Addio biglietto cartaceo, benvenuta Opal smartcard

Che scomodità avere il portafoglio pieno di biglietti dell’autobus! Hai mai pensato “sarebbe più comoda una tessera”? Se l’hai fatto, sarai felice di sapere che è nata la nuova carta Opal card, un’utilissima alternativa sia al biglietto cartaceo che alle tessere per gli abbonamenti!

Viaggiatore, ti presento la Opal Card

L’inarrestabile marcia delle smartcard come le carte Opal, Myki e Go continua con una nuova carta pensata per cambiare il modo di viaggiare. Anche coloro che hanno evitato fino a questo momento di convertirsi alle tessere magnetiche, saranno obbligati adesso a saltare a bordo della tecnologia del “convalida prima-convalida dopo” la corsa.

Le nuove macchine automatiche di biglietti hanno cominciato a emettere un nuovo tipo di smartcard la scorsa settimana. I capi del trasporto affermano che si tratta di una prova, lo hanno ammesso in un’intervista rilasciata al sito news.com.au. Il nuovo tipo di biglietto verrà progressivamente attivato attraverso la rete.

Le smartcard hanno già convertito i pendolari e coloro che fanno l’abbonamento ai mezzi pubblici, ora è il momento di convincere anche i sostenitori del classico biglietto cartaceo.

Il successore delle tessere elettroniche è una nuova smartcard che per il momento non esiste da nessun’altra parte se non in Australia. Si chiamano carte “Opal a singola corsa”, e hanno cominciato a essere dispensate da una manciata di distributori automatici a Sidney. I nuovi biglietti sono più leggeri delle carte standard e alla fine del viaggio si possono tranquillamente buttare via.

“La nuova Opal card a singola corsa sembra un biglietto cartaceo ma contiene un microchip e un’antenna: il che permette ai clienti di convalidare la tessera prima e dopo la corsa nei lettori di Opal card quando sono in viaggio”, ha detto a news.com.au una portavoce della TfNSW, sigla per “Trasporti per l’NSW” (agenzia australiana di viaggi per lo stato del New South Wales). “Queste macchine offrono un biglietto Opal a singola corsa come ‘ultima risorsa’ per i clienti che lasciano la loro Opal card a casa”.

Le smartcard monouso sono già utilizzate a Singapore e in Olanda, ma in Australia sono una novità, quindi non sono ancora disponibili in tutte le città nonostante sistemi come Myki siano stati introdotti già dal 2008.

Le carte sono disponibili in nove stazioni di Sydney, ma anche a Blacktown e a Granville.

“Questa prova permette alla TfNSW di monitorare l’utilizzo del biglietto Opal a singola corsa nella quotidianità dei clienti”, aggiunge la portavoce. “Le nuove macchine saranno progressivamente attivate nei prossimi mesi come prova tecnica del trasporto e saranno disponibili in altre città.”

Puoi vedere i circuiti elettronici al loro interno

Il direttore della Public Transport Users Association of Australia (PTUA), Daniel Bowden, ha accolto con favore la mossa nel New South Wales, ma si è domandato perché il sistema Myki, introdotto nello stato Victoria, pur avendo abolito da tempo i biglietti cartacei, non abbia pensato ad un rimpiazzo degli stessi con una smartcard monouso.

Un utente del blog Reddit.com ha postato che le carte monouso sono “più sottili delle carte Opal di plastica, fragili e fatte di carta. Puoi vedere i circuiti elettronici al loro interno se le metti controluce.”

Il signor Bowden della PTUA ha riconosciuto che l’introduzione delle carte è un passo positivo. “Ultimamente le autorità in ogni città hanno bisogno di assicurarsi che ci siano opzioni semplici e facili da usare per i passeggeri per pagare la loro tariffa, inclusi coloro che stanno facendo un singolo viaggio come i turisti”, ha detto. “Penso che Sydney stia gradualmente eliminando i biglietti cartacei in favore dell’utilizzo di smartcard monouso”.

Una piccola collezione di Smartcard

A Melbourne i biglietti di carta sono stati abbandonati nel 2012 a favore delle carte ricaricabili Myki. Ma l’esperimento con la carta Myki in breve tempo ha avuto risultati negativi, lasciando molti abitanti insoddisfatti.

“Abbiamo sentito molti casi di persone che hanno dimenticato la loro carta a casa e sono stati costretti a spendere altre 6$ per comprare una nuova smartcard oltre al pagamento della tariffa per il viaggio”, ha detto il signor Bowden. “In alcuni casi essi si sono ritrovati con una piccola collezione di smartcard lasciate a casa in un cassetto della scrivania, quindi offrire un’alternativa a questo risultato è una buona idea.”

Scopri tutto su Melbourne e sui suoi sistemi di trasporto. Continua a leggere: Vivere a Melbourne

Egli ha affermato che le Myki sono adatte a persone che viaggiano frequentemente e potranno essere sostituite gratuitamente. Anche se è improbabile che questo possa accadere prima di aver sborsato i soldi per una nuova carta per andare a lavoro.

L’introduzione della nuova carta: disagi e comodità

transport

Disagi e comodità con la nuova Opal Card

Una portavoce di TransLink nel sud-est di Queensland ha detto che quando ancora non c’erano progetti per una Go card monouso, i biglietti di carta erano ancora disponibili.

Liberarsi dei biglietti cartacei potrebbe anche consentire ai capi del trasporto di rimpiazzare le vecchie macchine obliteratrici con nuovi lettori per le smartcard.

Sono state lunghe le code agli sportelli della TfNSW per ricaricare le carte Opal dopo che news.com.au ha rivelato che per cinque mesi sulla rete non sarebbe stata installata una nuova sola macchina per questa operazione. In alcune stazioni molte persone dicevano di aver perso il proprio treno per andare al lavoro o a casa per colpa di una lunga coda.

Vuoi scoprire come risparmiare sui mezzi di trasporto? Clicca su questo link e leggi l’articolo: Come risparmiare nella cara città di Sydney.

La TfNSW non ha voluto confermare questi dati sulla lunghezza delle code, ma è possibile che il ritardo fosse almeno in parte dovuto all’organizzazione per l’arrivo delle nuove macchine che potranno anche fornire le carte Opal ricaricabili ed erogare smartcard monouso.

Mentre il New South Wales era in ritardo con le smartcard, la loro introduzione è avvenuta circa quattro anni dopo le richieste insistenti nello stato del Victoria e di Queensland. Il sistema della Opal card permetterà presto ai passeggeri di convalidare prima e dopo la corsa con le loro carte di debito e di credito.

Cerchi un modo alternativo per muoverti in città? Usa la bicicletta. Leggi questo articolo!

A dicembre, la TfNSW ha detto a news.com.au che lo scopo dell’organizzazione era di introdurre le smartcard, studiare la reazione dei clienti e quindi pianificare la fase successiva. “La piattaforma Opal è flessibile e sta convergendo verso una futura tecnologia di pagamento collaudata e stabile.”

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

fiume-australia