Trovare lavoro in Australia con Linkedin

trovare-lavoro-linkedin

Se siete in cerca di lavoro e siete sicuri di aver attivato tutti i canali possibili per ottenere l’impiego dei vostri sogni, o anche qualcosa in meno, dovreste dare un’occhiata a questo articolo. Di seguito infatti vi diamo un po’ di suggerimenti per sfruttare al meglio il vostro profilo LinkedIn che, se non lo sapete, è un sito che si auto-presenta e promuove come un social network per professionisti e viene regolarmente utilizzato con ottimi risultati da milioni di persone per condividere informazioni a proposito delle loro aziende o per discutere problematiche fondamentali nei loro lavori. Cosa può allora fare LinkedIn per un professionista alla ricerca di un impiego? Sicuramente molti di noi non lo conoscono bene quanto dovrebbero perché questo social network possiede una miriade di opzioni interessanti e utili per aiutarvi a trovare un lavoro. A patto di saperlo usare al meglio naturalmente perciò se non siete sicuri di saperlo fare seguite i nostri suggerimenti per inseguire la carriera dei vostri sogni. 

1.      Trattate il vostro profilo come qualcosa di più di un semplice curriculum cartaceo

Le parole d’ordine sono: evitare i cliché ed essere creativi. Lo scorso anno le parole “responsabile”, “strategico” e “operativo” sono state le più inflazionate tra quelle utilizzate nei profili dei membri di LinkedIn nel Regno Unito; ricordate però che il network è qualcosa di più di un semplice curriculum cartaceo, perciò invece di usare parole scontate e generiche, migliorate la qualità delle vostre credenziali professionali servendovi delle opzioni dinamiche messe a disposizione dal sito. Per esempio potete inserire dei lavori che avete fatto in passato, dei video o delle presentazioni per dimostrare le vostre capacità professionali. Queste cose sono molto più potenti e convincenti delle semplici parole. 

2.      Fai in modo che sia facile trovarti

I reclutatori usano delle parole chiave molto ben definite quando fanno delle ricerche su LinkedIn per trovare ai loro clienti i giusti candidati, che lavorano nel giusto settore e che sono alla ricerca proprio di quel lavoro. Perciò capite bene quanto è importante fare in modo che possano trovarvi molto facilmente. Fin dall’inizio il vostro titolo di apertura su LinkedIn può darvi l’opportunità di sintetizzare non solo chi siete ma anche cosa volete, in modo tale che sarà più semplice trovarvi attraverso le ricerche. Dovreste pensare al modo in cui è più probabile che qualcuno incroci il vostro profilo: per farlo considerate cosa realisticamente i reclutatori potrebbero cercare in un candidato e provate a fare in modo che si adatti al vostro titolo d’apertura.

3.      Cominciate quando intendete proseguire

I profili concepiti da LinkedIn sono suddivisi in sezioni per un motivo. Durante un colloquio non vi sognereste mai di fornire una mezza risposta solo perché ne avete abbastanza e allora perché lasciare il vostro profilo completo solo per metà? I profili completi hanno sette volte le possibilità di quelli incompleti di essere visionati e il numero sale a undici quando sono provvisti di foto. Se poi volete alzare ancora il numero di probabilità che il vostro profilo venga visionato, non avete che da aggiungere più di una delle posizioni che avete ricoperto in passato, qualunque essa sia, non importa se la ritenete irrilevante. 

4.      Scegliete attentamente le giuste abilità

Siate il più specifici possibili a proposito delle capacità che vi rendono bravi nel vostro lavoro. I vostri contatti adesso hanno la possibilità di avallare queste capacità, così da dimostrare a un reclutatore che siete degni di fiducia, e i vostri precedenti datori di lavoro possono dare garanzie in proposito nelle referenze che danno sul vostro profilo, rinforzando così la convinzione che siete idonei a rivestire un determinato ruolo e ve lo meritate. Ben settantacinque tra le cento società del FUTSE si servono delle squadre di Talent Solutions di LinkedIn per cercare i candidati migliori. Se non includete le capacità che avete nel vostro curriculum, potreste fallire nell’impresa di essere in evidenza in una ricerca e questo proprio mentre qualcuno è alla ricerca di una persona esperta come voi. 

5.      Seguite la compagnia dei vostri sogni

Inseguire la carriera dei sogni e cominciare da zero è una prospettiva scoraggiante, specialmente quando avete molto da imparare ma per fortuna LinkedIn è una miniera viva di informazioni che potrete usare a vostro vantaggio. Innanzitutto dovete sapere che sul network sono presenti le pagine di oltre tre milioni di compagnie, perciò fareste bene a seguire solo quelle con cui siete interessati a lavorare. In questo modo riceverete tutti gli aggiornamenti quando qualcuno lascia la compagnia o si unisce ad essa e vi verranno notificate le eventuali postazioni aperte. Le pagine delle compagnie presenti su LinkedIn vi mostrano anche se qualcuno dei vostri contatti conosce persone che lavorano nelle compagnie che seguite. 

6.      Ritagliate il vostro profilo per aprire una nuova carriera

Perseguire una nuova carriera dopo aver trascorso anni in un settore apparentemente non connesso con quello che state cercando, potrebbe farvi credere che il pacchetto delle vostre abilità non sia rilevante ma grazie allo strumento di Job Search fornito da LinkedIn sarete in grado di costruire un profilo che vada a piazzarsi proprio sulla strada del datore di lavoro. Selezionate le abilità chiave richieste in un annuncio di lavoro a cui siete interessati e poi pensate alle occasioni in cui avete usato abilità come time-management, organizzazione, lavoro di squadra e flessibilità in aree diverse da quella a cui vorreste accedere; infine assicuratevi di sottolineare adeguatamente le situazioni in cui avete utilizzato queste abilità trasferibili e ritagliate il vostro curriculum in base alle richieste fatte nell’annuncio. 

7.      Fate un piccolo lavoro investigativo

Non importa quanto a lungo vi siete preparati per un colloquio, non sarete mai in grado di anticipare le domande che vi verranno poste. Ma almeno adesso potete trovare dei punti di incontro con un potenziale datore di lavoro prima di incontrarlo. Al giorno d’oggi i professionisti si iscrivono a LinkedIn al ritmo di due al secondo, Servitevi della funzione Advanced People search (Persone- ricerca avanzata) per trovare informazioni su uno, o più, degli oltre duecentosettantasette milioni di professionisti presenti sul network prima di avere un incontro faccia a faccia. Scoprirete i contatti comuni, il tempo in cui hanno rivestito il loro attuale ruolo, le esperienze precedenti, le abilità e gli interessi. L’ideale per riempire quei primi momenti di imbarazzante silenzio. 

8. Costruite il vostro network

È una regola non scritta eppure fondamentale che cinquanta è il numero minimo di contatti per un profilo di successo su LinkedIn: insomma più connessioni siete in grado di costruire più di frequente comincerete ad apparire nelle ricerche. Famiglia, amici, colleghi e pari grado sono contatti preziosi ma evitate di mandare messaggi impersonali per chiedere i contatti o a cosa non vi farà avere molti amici. Quando chiedete una connessione rimanete sul personale invece di inviare il messaggio standard di LinkedIn, questo aiuterà a creare una relazione. 

9. Spalancate le porte delle vostre opportunità

Se non avete un lavoro, è facile che vi sentiate invisibili. Per questo LinkedIn vi viene incontro con una funzione fantastica: i gruppi. È chiaro che più persone sanno che esistete su LinkedIn più diventerete visibili, vale a dire che il vostro profilo otterrà più visite. Esistono molti tipi diversi di gruppi come quelli per un’azienda specifica, quelli dedicati alle posizioni di entrata e quelli impostati su uno specifico tipo di lavoro. La cosa funzione così: più siete coinvolti nelle discussioni dei gruppi più acquisite visibilità perché i reclutatori molto spesso seguono attentamente le discussioni nei gruppi. Ovviamente potete unirvi a più gruppi che riguardano il vostro settore lavorativo e partecipare a tutte le discussioni che vi pare. I membri di LinkedIn condividono opinioni e conoscenze in oltre due milioni di gruppi presenti sul sito. I gruppi forniscono un terreno comune agli utenti e vi daranno la possibilità di entrare in contatto coi professionisti del vostro settore specifico. Se ne avete voglia potete anche iniziare una discussione su un argomento specifico che vi interessa. Così se il lavoro non viene da voi, fareste meglio a prendere la situazione in mano voi stessi.

10.  Dimostrate di essere fortemente motivati nella ricerca del lavoro

La chiave per lo sconfinato mondo di LinkedIN è la funzione Job Seeker. Una versione di prova, gratuita per i primi trenta giorni (successivamente il costo sarà di circa quindici euro al mese equivalenti a poco più di ventitré dollari australiani), vi garantirà un Job Seeker Badge sul vostro profilo. Attraverso di esso un potenziale datore di lavoro saprà immediatamente che siete in cerca di una nuova opportunità e vi darà la possibilità di sapere chi sta visionando il vostro profilo, funzione in genere oscurata da parte degli utenti qualora scelgano di non mostrare le loro attività. Questa opzione di certo vi porrà al di sopra degli altri candidati e vi fornirà una visione più completa di certo molto utile ai vostri scopi. 

11. Controllate la sezione degli annunci di lavoro

LinkedIn possiede una sezione dedicata agli annunci di lavoro. I datori di lavoro postano regolarmente gli annunci relativi ai posti vacanti nella speranza che il candidato ideale (magari potreste essere proprio voi), incroci la sua strada. Cliccate sulla Jobs tab in cima alla homepage e verrete trasportati sulla pagina di ricerca dei posti offerti tramite parole chiave; qui troverete anche una lista di offerte di lavoro suggerite in base al vostro profilo.

12. Completate il vostro profilo

Più è completo il vostro profilo più LinkedIn sarà in grado di suggerirvi dei lavori che si adattano a voi. È ovvio che un profilo quanto più completo possibile attrae molti più visitatori dal momento che ciò che i reclutatori cercano è di avere il numero maggiore di notizie su di voi. Quando un datore di lavoro sfoglierà il vostro profilo, si farà un’idea di voi basata sulla vostra tag line, sulla vostra presentazione e sulle vostre specializzazioni. Probabilmente la cosa più importante per lui saranno la vostra esperienza e formazione ma i più importanti restano i campi che abbiamo poc’anzi menzionato, perciò cercate di compilarli al meglio possibile. C’è anche un campo in cui potete inserire i vostri interessi, vale a dire le ragioni che vi hanno spinto a creare un profilo su LinkedIn e le cose tramite cui le persone possono stringere un rapporto con voi. Se siete su LinkedIn per velocizzare la vostra ricerca di lavoro non siate timidi e selezionate la voce “opportunità di carriera”.

13. Rimanete connessi

Una volta che sarete entrati in confidenza coi membri del network che condividono i vostri interessi e le vostre specializzazioni vi troverete ad avere molti più contatti. I contatti su LinkedIn equivalgono alle amicizie di Facebook e ai Followers di Twitter. Potete invitare le persone a diventare un vostro contatto o essere invitati. Non aspettate di essere invitati se pensate che qualcuno possa portarvi dei benefici o che si auna persona interessate con cui intendete connettervi in una maniera più approfondita: mandate un messaggio di invito. Un vantaggio non irrilevante dell’essere connessi con qualcuno è che potrete scambiare messaggi gratuitamente senza dover pagare per un upgrade delle mail in entrata.

14. Imparate a scrivere i messaggi

Perché l’abilità di inviare messaggi è così importante? Molti membri di LinkedIn non mostrano il loro indirizzo email sul profilo pubblico così, a meno che non conosciate qualcuno personalmente, non avete altro modo di contattarli privatamente se non tramite la funzione Messaggi. Sia che inviate i vostri messaggi ai contatti per chiedere delle dritte a proposito di posizioni aperte, sia che li inviate per avere informazioni a proposito della società con cui lavorano o per proporre spontaneamente la vostra candidatura, fatelo nel modo giusto. Siate chiari sul motivo per cui li state contattando e su cosa state cercando di sapere. Chiedete anche se c’è qualcosa su cui hanno bisogno di informazioni. Così anche i contatti a cui chiedete informazioni saranno sicuramente lieti di aiutarvi.

15. Prendete parte alle “Domande e risposte”

Un’altra funzione molto utile per incontrarle persone e fare in modo che diventino vostri contatti è la funzione “Domande e risposte”. Qui potete chiedere praticamente tutto all’intera community di LinkedIn dopo aver inquadrato l’argomento che più o meno si adatta a una delle categorie designate. Anche in questo caso fare domande è molto utile per avere informazioni e consigli su un particolare ruolo lavorativo, una società o un’industria. Ricordate: non è importante la quantità di risposte che ricevete ma la qualità. Basta anche una sola risposta, purché risulti utile ai vostri scopi. È ugualmente importante rispondere alle domande, così facendo infatti attirerete l’attenzione delle persone su di voi e sul vostro profilo. Inoltre se rispondete a domande sulle vostre specializzazioni, i potenziali datori di lavoro potranno vedere le vostre competenze ed esperienze in atto.

16. Condividete gli aggiornamenti

Già, proprio come ogni altro social network, LinkedIn posiiede la temuta funzione “Aggiorna il tuo stato”. Usatela a vostro vantaggio mantenendo i vostri contatti aggiornati a proposito del vostro lavoro volontario, delle vostre attività di networking e di come state implementando le vostre abilità. In questo modo i potenziali datori di lavoro sapranno che state agendo in maniera attiva e creativa nella ricerca del lavoro, dimostrando entusiasmo e impegno nel mirare al ruolo giusto.

17. Raccomandazioni (o segnalazioni)

Le persone non devono necessariamente prendere le vostre parole per buone senza una prova e la funzione “Raccomandazioni” (o “Segnalazioni”) offre la possibilità alle persone che hanno lavorato insieme in un’azienda o a un progetto di avallare le affermazioni di altri. Ogni raccomandazione consiste di poche righe, sufficienti a fare in modo che un potenziale datore di lavoro o cliente si facciano un’idea di voi. Come fare per avere delle raccomandazioni? Chiedetele! Sulla pagina del vostro profilo troverete un pulsante dedicati, cliccatelo e compilate il form in cui vi porta. Lo ripetiamo: non siate timidi nel chiedere, se una cosa sta lì è perché deve essre usata.

18. Trovate eventi ai quali partecipare

Per quanto utile un social network possa essere, non dovete privarvi di una vita offline. In questo senso LinkedIn può aiutarvi a trovare eventi ai quali partecipare dal momento che questo è un altro argomento a proposito del quale i membri possono postare. Basta indirizzare il puntatore del vostro mouse sul menu a tendina nella home page e cliccare sulla voce “eventi”. Sulla home page di questa sezione potrete vedere gli eventi a cui parteciperanno i vostri contatti o anche solo quelli a cui sono interessati; potete anche vedere quali sono gli eventi pi popolari su LinkedIn in generale. Cliccate sul pulsante “Trova eventi” per effettuare una ricerca i parole chiave filtrata in base alla data, al luogo e al tipo di evento. È un modo molto semplice per trovare eventi locali collegati alle vostre specialità professionali o alle vostre aziende predilette.

19. Esplorate le altre applicazioni

Esistono molte altre applicazioni su LinkedIn che potrebbero esservi utili. Entrando nella directory “Applicazioni” e cliccando sul menu a scomparsa “Altro” vedrete che è possibile collegare al profilo LinkedIn il vostro blog o i vostri aggiornamenti di Twitter, condividere una lista di letture personali da Amazon, contenuti, presentazioni  e creare sondaggi. Usate anche queste funzioni, sono altre possibilità di fornire informazioni alle persone su di voi o di ottenere informazioni per la vostra ricerca di lavoro.

Quella che vi abbiamo fornito non è assolutamente un elenco esaustivo dei modi in cui una persona alla ricerca di lavoro può usare LinkedIn. Come tutte le piattaforme online, LinkedIn è allo stesso tempo utile e divertente, prendetevi un poco di tempo per esplorarlo e comprenderne le caratteristiche fondamentali. Una volta che avrete scoperto altri modi di usare LinkedIn a vostro vantaggio per trovare lavoro, condividete con noi i vostri segreti! Anzi, siamo sicuri che avete già dei suggerimenti da elargirci.

Post del forum consigliati

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

Evitare-di-cambiare-lavoro