Dove trovare i migliori annunci di lavoro in Australia

Quando state cercando lavoro in Australia è sempre bene considerare la questione della ricerca anche dalla parte del datore di lavoro. È molto importante perciò sapere dove le compagnie australiane pubblicano gli annunci relativi alle assunzioni: se conoscente i posti in cui le società cercano i dipendenti, allora potete farvi avanti e posizionarvi così da aumentare le possibilità di essere trovati dai manager addetti alle assunzioni. È una questione di buon senso assicurarsi di concentrare i vostri sforzi sugli stessi siti che le compagnie australiane usano per reclutare i dipendenti.

Bacheche per gli annunci di lavoro specifici

Molte compagnie pubblicano gli annunci su delle bacheche specializzate che si focalizzano su un tipo particolare di attività o su un’area geografica. Ci sono almeno un paio di buone ragioni per cui i manager addetti al reclutamento si sforzano di orientare il più possibile i tentativi di reclutamento: innanzitutto agire così significa ridurre in partenza il numero di candidati e questo è un innegabile vantaggio per una società che è magari abituata a ricevere centinaia, quando non migliaia, di curricula; in secondo luogo chi risponderà ad annunci più specifici sarà un candidato già ben orientato a trovare un particolare tipo di lavoro che si adatti alle sue abilità. Per quanto riguarda la sede lavorativa è chiaro che per l’azienda è più semplice e meno dispendioso invitare a un colloquio e assumere candidati locali.  Pubblicare su una bacheca locale offre, come è logico, molte più opportunità di assumere personale che proviene dallo stesso luogo in cui si trova l’azienda. Non sottovalutate questo aspetto e anzi sfruttatelo a vostro vantaggio: prendetevi un poco di tempo per fare ricerche su siti di nicchia pertinenti al vostro ambito lavorativo e su siti locali che coprono l’area in cui siete interessati a lavorare.

Tecnologie per il Talent Mangement

Sempre più aziende, grandi, medie o piccole che siano, si servono di strumenti tecnologici per la “gestione del talento”, vale a dire di tecnologie che monitorano i candidati e aiutano a restringerne il numero per trovare i migliori candidati per le posizioni aperte. Da questa circostanza potrete trarre vantaggio organizzando il vostro curriculum in modo tale da renderlo più competitivo: sistemate i contenuti secondo un criterio prioritario, in modo tale che le vostre esperienze più importanti e rilevanti si trovino in cima insieme ai risultati più significativi che avete raggiunto. Fate un confronto tra il vostro curriculum e l’annuncio di lavoro che vi interessa: usare sul curriculum alcune delle parole chiave contenute nella descrizione del lavoro aumenterà le possibilità che il software di talent management classifichi il vostro curriculum come idoneo per il lavoro. Dovete stare attenti a fare in modo di scegliere parole chiave che facciano riferimento a requisiti specifici del lavoro che desiderate: menzionate le vostre specifiche abilità, le competenze tecnologiche, i precedenti datori di lavoro e le credenziali rilevanti.

Siti di networking professionale

Abbiamo già a lungo parlato dell’importanza dei siti di networking professionale nella ricerca del lavoro ma ripetere e aggiungere qualche dettaglio non può che giovare. Fra tutti LinkedIn è sicuramente il più quotato tra le tante compagnie in cerca di dipendenti sia perché attraverso di esso possono trovare un più elevato numero di candidati qualificati, sia per il sistema integrato di referenze. Il direttore delle comunicazioni aziendali di LinkedIn, Kay Luo, spiega così il successo del sito: “La ragione principale per cui molte compagnie lo usano è per trovare candidati passivi. In secondo luogo perché le referenze ricevute dagli impiegati sono altamente considerate. LinkedIn in parole povere aiuta le compagnie a gestire a proprio vantaggio il network degli impiegati”. Già altrove ci siamo dilungati sul modo in cui dovete ottimizzare il vostro profilo LinkedIn per essere trovati dalle società con cui siete interessati a lavorare.

I siti web delle compagnie

Alcune compagnie in fase di nuove assunzioni riducono reclutamento online, perciò fate attenzione e controllate direttamente sui siti delle società che vi interessano. Andate direttamente alla fonte, controllate se ci sono offerte che vi interessano e fate domanda direttamente online, cosa possibile su molti siti. Potreste trovare annunci che non vengono pubblicati da nessun altra parte; sui siti di molte compagnie poi potete presentare domande per qualunque tipo di assunzione, da un semplice part-time alle più elevate cariche manageriali. Un buon modo per andare alla ricerca degli annunci direttamente sui siti delle compagnie è servirsi di motori di ricerca come LinkUp.

Bene, lo abbiamo capito: il mercato del lavoro australiano è molto competitivo, quindi è importante occuparsi di ogni dettaglio se siete alla ricerca di un lavoro. Sarebbe più facile, questo è ovvio, mettere il vostro curriculum su una bacheca e attendere che una società vi contatti. Ma questo potrebbe non accadere mai. Allora è meglio darsi un poco più da fare ed essere sicuri di aver tentato tutto il possibile per cercare lavoro in tutti i posti che secondo voi hanno qualcosa da offrirvi. Alla lunga questo sforzo vi ripagherà, anche se avrete dovuto spendere molto tempo a cercare lavoro e a fare domande per ottenerlo. Quando cercate lavoro dunque, dovrete ricordarvi che è molto importante fare in modo che i datori di lavoro riescano a trovarvi con facilità online. Travolti spesso da una marea di curricula, gli addetti alle assunzioni sono alla ricerca di “candidati passivi”, cioè quei candidati che non sono per forza alla ricerca di un lavoro ma che non disdegnerebbero un’offerta qualora questa si presentasse inaspettatamente alla loro porta. Chiunque non abbia voglia di perdere una buona occasione dovrebbero rendere le proprie credenziali online facilmente accessibili. Vediamo ora quali sono i modi per farvi notare da potenziali datori di lavoro.

Ricerca dei candidati

Oltre a visualizzare i curricula inviati sui propri siti web o su siti specializzati nella ricerca di lavoro come Monster o CareerBuilder, i datori di lavoro sono alla continua ricerca di candidati passivi e scavano in Internet per scovare le migliori persone da assumere, indipendentemente dal fatto che queste siano espressamente interessate alla loro compagnia. Abbiamo visto come una prima scrematura dei candidati per un lavoro sia ormai in molte aziende affidata a software specializzati nella ricerca di parole chiave e analisi dei profili. La stessa cosa può dirsi della ricerca di candidati passivi: molte aziende si servono di programmi come Airs Sourcepoint il quale, tanto per fare un esempio, ricerca non solo tra tutti i curricula dei database cui il manager addetto alle assunzioni ha accesso ma anche su LinkedIn, ZoomInfo, Jobster e Ziggs oltre che sul proprio database dedicato alla ricerca di candidati passivi. L’utilizzo di un simile sistema consente ai reclutatori di contattare i candidati più in fretta e più facilmente.

Siti per il Networking professionale

Anche i reclutatori e i manager delle risorse umane registrano i loro profili su siti come LinkedIn per entrare in contatto con potenziali candidati da assumere. Su LinkedIn ci sono membri di praticamente tutte le più importanti aziende del mondo, in qualunque settore esse operino. Fate un rapido calcolo di quanti contatti potenziali contiene e assicuratevi di includere nel vostro profilo i colleghi passati e presenti, lo stesso dicasi dei clienti e dei compagni di classe in modo da poter trarre il maggior vantaggio possibile dal vostro network. Se siete in cerca di lavoro potete utilizzare la ricerca di candidati passivi effettuata dai datori di lavoro a vostro vantaggio: rendete le informazioni sul vostro conto (curriculum, abilità, esperienze e via dicendo) reperibili per quando le compagnie saranno alla ricerca di candidati. Dovete mettere a punto il vostro curriculum e gli altri dati che avete online in modo tale da figurare nei risultati delle ricerche effettuate dai datori di lavoro che potrebbero offrirvi un impiego appropriato alle vostre capacità e attitudini.

Rendete disponibili le informazioni professionali su di voi

Se volete che un datore di lavoro vi trovi, è importante che il curriculum che postate e il profilo che create contengano informazioni specifiche a proposito delle vostre credenziali e qualifiche, Ecco cosa dovrebbe contenere il vostro curriculum:

–       Parole chiave: se non siete sicuri su quali dovrebbero essere, usate un motore di ricerca come Indeed.com per cercare dei lavori che corrispondano alle vostre qualifiche. Una volta che avrete identificato dei termini adatti a descriverli, usateli nel vostro curriculum. In questo modo verrete trovati da datori di lavoro alla ricerca di impiegati con qualifiche analoghe a quelle riportate sugli annunci che vi interessano.

–       Posizione lavorativa: spesso i datori di lavoro sono interessati a candidati con un’esperienza specifica e li cercheranno sulla base della posizione ricoperta.

–       Qualifiche: siate specifici in proposito; qualunque siano le qualifiche e le certificazioni che avete, menzionatele.

–       Affiliazioni: Fate un elenco delle organizzazioni professionali di cui fate, o avete fatto, parte.

Oltre a queste cose dovreste ricordarvi di aggiornare il vostro curriculum regolarmente: molti database hanno delle opzioni tali da consentire ai datori di lavoro di cercare solo tra i nuovi curricula o tra quelli postati in un certo periodo di tempo. Quindi se volete essere trovati dovete aggiornare il vostro curriculum di frequente.

Organizzare e gestire un profilo

Vediamo adesso come organizzare e gestire il vostro profilo sui siti di networking professionale. Anche questi siti infatti sono un importante fonte di candidati passivi per i datori di lavoro. Nel creare il vostro profilo dovreste mettere la stessa attenzione e la stessa cura che avete usato per redigere il vostro curriculum. Includete sia le vostre esperienze che la vostra formazione, le associazioni di cui fate parte e i vostri interessi personali. Una volta che avrete creato un profilo, i potenziali datori di lavoro saranno in grado di trovarvi e voi potrete connettervi con altri utenti che di sicuro vi aiuteranno per perseguire la vostra carriera e raggiungere gli obiettivi lavorativi che vi siete prefissati.

Associazioni studentesche

I laureati dovrebbero sempre controllare quali risorse di networking sono messe a disposizione dalla loro università. Molti atenei hanno database degli alunni specificamente concepiti per creare dei network. Molti ex alunni sono interessati a reclutare professionisti che si sono formati presso lo stesso istituto: un’altra risorsa dalla quale potrete tratte vantaggio. Se siete alla ricerca di un lavoro è importante imparare a beneficiare di qualunque risorsa disponibile. Molti datori di lavoro hanno creato delle associazioni di ex alunni per rimanere in contatto con i colleghi del passato. Se un vostro datore di lavoro ha fondato un’associazione entrate a farne parte: di certo i precedenti colleghi sapranno aiutarvi per i vostri progetti di carriera futuri.

Associazioni professionali

Appartenete a una qualsiasi associazione professionale? Se è così, controllate se hanno un database. Questo è un altro buon metodo per aiutare i potenziali datori di lavoro a trovarvi online.

Mantenete provate le vostre informazioni personali

Rendere le vostre informazioni professionali reperibili sul web non include tutti quei dati personali che condividete su social network come MySpace e Facebook e che non sarebbero appropriati da far leggere a un datore di lavoro. Certe informazioni dovrebbero rimanere private ed essere accessibili solo alle persone con cui vi sentite completamente a vostro agio. Se vi preoccupate della vostra privacy potete anche limitare le informazioni di contatto visualizzabili sul vostro curriculum.

Essere presenti online

Tenete a mente che la vostra presenza online deve essere allo stesso tempo professionale e decorosa. Non importa quante volte il vostro curriculum appare sul vostro profilo se ci sono refusi o errori grammaticali. È una cosa molto importante comunicare in maniera professionale con i vostri contatti (sia con chi vi contatta che con le persone che voi contattate): assicuratevi che le vostre email e i vostri messaggi istantanei siano scritti in maniera appropriata, imparate a considerarli come corrispondenza ufficiale, proprio al pari di una lettera o di una telefonata.

Come ultimo suggerimento vi consigliamo di tracciare una mappa di tutti i siti in cui avete postato il vostro curriculum e di tutti i profili che avete creato (insieme a una lista delle password ovviamente). In questo modo riuscirete ad aggiornare tutto di frequente e a mantenere fresche le notizie che avete pubblicato online.

Post del forum consigliati

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

network-di-contattitrovare-lavoro-social-network