Come trovare lavoro in Australia

 

Il mercato del lavoro australiano è tra i più stabili nel mondo. Nonostante ciò, il processo per trovare un impiego in un paese straniero è sempre scoraggiante. Niente paura – proseguite con la lettura e troverete una guida passo dopo passo su come trovare un lavoro in Australia. 

I passi da seguire

  • Se avete bisogno di un visto per lavorare in Australia, inviare la candidatura all’ambasciata di pertinenza è il primo passo da compiere. Potenziali datori di lavoro potrebbero chiedere notizie riguardo lo stato di immigrazione e avere il proprio visto (o almeno aver iniziato il procedimento per ottenerlo) è un prerequisito per molti annunci di lavoro. La priorità per il visto viene data alle persone che hanno capacità, qualifiche ed esperienza lavorativa in occupazioni per le quali c’è scarsità di candidati.
  • Verificare che le qualifiche siano valide in Australia. Consultate il sito dell’ Australian Skills Recognition Information per determinare se siete in possesso delle qualifiche necessarie, verificate dal corpo professionale di riferimento. In base alla vostra  professione e al luogo di studio, potrebbe essere necessario completare un corso di recupero o approfondire ulteriori studi. Quando ci si candida per dei lavori, sarà importante che possiate stabilire le vostre qualifiche in base agli equivalenti australiani. Per maggiori informazioni sulle qualifiche australiane vedere il sito Study in Australia.
  • Se non avete ancora  deciso il settore in cui vorreste lavorare, fatelo in fretta. I settori industriali più sviluppati in Australia sono l’agricoltura, l’attività mineraria, il turismo e il settore manifatturiero. Gli ambiti industriali cresciuti di recente sono l’attività mineraria, i servizi finanziari, il turismo e le telecomunicazioni. Date un’occhiata alla lista del Dipartimento di Immigrazione e Cittadinanza del Governo Australiano, in cui ci sono le carenze di settore.
  • Alcuni annunci di lavoro non sono pubblicati online, perciò controllate anche le liste di annunci sui giornali. Consultate i supplementi dedicati al lavoro su The Age (Melbourne), Sydney Morning Herald (Sydney), The Courier-Mail (Brisbane) e il The West Australian (Perth).
  • Per scoprire notizie riguardo le opportunità di lavoro in una particolare azienda di interesse, consultate la sezione del reclutamento personale sulla loro homepage. Guardare i siti dell’Australian Chamber of Commerce e Forbes Australia, potrebbe aiutare per riuscire a stilare una lista del settore industriale di riferimento.
  • Se siete neolaureati, potreste considerare di candidarvi per un progetto pensato apposta per voi. Questo genere di progetti solitamente sono pubblicati direttamente sul sito dell’azienda e sulle borse-mercato del lavoro regionali. Guardate su Graduate Careers Australia per maggiori informazioni.

  • Prendetevi il tempo per scrivere una lettera di presentazione fatta su misura. Precisate di avere ottenuto il permesso per lavorare in Australia (o che è già in corso la richiesta). Fornite un indirizzo postale e un numero di telefono australiano all’interno del vostro CV, se possibile.
  • Sfruttate i vostri contatti. Circa il 70% dei lavori non sono pubblicizzati attraverso i media, perciò in questo caso la chiave per riuscire sono i contatti personali. Cercate di avvantaggiarvi con le opportunità di creare reti di contatti ed espandere queste reti aderendo magari ad associazioni professionali. Se riuscite ad allacciare un contatto con un’azienda, informate il contatto quando inviate una candidatura – ciò potrebbe aiutare a mettere il vostro CV in cima alla pila di domande.
  • Inviate il vostro CV e la lettera di presentazione ad ogni potenziale datore di lavoro ed alle agenzie di collocamento nella regione in cui avete pianificato di trasferirvi. Le cosiddette cold application sono molto comuni in Australia, si tratta cioè delle nostre candidature spontanee, perciò conviene inviare la propria candidatura anche se non c’è alcun annuncio di lavoro pubblicato. Per trovare i dettagli per contattare le aziende, usate le Yellow Pages. Per una lista di agenzie di collocamento e interinali consultate invece, il sito Recruitment & Consulting Services Association Ltd (RCSA).
  • Dopo aver inviato alcune candidature, ricordate di cercare voi stessi un contatto. Se non ricevete una conferma della ricezione del vostro CV, contattate il dipartimento delle risorse umane dell’azienda. Ugualmente, non esitate a contattare l’azienda se non ricevete una risposta nell’arco di due settimane. Questa è una pratica comune in Australia, e non è considerato del tutto inappropriato (al contrario, dimostra il vostro entusiasmo e la vostra voglia di lavorare).
  • Se venite chiamati per un colloquio, fate il possibile per recarvi in Australia per poterlo sostenere di persona. Davvero pochi datori di lavoro ingaggiano candidanti senza mai averli conosciuti di persona (sarebbe comunque una buona idea proporre un colloquio via Skype se non fosse possibile per voi essere presenti fisicamente all’incontro). Ricordate di avere sempre a portata di mano copie del vostro work visa e le referenze da mostrare per comprovare la vostra professionalità.

Suggerimenti

  • In generale ci vogliono circa otto settimane per assicurarsi un lavoro, perciò conviene iniziare la propria ricerca il più presto possibile. Tuttavia, è possibile che si inizi con le ricerche troppo presto. Non candidarsi più di 12 settimane prima della data in cui sareste disponibili ad iniziare. Prima di allora, i datori di lavoro non saranno interessati.
  • Ottimizzate la vostra possibilità di ottenere un visto. Se non vi qualificate come skilled migrant, potreste incontrare non poche difficoltà nell’ottenere il visto. Se questo è il vostro caso, considerate l’eventualità di conseguire qualche qualifica professionale o di riuscire ad accumulare un po’ di esperienza lavorativa prima di candidarvi. Se non possedete un inglese fluente, potreste prendere in considerazione la possibilità di seguire qualche corso di lingua presso un ente riconosciuto. Potrebbe anche essere d’aiuto proporsi per una posizione in un’area regionale dove c’è meno competizione nell’ambito lavorativo.
  • Non aspettatevi lo stesso stipendio o più di quello che guadagnavate. Il costo della vita e le imposte sul reddito sono più basse rispetto ad altre nazioni occidentali sviluppate, perciò prendete in considerazione il reddito netto, non il totale lordo.
  • Durante un colloquio, secondo alcune ricerche, i datori di lavoro australiani valutano la puntualità, l’ottimismo e la capacità nel fornire esempi concreti per illustrare un argomento o una situazione. Perciò sei ancora in tempo per prepararti al meglio, sii ottimista e pronto con gli esempi!

Post del forum consigliati

Recommended Posts
Showing 5 comments
  • Giuseppe

    Ciao Antonino, ti seguo spesso e mi piace il tuo modo di ragionare.
    Domanda banalissima ;
    sono un pizzaiolo Italiano, ho 38 anni, ho qualche speranza di trovare lavoro in Australia, e che cosa mi consigli ?
    Grazie.

  • CIRO

    SALVE NOI SIAMO COPPIA ITALIANI MIA MOGLIE E CUOCA O AIUTOCUOCO ANCHE CAMERIERE BAARMANN VOGLIAMO LAVORARE E TRASFERIRCI IN AUSTRALIA ABBIAMO 2 BAMBINI SIAO LAVORATORI SERI E NON E SOSI GRAZIE PER CONTATTI enotecajoe@hotmail.it

  • olimpia schettini

    lamia domanda e avendo dei parenti in australia e piu facile ho anche uno zio che ha una attivita agricola antonino rispondimi

  • Fabio

    ciao antonio, ho visto il tuo blog e il tuo video, complimenti ti 6 dato da fare anche per il tuo Paese…. bravo…. ma una domanda ? siccome dovrei riuscire ad essere lì per agosto-settembre 2014, volevo chiederti se anche lì stanno facendo delle leggi sull’immigrazione a discapito di chi si è deciso tardi di partire……

  • gustavo

    ciao,sono nuovo e vorrei delucidazioni in merito,vorrei tornare in australia per poter migliorare la mia posizione lavoratva,sono gia stato a sydney nel 2001 perche’ o parenti e cugini nonche’ il nonno e ci ho anche gareggiato all’olimpic stadium.adesso sono passati tanti anni ma la voglia di tornare per restare e’ molta,sono sposato da 6 anni per cui penso che sia piu difficile riuscire a portare anche mia moglie.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

lettera-di-presentazione-australiastipendi-australia