Come trovare lavoro in Australia usando tattiche efficaci

Trovare il lavoro che veramente vogliamo  in Australia è un’impresa difficile ma va affrontata con criterio sapendo gestire tempi, spazi e modalità.

Non è un segreto che trovare lavoro è una delle ricerche più stressanti della vita, specialmente se ti è capitato di rimanere fuori dai giochi per un po’ di tempo. Questo duro compito riguarda ben cinquantamila giovani che vivono in Australia (dai quindici ai ventiquattro anni) dal momento che il tasso di disoccupazione giovanile si aggira attorno al tredici per cento. Ma con un po’ di pianificazione intelligente e seguendo i consigli che ti darò potrai trasformare l’impresa di trovare lavoro in un compito più semplice.

Intanto, hai già a portata di mano:

Stabilisci obiettivi gestibili

ebook_gratis-australiaRimanere motivati nei momenti più duri può essere difficile ma se ti darai obiettivi raggiungibili ogni giorno sarà tutto incomparabilmente più semplice. Non puoi semplicemente scrivere nella tua lista di cose da fare “trovare lavoro” e stare a posto così. Hai bisogno di suddividere il tuo obiettivo in pezzi più piccoli e che possono essere completati con facilità. Per esempio potresti darti come obiettivo quello di inviare almeno tre domande al giorno. Questo ti darà un compito facile da portare a termine e che potrai trionfalmente spuntare dalla tua lista a fine giornata.

Qualità non quantità

Invece di lavorare come un disperato per inviare cinquanta curriculum e lettere di presentazione generici e tutti uguali, è meglio se ti approcci al problema in maniera più cauta se vuoi trovare lavoro. Scegli un lavoro che davvero vuoi/puoi fare e guarda ai criteri di selezione. Poi scrivi una lettera di presentazione (eccola qui)che metta in luce come le tue competenze e la tua esperienza corrispondano ai requisiti richiesti. Se il tuo datore di lavoro è alla ricerca di un social media manager, porta come esempio quella volta in cui ai realizzato una campagna social di successo e sottolinea in che modo la compagnia potrebbe trarre beneficio dal tuo modo di essere.

Una scelta saggia è anche quella di sistemare il tuo curriculum per adattarlo all’annuncio di lavoro eliminando tutto ciò che potrebbe non essere rilevante così da evitare confusione. Probabilmente il reclutatore di una grossa azienda informatica non è interessato a conoscere al tua vasta esperienza di artista dei sandwich, e occhio alle informazioni che fornisci ne ho parlato nel video che ti lascio qui sotto.

Guarda ai tuoi idoli

Il sentiero della carriera è diverso per ognuno e nella stragrande maggioranza dei casi sarà tutto fuorché lineare. È una cosa comune saltare da un’occupazione all’altra prima di trovare il lavoro che fa per sé. Ci sono quindi delle buone probabilità che anche i tuoi eroi non siano partiti dal punto in cui intendevano cominciare. Kanye West ad esempio ha iniziato la sua carriera come commesso per la GAP. Ha anche detto che gli piacerebbe diventare lo “Steve Jobs della GAP”, un titolo che probabilmente potrà attribuirsi solo tra un rap e l’altro. Se ti senti scoraggiato guarda ai tuoi eroi e al punto dal quale hanno cominciato. Molto probabilmente rimarrai sorpreso e potrai riscontrare delle somiglianze con il tuo percorso. Sai perchè te lo dico? Perchè all’inizio ti troverai a lavare scale, piatti, spaccare pietre e raccoglierre zucchine, ma tieni duro, non ti abbattere, ricorda che hai un disegno più grande.

Il mio primo Natale in Australia lo passai a lavare centinaia di piatti, e di corsa!

Chiedi aiuto

Non avere mai paura di chiedere una seconda opinione sul tuo curriculum o sulla tua lettera di presentazione, ricorda che non basta scaricare un modello e basta, trova qualcuno australiano e chiedigli cosa ne pensa, se va modificato, migliorato insomma.

 Un paio di occhi in più ti serviranno per cogliere errori evidenti e anche per suggerire miglioramenti utili a trovare il lavoro che ti interessa. Assicurati di scegliere un amico fidato che ti dia consigli costruttivi e che non abbia solo voglia di sparare a zero sulla tua figura professionale.

Va bene prendersi una pausa

Non sei un robot e quindi non ti devi comportare come se lo fossi. A meno che tu non ti trovi in una situazione in cui è necessario farlo. In linea di massima comunque dovresti programmare delle pause all’interno della tua ricerca di lavoro così da concederti il meritato risposo.

In fondo, se sei in Australia, è anche per godertela.

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

lavori-australialasciare-il-lavoro