Serena : da Roma a Melbourne

ebook-melbourne

Con Serena che oggi si trova a Melbourne, ci siamo conosciuti sul forum ed oggi le ho chiesto di raccontare la sua esperienza a tutti gli amici di Portale Australia.

Ciao Serena, chi sei e di cosa ti occupavi in Italia?

Sulle orme di Diana mi trovo anche io a raccontarvi un pò di questi miei primi giorni “a testa in giù”.

Iniziamo dalle presentazioni: mi chiamo Serena, ho 31 anni e sono di Roma. Strano a dirsi ma io ero una delle poche italiane ad avere un lavoro e per di più nel mio ambito di studio! Vi spiego meglio, ho conseguito la Laurea in Architettura e ho lavorato per 3 anni (fino al giorno prima della partenza, non scherzo sono partita il 10 aprile e il 9 ero ancora a lavoro) in uno studio di architettura dove ho imparato il “mestiere” come si soleva dire una volta.

Perché proprio l’Australia?

Why not? Amo la mia terra, amo la mia città ma è diventata una terra inospitale per chi come me vuole fare il mestiere che ama e soprattutto vuole farlo bene e dignitosamente.

Il mio carattere mi porta a volte a fare scelte estreme, e cosa c’è di piu estremo dell’Australia? 20 ore di volo, 15984,28 km distanza, deserto e spiagge interminabili, squali e serpenti anche nei bagni (non scherzo ho trovato un cartello con su scritto “CAUTION SNAKES IN AREA” sulla porta dei bagni di Jells Park!!!!)

Scemenze a parte la mia vita in Italia era diventata monotona e abitudinaria, partenza alle 7,30 da casa poi traffico-lavoro-traffico rientrare a casa e non avere la forza di fare nulla se non cenare e franare sul letto. Avere 30 anni lavorare ed essere costretta a vivere con mamma e papà perche non puoi permetterti neanche di condividere una stanza.

Qui spero di trovare la mia strada in una società dove se sei intraprendente vieni premiato, non solo se sei il figlio del figlio del portiere di qualcuno.

Come ti sei preparata alla partenza?

Ho spulciato internet in lungo e in largo, ho parlato con chiunque avesse voglia di perdere un pò di tempo dandomi retta. Ho conosciuto persone che hanno fatto questa esperienza prima di me le quali mi hanno dato molti consigli e a volte mi hanno riportato con i piedi per terra elencandomi tutte le difficoltà che avrei incontrato in Australia. Questa terra non è il “Paese delle Meraviglie”, l’Australia ti da molto ma tu devi dargli altrettanto in cambio.

Venendo alle cose pratiche: ho fatto richiesta on-line per il visto, dopo 2 ore era già arrivato via mail!!!

Ho preso un volo di sola andata comprando il biglietto on-line direttamente sul sito dell’Ethiad e ultimo ma non meno importate ho prenotato un corso di 8 settimane di inglese!!!! Quest’ultimo passo lo consiglio per molti motivi tra cui quello di conoscere gente: sarà questa la rete di contatti che vi aiuterà in tutto e per tutto, sono ragazzi che stanno affrontando le stesse sfide che vi troverete davanti voi.

Come ti sembra Melbourne?

Onestamente mi sento già a casa, Melbourne mi è diventata subito una città “familiare”. Non ho ancora trovato la mia dimensione ma non mi sento un pesce fuor d’acqua!!!

Per molti aspetti la City (il centro, il cuore pulsante di Melbourne) mi ricorda Roma! Mi apettavo di trovare una città stile “nordico” pulita e curata sotto ogni aspetto e invece non lo è!!! Non stò dicendo che sia sporca tutt’altro, ma se vi guardate bene intorno noterete che non è perfetta ed è proprio questo aspetto che mi piace, la rende piu “umana”.

La grande differenza rispetto all’Italia la fanno le persone: sono rispettose sia delle cose che degli altri! Proprio oggi un mio amico Giapponese mi raccontava di essersi dimenticato il cellulare nella biblioteca nazionale (cosa ci facesse lì ancora lo devo scoprire J ) e di averlo ritrovato il giorno dopo nella hall!!! Quanti di voi hanno perso il cellulare e lo hanno ritrovato? Qui capita in continuazione!!!

Io vivo ospite di alcuni parenti in una zona periferica della città, sono costretta a muovermi con i mezzi pubblici che sono molto cari ma efficententissimi: il treno che deve partire alle 4,13 potete scommetterci che alle 4,13 partirà!!!!

Come è stato il volo?

Questa è una nota dolente.Per quanto mi riguarda è stato devastante!!! La prima tratta di 6 ore (scalo a Abu Dabhi) l’ho passata vicino ad un ragazzo altissimo che poverino non entrava nel sedile e che quindi occupava parte del mio spazio vitale…lo ammetto l’ho odiato!!!

Lo scalo è durato 3h ed è stata una scelta saggia perchè ditemi voi cosa avrei potuto fare da sola in un aereoporto vuoto per 6 ore?

L’ultima tratta, circa 12 ore mi ha lasciato i lividi e non parlo figurativamente, veri e propri ematomi viola sulle braccia L. Purtroppo dormire in aereo e quasi impossibile, puoi schiacciare un riposino ma dopo un pò senti la necessità di cambiare posizione di stiracchiare un pò le gambe cosa quasi impossibile da fare se non hai il posto sul corridoi, e io chiaramente non lo avevo perchè, testa dura quale sono, amo il posto finestrino!!!

Ma la cosa peggiore è stata la puzza di piedi che mi ha tenuto compagnia per tutte e dodici le ore di viaggi!!!

Come ti stai muovendo per cercare lavoro?

Per quanto riguarda il lavoro la faccenda nel mio caso è un pò complicata. Stò cercando un lavoro come cameriera o anche lavapiatti, non mi importa, ma vivo lontano dal centro, circa 1 ora tra treno e bus, e vado a scuola nella City. I miei compagni di classe mi hanno consigliato di cercare in periferia, ed è quello che sto facendo in attesa di finire la scuola per poter cominciare a lavorare full-time  per potermi permettere il trasferimento in una zona più centrale.

Quali sono le cose che hai fatto in questi primissimi giorni a Melbourne?

TFN: si richiede on-line e dopo qualche giorno ti arriva a casa

BANK ACCOUNT: in mezz’ora conto bancario aperto!!!

MEDICARE: Tre secondi e mezzo!!! Basta andare in uno dei centri Medicare che si trovano anche nei centri commerciali (vi posso dire con certezza che a Chadston e a Brandon Park ci sono)

SIM CARD: io ho preso una sim di Aldi (uno dei grandi supermercati che si trovano un pò ovunque) che usa la rete Telstra. Mi è stata consigliata da uno dei miei cugini australiani e per ora non mi sembra male!!!

Sono queste le prime cose necessarie da fare, fatto ciò non vi resta che aspettare che vi recapitano tutto a casa!!!!

Hai conosciuto qualcuno già dall’Italia?

Come ha scritto Diana, dall’Italia mi sono portata solo lei J ci siamo conosciute sul Forum di Portale Australia e ci stiamo supportando una con l’altra cercandoci soprattutto nei momenti di sconforto fantasticando sul nostro futuro, piu o meno vicino, qui a Melbourne.

Com’è il tuo inglese e come pensi di migliorarlo?

Come gia detto mi sono iscritta ad un corso di inglese  (il mio livello è tra Intermidiate ad Upper Intermidiate) e cerco di passare più tempo possibile con i miei compagni frequentando le attività proposte dalla scuola.

Dove alloggi attualmente e quanto paghi?

Attualmente sono ospite dai miei parenti australiani, persone adorabili e premurose che cercano di non farmi mancare nulla e di non farmi sentre la mancanza di casa. Soluzione molto cheap ma allo stesso tempo scomoda perchè sono fuori dal mondo in un adorabile quartiere residenziale. Stò progettando un trasferimento in città non appena avrò i fondi necessari  per pagarmi un affitto cercando poi di  aggregarmi a qualche compagno di classe o a Diana J.

 

Post del forum consigliati

Recommended Posts
Comments

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

gold-coast