3 vantaggi per chi affronta un colloquio di lavoro non più giovanissimo

Le persone di una certa età che cercano lavoro in Australia potrebbero trovarsi a fronteggiare delle difficoltà in più durante un colloquio e questo potrebbe suscitare in loro alcune domande e dubbi. Se rientrate in questa categoria potreste infatti porvi domande come le seguenti:

 – Sarò percepito come vecchio, disinteressato e privo di energie?

 – Verrò eliminato esclusivamente per le rughe sul mio volto e il grigio dei miei capelli?

 – Come posso convincere il manager addetto alle assunzioni che sono rimasto aggiornato nella mia professione e ho quello che serve per dare un contributo positivo a questa professione?

Non temete, per quanto legittime possano essere queste domande, l’Australia concede una possibilità a tutti, anche ai non più giovanissimi e, per darvi maggiore sicurezza, vi suggeriamo alcuni modi per affrontare queste situazioni e presentarvi in una veste di forza e fiducia in voi stessi. Ecco tre cose che potete fare per posizionarvi come candidato vincente.

Fate in modo che il vostro messaggio non verbale arrivi forte e chiaro

Il fatto che siate arrivati al colloquio, vuol dire già che l’azienda è interessata a voi, in virtù delle competenze che avete avuto cura di sottolineare sul vostro curriculum, sul vostro profilo LinkedIn e su altri social media dei quali fate parte. Ovviamente adesso è arrivato il momento di parlare di queste competenze e sostanziarle con accurati esempi delle vostre migliori performance durante i precedenti impieghi anche se, tenetelo bene a mente, il colloquio è qualcosa di più che un semplice resoconto delle vostre abilità. Il vostro obiettivo, durante questa decisiva interazione che è il colloquio, deve essere mostrare entusiasmo per la posizione e per il modo in cui potete dare il vostro contributo al miglioramento; inoltre dovrete dare l’impressione che sarete una presenza positiva e professionale, qualcuno con cui lavorare sarà un piacere insomma. In più la maggior parte delle qualità fondamentali vengono mostrate attraverso i vostri messaggi non verbali.

Quindi fate attenzione alla postura, al contatto visivo, all’espressione facciale, alla stretta di mano e ad altri importanti fattori che potrebbero lavorare a vostro favore o remarvi contro. La stessa cosa vale per la scelta dei vostri abiti. I vestiti che indossate sono un segno silenzioso, eppure significativo, del fatto che vi adattate bene all’azienda e all’ambiente in cui lavorerete. Ciò che indossate al colloquio inoltre rappresenta il vostro livello di professionalità. Nel caso delle persone un po’ più avanti con gli anni è molto importante “aggiornare” il proprio look, inclusi gli accessori come gli occhiali. Se necessario, sbiancate i vostri denti, siamo sicuri che volete che il vostro sorriso sia un punto di vantaggio a vostro favore.

Anticipate le obiezioni e preparate le vostre risposte

Le persone mature alla ricerca di lavoro, sanno benissimo che i datori di lavoro potrebbero avere delle opinioni poco lusinghiere su di loro, esclusivamente per via della loro età. Tuttavia, a meno che il vostro intervistatore non sia un completo inetto, queste potenziali obiezioni rimarranno taciute. Quindi pianificate le cose in anticipo e pensate preventivamente a delle affermazioni che possano controbattere alle obiezioni pensate ma taciute da chi dovrebbe assumervi. Vi facciamo alcuni esempi per comodità: “Prospero in diversi ambienti e ottengo molti benefici dall’interagire con persone di tutte le età. Infatti in passato molte volte ho avuto capi più giovani di me è mi è sempre piaciuto, e riuscito bene, intrattenere rapporti positivi”. Oppure: “Sono una di quelle persone a cui piace imparare cose nuove e mi inorgoglisco all’idea di rimanere sempre aggiornato. Infatti spesso molti dei miei colleghi più giovani vengono da me per un consiglio sulle questioni tecniche”.

Raccogliete informazioni sull’azienda

Ogni persona che cerca lavoro sa di doversi preparare per un colloquio. Però più informazioni riuscite a raccogliere sulla posizione offerta, sul dipartimento e sulle questioni che riguardano il manager addetto alle assunzioni, meglio riuscirete a vendervi assecondando i bisogni dell’azienda. Quindi fate delle ricerche che vadano oltre il visitare il sito web della compagnia e provate a capire cosa cercano realmente in un candidato. Per ottenere queste informazioni interne, potete usare il vostro network personale e chiedere dei suggerimenti agli impiegati già all’interno dell’organizzazione che sono disponibili a parlare con voi. Potete anche servirvi di siti di social networking come LinkedIn per saperne qualcosa di più. In più esistono siti dedicati che offrono testimonianze riferite da impiegati correnti e precedenti delle aziende i quali raccontano la loro esperienza lavorativa all’interno di una determinata società. Questi siti inoltre offrono le testimonianze, i suggerimenti e le impressioni di persone che hanno sostenuto colloqui nelle aziende. Insomma si tratta di vere e proprie miniere d’oro per i candidati in lizza. Uno dei siti migliori per questo è senz’altro Glassdoor.com sul quale vi raccomandiamo caldamente di controllare la sezione “colloqui” (“interviews”). Anche Vault.com è un sito valido.

Ricapitolando: preparatevi bene, anticipate le obiezioni e siate pronti a rispondere in maniera intraprendente; infine aggiornate il vostro look in modo da presentare bene il pacchetto completo. In più, per quanto possibile, preparatevi psicologicamente all’idea di vincere. Considerate il fatto di essere in una posizione di forza e siate orgogliosi di ciò che potete offrire a un futuro datore di lavoro. Con il giusto atteggiamento, la fiducia nelle vostre capacità e un pizzico di fortuna potreste arrivare in cima alla lista dei candidati.

Post del forum consigliati

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

colloquio-lavoro-australiaTrovare-lavoro-a-40-anni