • Ho bisogno di un medico – Ich brauche einen Arzt.
  • Chiamate un’ambulanza! – Appelez une ambulance!
  • Ho bisogno di un medico – J’ai besoin d’un médicin.


 

Sposarsi in Svizzera

Una volta che avrai deciso di sposarti in Svizzera, comincerà il lavoro burocratico da fare. Sposarsi o entrare in un’unione civile in Svizzera è relativamente semplice. A differenza che per il comprare una casa o il frequentare una scuola infatti, per sposarsi sono previste procedure simili in tutta la Svizzera, anche se ci sono delle piccole varianti da cantone a cantone. In questa breve guida su come sposarsi in Svizzera, tradurremo anche in tedesco o in francese alcune cose importanti da sapere se intendi sposarti in Svizzera.

Le carte per sposarsi in Svizzera

In Svizzera sono legalmente riconosciuti sia i matrimoni tra eterosessuali che quelli tra omosessuali. Un matrimonio eterosessuale in tedesco si chiama  heart, in francese mariage mentre per le unioni civili i termini sono  standesamtliche Trauung in tedesco e  mariage civil in francese. Per quanto riguarda i matrimoni omosessuali, si chiamano unione domestica registrata nell’area italofona, lié par un partenariat enregistré in quella francofona e  in eingetragener Partnerschaft dove si parla tedesco. Per la dicitura “registrare un’unione” si usa  in eingetragener Partnerschaft in tedesco e  enregistrement du partenariat in francese. Entrambi i tipi di unione sono trattati alla stessa maniera e la procedura è pressoché identica. In ogni caso devi avere più di diciotto anni e non essere già sposato o legato in un’unione civile per andare avanti e sposarti o unirti in unione civile.

I preparativi del matrimonio

Tu e la tua futura sposa (o sposo) dovete presentare gli stessi identici documenti al locale ufficio dello stato civile ( Zivilstandsamt in tedesco e l’office de l’état civil in francese) per chiedere l’autorizzazione alla cerimonia. Solo una cerimonia civile presso l’ufficio dello stato civile crea un’unione legalmente vincolante. Qui puoi cercare l’ufficio più vicino a te per fare domanda.   In genere affinché una domanda venga processata ci vogliono cinque settimane, inclusa la pubblicazione dell’annuncio. Questa pubblicazione è una formalità con la quale viene dichiarata pubblicamente la tua intenzione di sposarti, così da dare la possibilità a chiunque fosse a conoscenza di un qualunque impedimento legale (come un precedente matrimonio non ancora sciolto) di notificarlo all’ufficio dello stato civile. La cerimonia deve avere luogo non prima di dieci giorni e non oltre tre mesi dalla pubblicazione dell’annuncio.

I costi della cerimonia

La cerimonia in genere costa tra i trecento e i quattrocento franchi per una coppia eterosessuale e tra i quattrocento e i cinquecento franchi per una omosessuale. Potrebbero esserci tasse in aggiunta per il servizio durante il Sabato. La documentazione, le traduzioni, la cerimonia religiosa e altre eventuali celebrazioni costituiscono un costo in aggiunta rispetto a questo prezzo.

La documentazione necessaria per sposarsi in Svizzera

Dovrai dimostrare qual è il tuo stato civile (per esempio che non sei mai stato sposato o non lo sei più, stessa cosa dicasi per un’unione civile), qual è la tua identità e la tua residenza. Questo implica che molto probabilmente dovrai recuperare dei documenti ufficiali dal tuo paese di origine. I tuoi documenti stranieri potrebbero avere bisogno anche di una marca Apostille per essere ufficialmente riconosciuti in Svizzera. Questa marca dovrà essere ottenuta dallo stesso paese nel quale il documento è stato emesso quindi avrai bisogno di un certo periodo di tempo per finalizzare la cosa.  Tutti i documenti che provano lo stato maritale (certificati di nascita, di divorzio e via dicendo) non dovranno essere stati emessi da più di sei mesi. Devono essere anche trasmessi in copia originale dal paese che li ha emessi. Fai attenzione perché per i documenti non in francese, tedesco o italiano viene richiesta una traduzione autenticata. Aspettati di dover fornire:

  • prova della tua nazionalità svizzera o della residenza in Svizzera se sia tu che il tuo partner venite da un altro paese;
  • passaporto;
  • certificato di nascita;
  • prova dello stato coniugale incluso un “affidavit” o altra documentazione dal tuo paese i origine che attesti che tu non sei già sposato.

Lo stato di famiglia

In Svizzera il principale documento ufficiale è lo “stato di famiglia” (Familienausweis  in tedesco e  le certificat de famille in francese).  Potrebbero chiederti di produrre quello dei tuoi genitori durante i preparativi del matrimonio. Se non ne hai uno, ti verranno richiesti ulteriori documenti. Dopo di che la cerimonia di matrimonio sarà completa e tu sarai ufficialmente presentato con il tuo nuovo stato di famiglia.

La cerimonia di matrimonio in Svizzera

Tutti i matrimoni in Svizzera devono prevedere una cerimonia civile, che si svolge presso l’ufficio del registro, affinché il matrimonio sia considerato valido a livello legale. Ciò implica che, qualunque sia la fede religiosa, la cerimonia è separata dal procedimento legale. L’altra faccia della medaglia è che non ci sono limiti per quel che riguarda la cerimonia religiosa in sé e per sé e non ci sono requisiti di alcun genere da soddisfare in questo senso. Il rito civile dovrà svolgersi obbligatoriamente in comune e più precisamente nel comune dove uno dei due coniugi, o tutt’e due vivono o al massimo nell’area amministrativa associata. Molti degli uffici del registro hanno sede in palazzi bellissimi e antichi e hanno poco spazio per gli ospiti perciò chiedete di fare un giro dentro prima di invitare troppa gente. I matrimoni non posso essere celebrati di domenica o durante le festività pubbliche. Per le coppie eterosessuali sono necessari due testimoni adulti durante la cerimonia e ognuno ha diritto a scegliersi il proprio testimone. Se non troverai un testimone, sarà l’ufficio stesso a procurartelo. Le coppie dello stesso sesso non hanno bisogno di testimoni. La cerimonia viene tenuta nella lingua locale (francese, tedesco o italiano). Se uno dei membri della coppia o entrambi non comprendono nessuna di queste lingue, sarà necessario un interprete. Di solito non devono essere professionisti certificati ma devono essere almeno competenti.

Il certificato di matrimonio

Se vuoi una copia extra del tuo certificato di matrimonio devi pagare una tassa in più. Chiedilo in anticipo se vuoi prenderlo alla fine della cerimonia. Altrimenti sarà il tuo stato di famiglia a fornire una prova adeguata del tuo matrimonio.

Quale cognome?

A partire dal primo Gennaio 2013, gli sposi hanno diritto a mantenere i loro cognomi originari e questo è il drammatico rovescio di precedenti contenziosi. Potresti anche scegliere di condividere i cognomi in quel caso sull’atto saranno scritti entrambi collegati da un trattino o uno dei due cognomi originali. Non è possibile sceglierne uno nuovo.


 

Visti e permessi

Una volta che avrai sposato un cittadino svizzero (o europeo ma che vive in Svizzera), potrai fare domanda per un visto che ti consenta di riunirti al tuo coniuge.


 

La cittadinanza

Sposare un cittadino svizzero non ti garantisce automaticamente la cittadinanza svizzera ma in ogni caso ti rende la strada più semplice. Puoi fare domanda per la cittadinanza dopo almeno tre anni di matrimonio (gli anni diventano sei se non risiedi in Svizzera).

I figli

I figli delle madri non sposate devono portare il cognome della madre e sono considerati parte della famiglia, tant’è vero che appaiono sullo stato di famiglia di lei. Se al momento della nascita la madre è sposata, il marito è considerato il padre, a meno che non venga provato il contrario. Se il matrimonio avviene dopo la nascita del bambino, questo di norma deve essere adottato ufficialmente dallo sposo dopo la cerimonia se egli vuole avere pieno diritto legale di genitore. Nel 2014 questa situazione è stata contestata in parlamento quindi se hai dei figli che potrebbero trovarsi in una di queste situazioni, controlla  i dettagli prima di procedere a decisioni di qualunque tipo.


 

Proprietà e tasse

Non sorprende che il matrimonio coinvolga anche la tassazione e la proprietà ma i dettagli variano da coppia a coppia. In ogni caso vale la pena notare che la Svizzera ha un sistema molto rigido per quel che riguarda il passaggio dell’eredità e fare semplicemente un testamento non è abbastanza per cambiare il modo in cui una proprietà è divisa. Consulta un avvocato nel caso in cui tu abbia, tanto per fare un esempio, dei figli nati da un precedente matrimonio dei quali devi prenderti cura. Di norma ognuno dei coniugi mantiene la proprietà e l’amministrazione di tutto ciò che possedeva prima del matrimonio o di tutto ciò che riceve individualmente anche dopo lo sposalizio. Le proprietà in comune sono suddivise in parti eguali quando il matrimonio finisce. Gli accordi pre e post matrimoniali sono validi in Svizzera ma devono essere firmati in presenza di un notaio ed essere conformi alla legge svizzera. Sii consapevole che il tuo potere di alterare la situazione dell’eredità e della proprietà matrimoniale è limitato.

 

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

vivere-in-brasileTrasferirsi-in-Svizzera