Alice Springs

Sita nel pieno centro del continente australiano Alice Springs viene chiamata comunemente “Alice” o “The Alice” dai cittadini australiani. Vedrò allora di raccontarti qualche dettaglio in più su questa particolare città australiana.

Immersa nell’Outback

GALLERIA FOTOGRAFICA

La particolarità della città di Alice Springs è quella di essere completamente immersa all’interno dell’Outback australiano. Essa, infatti, dista più di 1000 chilometri dal mare ed è del tutto isolata anche dalle altre città australiane.

Ovunque ti volterai, una volta arrivato, troverai immense distese di deserto, ma avrai anche la fortuna di essere a pochi passi dai più importanti siti turistici di questa zona. Fra tutti ti ricordo Ayers Rock, Uluru in lingua aborigena, la più imponente massa rocciosa australiana e l’incredibile Parco Nazionale di Kata Tjuna dove troverai ogni specie di fauna e flora tipiche di questo territorio.

Dal punto di vista climatico affronterai temperature particolari, con una fortissima escursione termica. Di giorno, infatti, le temperature sono molto alte e il clima è caldo e secco, quasi desertico, la sera, invece, specialmente durante l’inverno australiano, le temperature possono abbassarsi bruscamente e il clima diventare piuttosto rigido.

Alice Springs venne costruita come città permanente per ospitare i lavoratori e le famiglie dell’Australia Overland Telegraph Line. Nel 1872, infatti, fu completata la costruzione di questa fondamentale linea telegrafica che mise in comunicazione l’Australia con il resto del mondo.

Cosa fare ad Alice Springs

Se verrai in questa zona, chiamata Red Centre, ti suggerisco allora di dedicare un paio di giorni alla visita di questa città unica, immersa completamente nel deserto dell’entroterra australiano.

  • Alla scoperta del deserto

Una delle principali attrazioni della città è l’Alice Springs Desert Park dove potrai ritrovare tutti gli animali tipici del deserto australiano e contemporaneamente ripercorrere la sua storia. Se ne avrai la possibilità, partecipa ad uno dei tour notturni in cui si possono avvistare alcune specie poco visibili durante le ore del giorno.

Il rettilario cittadino, che prende il nome di Reptile Centre, ti permetterà di fare la conoscenza di Terry, la vera protagonista del parco. Altro non è che un esemplare di coccodrillo di acqua dolce, che misura più di tre metri di lunghezza. Il rettilario ospita anche moltissimi esemplari di serpenti e lucertole, alcuni anche piuttosto pericolosi.

  • La stazione telegrafica

La stazione del telegrafo rappresenta il vero e proprio fulcro della storia di Alice Springs, dove tutto ebbe inizio. Oggi la stazione non è più attiva, ma è diventata un’importante attrazione turistica. Dal momento che essa si trova all’interno di un grande parco, approfittane per rilassarti all’ombra degli alberi o per camminare lungo uno dei percorsi interni alla struttura.

  • La School of Air e i musei

L’Alice Springs Transport Heritage Centre è una piacevole sorpresa appena fuori dal centro della città. Qui si ripercorre la storia di alcuni dei mezzi di trasporto della zona come i camion e i treni. Notevole è anche il padiglione dedicato al treno Ghan,  dove si trovano alcune antiche locomotive completamente restaurate.

Non si tratta di una vera e propria attrazione turistica, ma anche la School of Air meriterebbe qualche ora del tuo tempo. Questa scuola non ha alunni al suo interno, ma è completamente telematica e trasmette le lezioni a studenti collegati da ogni parte del mondo. Durante l’anno scolastico avrai la possibilità di assistere alle lezioni, altrimenti potrai sempre optare per una semplice visita guidata.

  • La natura di Alice Springs

Se ami la natura non potrai non fare tappa ai giardini botanici fondati da Olive Pink, la celebre antropologa di cui oggi portano il nome. Questa importante scienziata difese fino alla fine i diritti delle popolazioni aborigene. Oggi puoi rendere omaggio alla sua tomba nel cimitero di Alice Springs dove fu seppellita dopo la sua morte.

Fra le altre attività per passare il tuo tempo nella zona di Alice Springs, ci sono le suggestive escursioni in cammello, alcune delle quali offrono anche la possibilità di dormire in tenda nel deserto.

Poco fuori dal centro cittadino, merita una visita la catena montuosa delle MacDonnell Ranges che percorre più di 400 chilometri all’interno del deserto australiano. Qui si trovano alcuni bellissimi parchi naturali sia sul versante orientale che su quello occidentale. Non ci sono servizi pubblici di trasporto che collegano questa zona con il centro di Alice Springs quindi dovrai attrezzarti con un mezzo autonomo oppure aderire ad un tour organizzato.

Pin Gap

A causa del suo isolamento e per le grandi distanze dagli altri centri abitati (i più vicini Darwin ed Adelaide sono a più di 1500 chilometri) in passato questa zona era perfetta anche per la costruzione di impianti militari. Infatti durante gli anni ’60 del Novecento si completò la costruzione di Pin Gap, la famosa stazione di tracciamento satellitare costruita per volere del governo degli Stati Uniti d’America. Tantissime sono le ipotesi legate al lavoro della stazione, molte delle quali non hanno mai trovato risposta; sicuramente è stata utilizzata per operazioni militari, fatto che ha generato non poche proteste da parte dalla popolazione australiana.

Alice Springs è connotata anche da un fortissimo attaccamento alla cultura aborigena. Questa comunità è ancora fortemente presente in queste zone dell’entroterra australiano che sono intrise di magia, leggenda e arte. In particolare quest’ultima è un vero e proprio motore per l’economia di Alice Springs: in pieno centro città si trova la galleria d’arte Papunya Tula (che prende il nome dal principale movimento artistico aborigeno) che ogni anno accoglie migliaia di appassionati del settore.

Altri settori economici particolarmente sviluppati in questo territorio sono quello minerario (scopri come trovare lavoro nelle miniere) e quello commerciale. Negli ultimi anni anche il settore delle costruzioni e naturalmente quello del turismo hanno aumentato il loro giro di affari, rendendo più florida l’economia locale. Se si considera che Alice Springs è l’unico centro abitato (di rilevanti dimensioni) nel giro di migliaia di chilometri si comprende bene quanto sia centrale il ruolo delle sue strutture e infrastrutture turistiche.

Rilevante è anche il ruolo dei trasporti che la collegano con il resto del paese. La maggior parte degli spostamenti avvengono per via aerea, grazie all’aeroporto di Alice Spring, che si trova a circa 20 chilometri dal centro della città.

Con i suoi 130.000 abitanti (di cui solo 30000 vivono nel centro città, mentre la restante parte vive nell’area metropolitana), Alice Springs è senza dubbio la città più importante dell’entroterra australiano e uno snodo fondamentale per l’economia dell’intero continente.

Eventi

  • Maggio: è  il mese dell’Alice Springs Cup, la più importante corsa equestre del centro dell’Australia;
  • Giugno: si tiene la celebre gara di cross e motocross che prende il nome di Finke Desert Race;
  • Luglio: avviene la celebre corsa della Camel Cup che è accompagnata da altre manifestazioni artistiche e di intrattenimento;
  • Agosto: è il mese dell’Alice Springs Rodeo. Se ami il genere non puoi assolutamente perdere questo appuntamento. In questo mese si svolge anche la famosissima Henley on Todd Regatta che si svolge correndo sul letto asciutto di un fiume;
  • Settembre : si tiene in questo mese l’Alice Desert Festival manifestazione di arte, cinema e musica.

POST DEL FORUM CONSIGLIATI

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

darwin australia