Soffri di bassa autostima? La cura c’è

A chiunque possono capitare dei periodi in cui vediamo tutto nero, dove i pensieri positivi vengono travolti da una valanga di pensieri negativi e l’unico desiderio è quello di sotterrarci sotto una montagna di coperte. Ecco, questo è uno dei momenti in cui l’autostima è bassa, molto bassa.

Di questa nostra condizione se ne accorge anche il mondo esterno e l’unico risultato sarà il sentirsi soli e l’isolamento. Senza rendercene conto infatti, quando i pensieri negativi prevalgono su quelli positivi, finiamo per entrare in un tunnel di isolamento dal mondo per poi risvegliarci soli e con una maggiore sensazione negativa dentro di noi.

L’autostima dipende dalla considerazione che abbiamo di ciò che siamo, e molto spesso essa varia dai piccoli successi quotidiani, che siamo in grado di conquistare.

Senza dubbio, i periodi bui e tetri equivalgono a periodi di buio anche nel nostro profondo essere, e, come abbiamo visto nell’articolo precedente, finiremo per dipingere un ritratto di noi stessi nel quale prevarranno le ombre. Inevitabilmente con un atteggiamento pessimista entreremmo in un tunnel profondo, dove la luce non accenna ad intravedersi. Per risolvere il problema dell’austostima bassa e per riportare quindi, un po’ di luce nella nostra vita, bisognerà fare un duro lavoro sul nostro essere.

Per cercare di intraprendere la via d’uscita dal tunnel della poca fiducia in se stessi, conviene iniziare a pensare che l’autostima è qualcosa di mutevole. Il suo grado varia a seconda delle situazioni e dei periodi che stiamo vivendo, quindi se ci trovassimo in una condizione di bassa autostima, essa non sarebbe una condizione definitiva.

Tutto dipende da noi!

I pensieri negativi che si alternano in un vortice pericoloso sono il frutto di una bassa autostima. Travolti da una tempesta di pensieri pessimisti ed emozioni negative, sarà sempre più difficile ritrovare la serenità. Anzi, abbandonandosi ad un continuo lamentarsi e alla perenne insoddisfazione, si entrerà in uno stadio mentale molto pericoloso, la depressione.

Qual è la cura per chi soffre di autostima bassa? Esiste una cura? Certo. Basterà iniziare a credere in se stessi, imparando ad ascoltare la voce interiore, fidandosi delle proprie emozioni e delle proprie capacità Solo conoscendo veramente noi stessi, potremmo iniziare a conoscere agli altri. E il saper stare in mezzo ad altre persone porterà a vivere meglio. Giudizio e consapevolezza di sé sono le migliori medicine per combattere un basso livello di autostima.

È normale che l’idea che abbiamo di noi stessi nasca anche dai giudizi e dai pensieri altrui, ma è bene ricordare che nessuno potrà conoscervi quanto vi conoscete voi. Occorre infatti avere la capacità di far valere il concetto personale che uno ha della propria essenza, per iniziare a sentirsi bene con sé e con gli altri.

Ciò che conta è conoscere i propri pregi e i propri difetti, per potersi muovere in direzione della felicità, indipendentemente dal mondo esterno. Una citazione molto significativa, che mi viene in mente a riguardo, è il consiglio di imparare dagli uccellini. Loro infatti non hanno paura di poggiarsi sulla punta del ramo, perché sanno che, qualora quel ramo si spezzasse, potranno sempre contare sulle proprie ali. Ecco, quindi cosa si deve fare, imparare a contare sulle ali della propria capacità. È solo in questo modo che si potrà trovare la lucidità, per fare un passo avanti nella scalata alla felicità.

Lasciate perdere le sensazioni frustranti e la poca convinzione in voi stessi, ma cercate di metabolizzare in maniera positiva tutte le situazioni, anche quelle negative, per poter trarre da tutto ciò che vi circonda e vi accade, il giusto insegnamento.

È arrivato il momento che vi libriate verso una nuova felicità!

Post del forum consigliati

Recommended Posts
Comments
  • Melchiorre

    Antonino le faccio i complimenti per questo articolo, purtroppo è una vita che devo fare e non ho mai fatto. La ringrazio innanzitutto per il tempo che sta dedicando e anche per le belle parole di incoraggiamento che quotidianamente leggo nei suoi articoli.

    Melchiorre Derrico

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

scoprire-australiaIl-segreto-della-felicità