Come scrivere una lettera di presentazione

Scrivere una lettera di presentazione potrebbe sembrare un compito arduo.  Dopotutto le lettere di presentazione sono una sorta di richiesta – che sia per un  colloquio o per maggiori informazioni – e  sono generalmente indirizzate a persone mai incontrate prima.

Se fai un passo alla volta, tuttavia, pian piano potrai diventare un esperto su come scrivere una lettera di presentazione, da inviare correlata al tuo curriculum.

Una lettera di presentazione di solito dovrebbe accompagnare ogni curriculum che invierai e dovrebbe fare la differenza tra l’ottenimento di un colloquio o il vedere la tua candidatura ignorata.  Proprio per questo, è bene dedicargli il giusto tempo  e realizzare così un’ottima lettera di presentazione.   In questa miniguida troverai una serie di consigli per scrivere una cover lettere che lasci il segno.


Indice della guida “Come scrivere una lettera di presentazione



Stabilisci il tipo di lettera che vuoi scrivere

scrivere una lettera di presentazione   In generale ci sono tre tipi diversi di lettere di presentazione:

  • La lettera di candidatura in risposta ad un dato annuncio di lavoro.
  • La lettera per avere informazioni su possibili prossime opportunità di lavoro
  • La lettera per avere maggiori informazioni ed assistenza nella tua ricerca di un impiego

Il primo passo da compiere è quello di decider che tipo di lettera hai intenzione di scrivere. In seguito, dovrai mettere in luce tutte le qualità che possiedi e che possono renderti qualificato per il lavoro per cui ti stai candidando.

Che cosa includere nella tua lettera di presentazione

Una lettera di presentazione di successo deve dire qualcosa in più al tuo curriculum, non dev’essere una sua copia. Il suo proposito  è quello di mettere in luce aspetti peculiari di te, lasciare il segno con un tocco personale. In breve, è il modo migliore per distinguersi.   Molto spesso una lettera di presentazione è il tuo primo contatto con il potenziale datore di lavoro, lasciando così la prima impressione. È opportuno quindi fare un attimo luce sulle differenze che intercorrono tra un curriculum e una lettera di presentazione.   La tua cover letter, come viene chiamata nei paesi anglosassoni, dovrebbe essere realizzata precisamente per una determinata posizione per cui ti proponi. Non è conveniente creare un modello di lettera di presentazione da inviare a chiunque (del resto, immagina quello che fai tu con l’email spazzatura).   Una cover letter di successo spiega al meglio i motivi del tuo interesse in un organizzazione specifica e identifica le tue competenze e abilità di maggior attinenza all’impiego per cui ti stai candidando.   Uno degli aspetti peculiari di una lettera di presentazione efficace è la sua capacità nel lasciare trasparire un’attenzione particolare nella lettura della descrizione dell’offerta di lavoro, valutando tu da solo le tue abilità e il modo in cui poter essere realmente utile per la posizione pe cui ti stai per candidar.   Ma, se ancora ora ti stai chiedendo come posso fare per scrivere una lettera di presentazione efficace, ricorda che la tua lettera di presentazione dovrebbe includere:

  • Per quale impiego ti stai proponendo
  • Come hai saputo dell’opportunità di lavoro (includendo il nome della persona di riferimento, se ne hai una)
  • Perché ti ritieni abbastanza qualificato per quel tipo di lavoro ( sii specifico)
  • Che cosa hai da offrire al tuo datore di lavoro (cerca di confrontare le tue capacità con le richieste dell’annuncio)

prima di chiudere, ringrazia per l’eventualità che ti possano prendere in considerazione per la posizione.

Non essere prolisso

Tieni a mente che la tua cover letter non ha bisogno di essere troppo lunga – una pagina  è  già abbastanza.  Di seguito troverai i consigli su quanto dovrebbe essere lunga una lettera di presentazione.   Una lettera di presentazione ben scritta ti aiuterà sicuramente ad ottenere un appuntamento per un colloquio e a far in modo che la tua candidatura risalti tra le altre. Prenditi il tempo necessario per personalizzarla e far sì che comunichi al meglio al tuo ipotetico datore di lavoro per quale motivo saresti un candidato valido per quel posto.


Come scrivere una lettera di presentazione che lasci il segno

lettera di presentazione efficaceUna lettera di presentazione efficace dovrebbe occupare solo una pagina e dovrebbe sempre accompagnare il curriculum, ormai  è chiaro. L’unica occasione in cui dovresti ometterla è quando nell’annuncio dell’offerta viene scritto palesemente che non devi allegarla.

Il proposito di una lettera di presentazione

Dovresti candidarti per un impiego specifico, oppure dovreste essere in contatto con un potenziale datore di lavoro per essere a conoscenza di qualche posto disponibile. In ogni caso la tua lettera di presentazione ha bisogno di:

Presentarti

  • Menziona l’impiego (o almeno il tipo di impiego) per il quale ti staresti proponendo o per il quale vorresti proporti in caso di disponibilità.
  • Confronta le tue abilità, competenze ed esperienze con quelle espresamente richieste nell’annuncio.
  • Incoraggia il lettore a proseguire con la lettura del tuo curriculum.
  • Concludi con una chiamata all’azione (per esempio, richiedendo un colloquio o chiedendo un incontro)

Quanto dev’essere lunga una lettera di presentazione?

Una cover letter non dovrebbe essere lunga più di una pagina. Dev’essere intesa semplicemente come un riassunto di informazioni che dovrai approfondire in modo più dettagliato nel curriculum, e ricorda di essere breve e conciso.

Personalizza la tua lettera di presentazione

Non dovresti mai usare la stessa lettera per varie applicazioni.   La tua lettera di presentazione dovrebbe mostrare che sei perfettamente a conoscenza di ciò che  è necessario per l’impiego per il quale ti stai proponendo e di ciò che l’azienda richiede. Per fare ciò hai bisogno di essere molto specifico, il più possibile, soprattutto nel descrivere le tue capacità e le tue qualità e come esse possano corrispondere ai bisogni dell’azienda.   Di seguito troverai tre modi semplici per rendere la tua lettera di presentazione più specifica possibile:

Cerca a chi dev’essere indirizzata

Evita di indirizzare la tua lettera “A chi di interesse”, se puoi. Cercare la persona a cui indirizzare la tua lettera, sì, potrebbe richiedere del tempo, ma significherebbe che ci tieni a fare bella figura.   Se hai trovato l’offerta di lavoro in un annuncio, il nome della persona cui indirizzare la propria candidatura potrebbe essere espresso direttamente nel testo dell’annuncio. In caso contrario, potresti chiamare l’azienda o l’agenzia di reclutamento (non scrivergli per email) e chiedi a chi potresti inviare la candidatura.   Inoltre, non dimenticare, quando indirizzi esplicitamente una lettera, non usare semplicemente il cognome del destinatario, ma accompagnalo sempre con le etichette, come Sig. o Dott. o Ing., e così via

Cerca maggiori informazioni sull’impiego

Nel mentre che cerchi il nominativo a cui indirizzare la tua candidatura, approfittane anche per trovare maggiori informazioni sull’impiego. Potresti persino cercare di contattare la persona di riferimento per poter chiedere qualche delucidazione che potrebbe aiutarti a realizzare una lettera di presentazione e un curriculum perfetti per le loro necessità.   Domande che potresti considerare di includere:

  • Che cosa potreste dirmi riguardo il lavoro?
  • Quale sarebbe il vostro candidato ideale
  • C’è una descrizione  cui posso dare un’occhiata? (da chiedere solo nel caso in cui il l’annuncio di lavoro non menziona una descrizione della posizione).
  • Le risposte a queste domande ti daranno un’idea di ciò che dovresti menzionare nella tua lettera di presentazione.

Cerca più notizie inerenti l’azienda

Cercare maggiori informazioni sull’azienda è anche un buon modo per  definire meglio lo stile della tua lettera di presentazione. Di seguito troverai alcuni consigli. Se conosci il nome dell’azienda, cerca informazioni online. Se hanno un loro sito web, dagli un’occhiata, soprattutto nella pagina dove è descritto chi sono. Se il nome dell’azienda non  è compreso nell’annuncio di lavoro, contatta l’agenzia di reclutamento e chiedi chi sia l’impiegato cui poterti rivolgere.


Che cosa includere in una cover letter

cover letterDi seguito troverai una lista di cose che dovresti inserire nella tua lettera di presentazione.

Il tuo nome e i dettagli di contatto

Inserisci il tuo nome e i dettagli per essere ricontattato all’inizio della tua lettera di presentazione. Non devi dare il tuo indirizzo postale, ma sicuramente devi includere il tuo indirizzo email e il tuo numero di telefono.

Assicurati che tu possa rispondere direttamente al numero che stai indiando – non ha alcun senso dare il tuo numero di casa se tu non sei mai a casa e quindi non potresti rispondere direttamente.

Assicurati che il tuo indirizzo email sia un indirizzo professionale. Un indirizzo tipo fiokorosa@gmail.com non farebbe una buona impressione.

Il loro nome e i dettagli di contatto

Sotto al tuo nome personale e ai tuoi dettagli per essere ricontattato dovresti inserire:

  • Il nome della persona cui stai scrivendo
  • La sua posizione o il nome dell’azienda
  • Il suo dettaglio di contatto.

Se hai qualche dubbio sul come trovare queste informazioni potresti contattare l’azienda e chiedere a chi dovresti indirizzare la tua candidatura. Puoi usare anche un a formula generica, come “A chi di riferimento”, ma usala solo come se fosse l’ultima spiaggia.

Il nome dell’impiego per il quale ti stai proponendo

All’inizio della tua lettera di presentazione spiega per quale impiego ti stai proponendo. Puoi metterlo in un rigo a parte oppure nel primo paragrafo.

Una lista delle tue abilità principali

La tua lettera dovrebbe includere un breve riassunto delle tue capacità ed esperienze che possano interessare per la posizione lavorativa per cui ti stai proponendo.

Nel caso in cui tu stessi rispondendo ad un annuncio di lavoro, sia nell’annuncio che nella descrizione potrebbe esserci una lista di competenze necessarie. Potrebbe esserci anche un breve paragrafo con una lista di abilità essenziali

Ricorda che se dici di possedere una particolare capacità od esperienza, dovrai poi metterla in pratica, dimostrando come potresti usarla o come tu l’abbia acquisita, per esempio citando esperienze lavorative passate.

Un breve riassunto del motivo per cui potresti essere giusto per quel lavoro

Dopo aver elencato le tue capacità ed esperienze, dovresti spiegare perché ritieni di essere tagliato per qel tipo di lavoro , facendo come esempio momenti particolari della tua esperienza di studio o lavorativa o determinate passioni.

Parla la  lingua dell’azienda

Usare lo stesso linguaggio delle persone con cui si ha a ce fare è un ottimo modo per convincere le persone che sei il candidato ideale.

Cerca di familiarizzare con ciò che fa una determinata azienda e il modo in cui l’azienda si descrive potrebbe essere un ottimo spunto per darti qualche idea sulle cose da menzionare nella tua lettera di presentazione o il mondo in cui  parlare con loro.

Per esempio, se hai  la capacità di usare uno strumento o un programma  una particolare capacità richiesta dall’impiego, menzionali nel tuo curriculum, ma assicurati di menzionarli nel modo corretto.

Chiedi loro di prendere in considerazione il tuo curriculum e di contattarti

La tua lettera di presentazione dovrebbe concludersi chiedendo al lettore di dare un’occhiata al tuo curriculum. Dovresti anche chiedere di avere la possibilità di farti conoscere meglio, magari invitandoti ad un colloquio.

Prova con qualcosa di semplice, come “ho allegato una copia del mio curriculum per farlo valutare da voi. Resto in attesa di un vostro cordiale riscontro riguardo questa candidatura”.


Che cosa non includere nella tua lettera di presentazione

Di seguito troverai una lista delle cose assolutamente da evitare.

Errori tipografici o di grammatica

Come-scrivere-una-lettera-di-presentazioneDovresti sempre controllare attentamente la tua lettera di presentazione. È sempre meglio chiedere a qualcun altro di rileggerla, in questo modo sarà più semplice notare refusi o altri errori. Potresti chiedere ad amici, membri della famiglia, il tuo professore universitario, giusto per fare qualche esempio.

Controlla sempre tutto due volte. Se menzioni il nome di un’azienda, assicurati che l’abbia fatto nel modo corretto. Se menzioni i luoghi dove hai lavorato in precedenza, fai attenzione che anche il loro nome sia corretto. Errori di distrazione nella tua lettera di presentazione saranno anche peggiori degli errori grammaticali.

Il tuo curriculum vitae ripetuto pedissequamente

Non copincollare il tuo curriculum nella lettera di presentazione. Cerca di riscrivere in un modo alternativo le informazioni presenti sul tuo CV  piuttosto che ripeterle pedissequamente. Non esagerare con le parole. Fai in modo che la tua lettera di presentazione sia breve e lascia al tuo CV il compito di raccontare il resto.

Usare troppo spesso “Io”

Assicurati di non riempire fino alla noia la tua cover letter con “Io credo”, “Io penso”, “Io ho”, “Io sono”. Una volta che hai scritto la tua lettera, fai un controllo generale e se vedi che ti ripeti spess,, taglia, tagli, taglia.

Non menzionare altri CV inviati

Probabilmente manderai più di una candidatura alla volta. È importante quindi, non menzionare le altre proposte. Stai cercando di convincere le persone che tu voglia realmente quel lavoro. È difficile riuscire nell’impresa se loro sapranno che ti sei candidato contemporaneamente anche per altri lavori.

Anche se la maggior parte delle persone sa benissimo che non ti stai candidando solo per quel determinato lavoro, è sempre meglio che ti comportassi come se in realtà lo fosse.


Come scrivere una lettera di presentazione quando non c’è un annuncio di lavoro

A volte potrebbe accadere che voglia proporti per un’azienda in particolare o una specifica organizzazione, nonostante non abbiano pubblicato alcun tipo di annuncio. Potrebbe essere utile, in questo caso, contattare direttamente queste aziende per chiedere se abbiano o meno alcuni posti vacanti. Si tratta di una pratica del tutto legittima. Potrebbe dimostrare una forte motivazione e un entusiasmo incredibile, e potrebbe anche aprirti qualche porta insperata.

Anche se al momento della tua ricerca non c’è alcun posto disponibile, c’è comunque una possibilità che l’azienda possa conservare i tuoi dettagli in archivio e rimanere in contatto per quando un nuovo lavoro diventasse disponibile.

In questo caso la lettera di presentazione dovrebbe essere scritta allo stesso modo di una cover letter normale, ma con un paio di differenze.

Dovrai infatti:

  • dimostrare che hai cercato l’azienda e che sai bene ciò che produce e come lavora.
  • Menzionare il motivo per il quale intendi lavorare per loro ( in base a ciò che fanno e ai tuoi obiettivi a lungo termine)
  • Dimostrare come le tue capacità, la tua esperienza e il tuo interesse possa combaciare con gli obiettivi dell’azienda o dell’organizzazione.
  • Indicare quali siano le tue speranze di entrare in contatto con loro – vuoi conoscere più informazioni sulle posizioni disponibili, oppure vorresti parlare con qualcuno per sapere come sia realmente lavorare in quella data realtà?

Concludi la lettera spiegando che li contatterai dopo due settimane circa, ma che sarai felice di parlare con loro qualora volessero mettersi in contatto con te prima del tempo.

Nel caso in cui non  avessi notizie nel giro di un paio di settimane, potresti scrivergli per sapere novità sul loro responso – un’email potrebbe essere una buona soluzione.


Come scrivere una lettera di presentazione da inviare via email

lettera presentazione emailPotrebbe capitare di dover inviare una lettera di presentazione tramite email. In questo caso sarebbe bene:

Scrivere il tuo nome e il nome dell’impiego nell’oggetto dell’email ( per esempio “ Antonio Russo – Candidatura per il ruolo di Assistente”)

Ricorda che devi sempre usare il nome della persona cui ti riferirai.

Evita di formattare il corpo dell’email come una lettera tradizionale. – evita di inserire i tuoi dati e i dati del destinatario, piuttosto inizia direttamente con il corpo della lettera.

Al termine dell’email lascia una firma professionale che include il tuo numero di telefono. Invia sempre la tua email utilizzando un indirizzo serio, meglio se composto da nome e cognome semplicemente.

Come scrivere una lettera di presentazione quando non è richiesto il CV

Alcune aziende potrebbero chiedere specificatamente che si risponda all’offerta di lavoro semplicemente con una lettera di presentazione di una pagina, evitando di allegare anche il CV.

Quando capita ciò è importante collegare la tua esperienza con le richieste presenti nell’annuncio.  Quando si scrive una lettera di presentazione simile dovresti includere i dettagli di contatto (tuoi e dell’azienda), una riga di referenze e una breve presentazione di te stesso.

Riassumi brevemente la tua  esperienza

Fai una lista, usando dei punti di demarcazione per dare un impatto veloce e chiaro al testo

  1. Ogni requisito di cui sei in possesso
  2. Come lo hai maturato

Ogni punto deve essere lungo al massimo due righe.

Concludi chiedendo di essere ricontattato, come già ti ho consigliato nel paragrafo “Cosa includere in una lettera di presentazione”.


Gli errori più comuni nella lettera di presentazione

Scrivere in forma passiva. Evita frasi come “Quest’esperienza mi ha dato la possibilità di…”, o ancora peggio “Questi obiettivi sono stati da me raggiunti con …” . Non credo che tu voglia dare l’idea che se hai raggiunto un obiettivo, ci sei riuscito per qualche entità esterna di cui non conosci la causa. Devi fare in modo di trasmettere l’idea che tu sia una persona proattiva ed entusiasta, perciò usa frasi tipo “In questo ruolo, ho auto modo di imparare/sviluppare/migliorare…”. Inoltre, non è detto che ogni frase debba iniziare con “Io”. Varia la sintassi.

Scrivere in modo informale.  Devi dare l’idea di essere una persona professionale ed educata. Evita tutte le forme di dialetto, abbreviazioni non necessarie e modi di scrivere alternativi.

Punteggiatura sbagliata. Leggi la tua lettera più volte ad alta voce e fai attenzione a come suona. Tieni conto di ogni aspetto. Controlla lo spelling e la grammatica. Rileggi anche a  qualche oretta di distanza dalla scrittura.

Di seguito troverai un elenco da seguire per controllare al meglio la tua lettera di presentazione, riducendo l massimo ogni possibilità di errore. Controlla due volte:

  • Il nome completo dell’azienda alla quale intendi proporti
  • Il nome della persona alla quale indirizzare la lettera di presentazione
  • L’indirizzo della persona alla quale sta inviando la lettera
  • La dicitura del ruolo per cui ti stai proponendo e/o il numero di riferimento, se esiste.

Chiedi a te stesso quali siano le capacità in tuo possesso che non useresti in pieno in quel ruolo per il quale ti stai candidando. Controlla se nel modo in cui ti sei descritto ti stai precludendo qualche opportunità di emergere.

Fai attenzione anche a dare una motivazione valida per cui hai deciso di lasciare il tuo impiego attuale, e questa potrebbe essere il desiderio di avanzamento di carriera o l’opportunità di imparare nuove cose.

Fai in modo che sia chiaro quella che è la tua posizione attuale o le tue qualifiche. Potresti essere un neolaureato in scienze ambientali,  o un addetto clienti specializzato nella grande distribuzione”.

Fornisci una descrizione generale delle tue esperienze nell’ambito per il quale ti stai proponendo. Per esempio potresti avere “quindici anni di esperienza come eccellenze addetto al servizio clienti”, o ”un incredibile bagaglio nel campo delle ricerche scientifiche”, o ancora “una solida esperienza nell’industria delle automotive”. Identifica tutto ciò che tu sei in grado di offrire all’azienda,per la quale ti stai proponendo. Fai una lista breve tipo:

  • “marcata esperienza con le start-up”
  • “abilità comprovata nel risolvere i problemi”
  • “notevole capacità di gestire un team”

Che cosa potrebbe aiutare l’azienda nel raggiungere i propri obiettivi, se dessero a te il lavoro che desideri?

  • “Aumentare i profitti”
  • “Raggiungere gli obiettivi, migliorando il servizio clienti”
  • “Espandere il proprio mercato”

Specifica il livello di impiego per il quale tis tai proponendo:

  • Neolaureato
  • Junior
  • Senior

E così via.


Come scrivere una lettera di presentazione vincente

lettera di presentazione vincenteSebbene non sia molto lunga, una lettera di presentazione necessita la stessa attenzione di un curriculum vitae.

Lo scopo della tua cover letter è quello di assicurarti che il tuo CV venga letto. Servono pochi secondi perché le candidature vengano controllate e scartate da un occhio umano o da software. In entrambi i casi colui che legge, che sia un uomo o una macchina, cerca di comprendere chi sei, e come le tue caratteristiche, la tua esperienza  e le tue competenze possano essere utili alle loro necessità.

Il tuo primo passo nello scrivere una lettera di presentazione dovrebbe quella di approfondire la descrizione dell’impiego e sottolineare le parole chiave usate dal recruiter. Per cercare di attirare maggiormente l’attenzione su di te, utilizza proprio quelle parole nel testo della tua lettera di presentazione.

Come già ti ho consigliato però, la lettera di presentazione non deve essere la copia perfetta del tuo curriculum. Deve semplicemente spiegare in tre o quattro paragrafi i motivi per i quali ritieni di essere perfetto per quell’impiego.

Inoltre, è molto importante che la tua lettera di presentazione sia fatta su misura per l’impiego per cui ti stai proponendo. Se possibile, personalizza la lettera indicando il nome del principale responsabile o dell’addetto alle risorse umane.

Un altro consiglio che mi viene in mente di darti,  è quello di usare lo stesso font e lo stesso stile che hai utilizzato per redigere il curriculum. Fai in modo che sia facile da leggere. Ti consiglierei Arial 11   e il formato del foglio A4, ma riassumerò tutto più avanti.

Non dimenticare la data. Inoltre non dimenticare ancora una volta il tuo nome e i tuoi contatti, semplicemente perché qualora il tuo CV si staccasse dalla cover letter, sapranno sempre come rintracciarti.

Il paragrafo di apertura dovrebbe spiegare il ruolo per il quale sei interessato. Potresti scrivere qualcosa tipo “ Invio in allegato la copia del mio curriculum, inerente il vostro annuncio per un consulente per il servizio clienti, dal momento che credo di possedere capacità ed esperienza che rispondano alle necessità del ruolo”.

Il secondo paragrafo invece dovrebbe definire il lavoro per il quale ti stai proponendo e il motivo per il quale ti ritieni sicuro di essere adatto. A questo punto potresti scrivere qualcosa come “ troverete in allegato il mio curriculum vitae ma particolarmente rilevanti potrebbero essere i miei x anni di esperienza in x e le mie qualifiche in A, B, C”.

Nel terzo paragrafo potresti mettere in luce alcuni risultati raggiunti, inerenti anche all’impiego per il quale ti stai proponendo. L’ultimo paragrafo invece dovrebbe essere quello conclusivo, con una formula di chiusura educata.  Per esempio, potresti scrivere “Spero di avere l’opportunità di incontrarvi di persona per discutere meglio il modo in cui potrei contribuire per la vostra squadra. Cordialmente.”

Metti l’accento su ciò che tu potresti donare all’azienda, non a quello che potrebbe dare l’azienda a te. Nel caso in cui inviassi la tua lettera di presentazione stampata, ricorda sempre di firmarla.

In dettaglio

Vediamo come scrivere la lettera di presentazione più in dettaglio. Essa solitamente  è il primo metodo di approccio con un possibile datore di lavoro. È necessario  che sia perfetta, che trasmetta un’immagine professionale e che dimostri al datore di lavoro di lavoro che possiedi tutte le qualità necessarie per quell’impiego.

La tua lettera dovrebbe:

  • includere una breve presentazione di te e stabilire il motivo per il quale stai scrivendo.
  • Mettere in luce particolari abilità, qualifiche ed esperienze che potrebbero farti prendere in considerazione per un colloquio.
  • Fornire esempi concreti
  • Concentrare la lettera per quel ruolo specifico.
  • Trasmettere quello che è il tuo stile personale

Includi i dettagli di contatto

Tuoi dettagli

  • Nome
  • Indirizzo
  • Telefono o Cellulare
  • Indirizzo email

Dettagli del datore di lavoro

  • Nome
  • Qualifica
  • Nome dell’azienda
  • Indirizzo

Come aprire e chiudere la lettera quando conosci il nome del referente

Egregio Dott/Sig. (nome)

Cordialmente, tua firma e nome

Come aprire e chiudere la lettera quando non conosci i nomi

Egregi

Cordialmente (Nome e firma)

Contenuto

Primo Paragrafo: Scopo della lettera. Se in risposta ad un annuncio, include anche il titolo di impiego e il numero di riferimento, se lo conosci. Puoi cercare di ottenere queste informazioni nel modo in cui ti ho consigliato all’inizio di questa guida. Dimostra di essere entusiasta di ottenere il lavoro. Fai in modo di catturare l’attenzione del lettore.

Secondo Paragrafo: Dovresti focalizzarti sull’azienda per la quale sei interessato. Racconta brevemente la tua situazione attuale o le circostanze di studio e tutte le abilità professionali che possiedi. Sii spcifico del tipo di lavoro al quale sei interessato.

Terzo paragrafo: perché sei interessato a quell’impiego. Spiega in che modo le tue qualifiche e l tuo piano di carriera corrisponda all’impiego. I dettagli che dovresti fornire a questo punto dovrebbero mostrare che ha fatto abbastanza ricerche e hai capito quelle che sono le necessità dell’azienda. non copiare le frasi pari pari dal loro sito web.

Quarto paragrafo:  Le tue capacità che sono rilevanti per i bisogni dell’azienda e il lavoro che puoi apportare all’organizzazione. Descrivi le tue competenze specialistiche – qualifiche rilevanti, esperienze, obiettivi raggiungi. Fai degli esempi per avvalorare le tue tesi.

Descrivi brevemente il tuo percorso di studio. Se non hai ancora terminato gli studi, inserisci anche la data prevista,

Quinto paragrafo: le tue abilità in generale che potrebbero essere utili sul posto di lavoro. Fai una lista di abilità quali quelle comunicative ed interpersonali, il lavoro di squadra, lo spirito di iniziativa, la capacità di affrontare gli imprevisti, o di pianificare tutto ed organizzarti e così via. Fornisci degli esempio, includi anche esperienze sportive o attività di comunità che potrebbero farti risaltare.

In chiusura fai riferimento al tuo curriculum e ad ogni altro allegato. Dichiara di essere interessato al colloquio e in caso di una candidatura spontanea, chiedi quando puoi contattarli telefonicamente.

Concludi con una nota positiva e ringrazia per il tempo che ti  è stato concesso.

Formato e stile

Una pagina in A4 con i margini non troppo eccessivi.

Font come Times New Roman o Arial tra i 10 e 12 pt

Linguaggio  professionale (no abbreviazioni, dialetti o simili)

Grammatica corretta al 100%

Frasi brevi e concise

Struttura chiara – un concetto principale per paragrafo

Un tono positivo

Controllare il documento

Spazi bianchi tra i paragrafi

Prima di inviare fare controllare a qualcuno che abbia un’ottima conoscenza della lingua

Per concludere

In questa guida ti ho ripetuto più volte di prestare molta attenzione alla tua cover letter, perchè è  davvero ciò che conta. Dopo aver letto questa mini guida dovresti avere un’idea più accurata su come scrivere la tua lettera di presentazione al meglio. Ricorda che sarà il tuo biglietto da visita, e da ciò che scriverai e da come lo scriverai stabilirà il tuo futuro in quell’azienda, proprio per questo, attenzione a quello che scrivi, ma anche a quello che leggi.

POST DEL FORUM CONSIGLIATI

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

Differenze culturalilibri_sulla_vita