Cinque lavori per backpackers a corto di soldi

 backpackers-australia

Oh, no! Sono rimasto senza soldi!

Facciamo un’ipotesi: siete al sesto, o anche solo al terzo mese del vostro fantastico, mitico viaggio in Australia con il vostro Working Holiday Visa e a un certo punto accade l’impensabile… rimanete senza soldi. Così dopo qualche nooooo urlato a squarciagola dentro di voi e dopo qualche non riscrivibile imprecazione di sicuro vi porrete il dilemma di come fare per continuare a trascinare il vostro corpo in questo splendido viaggio on the road. Lo sappiamo, lavorare durante una Working Holiday è un poco deprimente ma presto, se vi troverete in questa situazione, vi toccherà scoprire qualcosa di ancora più sconfortante: la gente in Australia non è esattamente entusiasta di assumere dei backpackers.

Vuoi lavorare in Australia? Visita la pagina con gli annunci di lavoro e guarda come fare il curriculum vitae australiano

Si, certo, tutti dovrebbero volervi assumere, infondo siete così straordinariamente dotati, preparati, talentuosi e volenterosi, insomma avete così tanto da offrire! Purtroppo però non tutte le qualità che vi siete portati appresso dall’altra parte del mondo sono apprezzate in Australia. In Australia funziona diversamente e se volete lavorare in determinati settori, potrebbe esservi necessario conseguire le qualifiche richieste nel continente. Se non vi va di spendere denaro in formazione e non vi interessa guadagnare in settori specifici e preferite un lavoretto lungo la via, ecco cinque possibili impieghi che dovete assolutamente tenere presenti.

 

Il lavoro nelle farm e la raccolta di frutta

Questa proposta appare un poco ovvia e scontata dal momento che chi si trova in Australia con un Working Holiday Visa e vuole estendere il proprio visto per un secondo anno deve necessariamente lavorare in una farm rurale. Per questa ragione è un settore lavorativo che vi consigliamo di esplorare il prima possibile. Ora, tenete presente che i lavori nelle farm non sono sempre così semplici da reperire e quindi assicuratevi di tenere gli occhi e le orecchie sempre bene aperti per crearvi dei contatti. Spesso trovare lavoro in una farm significa essere al posto giusto nel momento giusto per cui avere flessibilità nei vostri piani di viaggio spesso è una chiave vincente. Un altro fattore di vantaggio è il possedere un proprio mezzo di trasporto così come avere già esperienza nel settore agricolo. Non stressatevi però se non avete mai messo piede in una farm, fintanto che avrete voglia di lavorare sodo infatti (e quello nelle farm è un duro lavoro, ve lo garantiamo!) avrete sempre la possibilità di trovare un posto come raccoglitori di frutta.

La paga

A meno che non stiate lavorando come WWOFER, cioè Willing Worker On Organic Farms, un volontario sostanzialmente, e la vostra manodopera non sia in cambio di vitto e alloggio, il lavoro nelle farm è generalmente molto ben pagato. Uno dei vantaggi maggiori nel raccogliere frutta è che spesso si viene pagati a bin o bucket (bidone o secchio) perciò più duramente lavorerete più soldi farete!

Il lavoro negli ostelli

Il lavoro più ambito dai backpackersperò è senz’altro quello negli ostelli. Ottenere un lavoretto in ostello infatti equivale allo sperimentare nel miglior modo possibile entrambi i mondi che si aprono grazie al Working Holiday Visa: quello della vacanza e quello del lavoro. Con questo tipo di impiego non solo avrete il vantaggio di vivere in un ostello e di avere di conseguenza accesso a tutte le cose buone che l’ostello ha da offrirvi oltre ad essere un poco accuditi, ma sarete anche circondati da decine di backpackers desiderosi di divertirsi. È giunta l’ora della festa! In genere in un ostello ci sono svariate posizioni vacanti, molto spesso quelle che riguardano il settore della pulizia. Ma se siete abbastanza intelligenti e sapete come muovervi potreste anche riuscire ad ottenere un lavoro alla reception o come animatore.

La paga

Ecco la fregatura del lavoro in ostello: in genere il servizio prestato viene pagato in ore di alloggio più qualche cosina in denaro. Questo va bene se avete con voi abbastanza soldi per proseguire o se, una volta finito in un posto, vi va di andare da un’altra parte a fare lo stesso lavoro. Dal momento che molti ostelli non pagano, anche in ore di alloggio, l’equivalente di un lavoro a tempo pieno, non dovrebbero chiedervi di lavorare a tempo pieno. Orientativamente dovreste lavorare qualche ora al giorno in cambio di dell’alloggio e qualche ora in più per avere un po’ di soldi in tasca. Non siate frettolosi nel rinunciare a un lavoro in ostello solo perché vi pagano sotto forma di alloggio, perché ricordate che anche il pernottamento è un costo aggiuntivo. E poi nessuno vi vieta di lavorare per qualche ora in altri posti.

 

Il lavoro nel settore dell’hospitality

Backpackers prendete nota: il settore dell’hospitality vi vuole! Ok, forse dobbiamo correggere un poco il tiro: il settore dell’hospitality vi vuole se avete esperienza. Non disperate però, fare esperienza in questo settore è veramente semplice e il gioco vale la candela se avete intenzione di partire per un’avventura durante il vostro Working Holiday Visa. Dl momento che si tratta di un settore caratterizzato dalla transitorietà, nel quale la maggior parte dei lavoratori tende a voler andare in giro piuttosto che a rimanere fisso in uno stesso luogo, ci sono praticamente sempre postazioni aperte per nuovi lavoratori. Potrebbe capitarvi di trovare lavoro solo come lavapiatti o come aiuto cuoco o ancora come cameriere di sala. Il lavoro più ambito dai backpackers è però quello di barman, un impiego ottimo nonostante l’orario notturno. Assicuratevi però di avere tutti i certificati necessari per servire alcol in Australia e attenti, non in tutti gli stati sono richiesti gli stessi requisiti.

La paga

Quando si tratta dei salari, il settore dell’hospitality si comporta in maniera piuttosto buffa. L’importo della busta paga dipende infatti da due fattori principali: il luogo in cui state lavorando e la posizione che ricoprite. Ovviamente un ristorante di lusso pagherà meglio di un piccolo caffé e questo indipendentemente dalla posizione che andrete a ricoprire; allo stesso modo, e la cosa non sorprende, i lavori che richiedono maggiori competenze vengono pagati meglio. Quindi mentre un barman può ragionevolmente aspettarsi di arrivare a guadagnare anche ventotto dollari l’ora, un lavapiatti probabilmente riceverà il salario minimo. Anche di meno se il suo datore di lavoro è uno sfacciato.

 

Il lavoro alla pari

Signorine, ecco un lavoro per voi. Non che un ragazzo non possa fare un’esperienza alla pari ma in generale le donne tendono ad avere più possibilità in questo campo. Vi piacciono i bambini? Grandioso! L’Australia brulica di genitori alla ricerca di ragazze responsabili che li liberino dei loro piccoli almeno per un po’. Naturalmente non si tratta di un lavoro adatto a chiunque ma se credete di avere le carte in regola per questa impresa, il lavoro alla pari potrebbe essere un ottimo modo per proseguire la vostra esperienza australiana. Il livello di competenze richieste varia considerevolmente di caso in caso: alcune famiglie potrebbero chiedervi un’esperienza pregressa nel lavoro coi bambini e magari almeno una referenza reperibile, altre saranno liete di accogliervi a braccia aperte anche se non avete particolari requisiti. Alcune famiglie più coscienziose potrebbero richiedervi di avere un documento che certifica la vostra idoneità a lavorare coi bambini, come il Working With Children check, rilasciato dalla polizia, o una qualifica delle vostre competenza di primo soccorso. Quindi forse per aumentare le vostre possibilità di assunzione dovreste conseguire prima queste certificazioni. Altri tipi di titoli potrebbero anche avvantaggiarvi. Una cosa da sottolineare a proposito del lavoro alla pari è che si tratta di un impiego a lungo termine. Nessuna famiglia infatti vuole che i suoi piccoli si affezionino a voi sapendo che dovrete andare via dopo appena un mese. Questa è una cosa su cui riflettere con attenzione.

La paga

Esistono due modalità di lavoro alla pari: il live-in, nel quale il vitto e alloggio vi vengono corrisposti come parte del vostro compenso in aggiunta allo stipendio, e il live-out, nel quale tutte le vostre ore di lavoro vengono pagate in denaro. Ovviamente non sempre avrete la possibilità di scegliere e la tipologia di lavoro alla pari che vi proporranno dipenderà da molte circostanze. In ogni caso entrambe le modalità sono ben pagate, in media venti dollari l’ora. In più il lavoro alla pari vi da la possibilità di crearvi dei contatti in Australia e di lavorare come se faceste parte di una famiglia australiana. Niente di più semplice!

 

Il lavoro nel settore della raccolta fondi

Se vi è capitato di mettere piede in una qualunque grande città in Australia, non potete non averli visti. Abbigliati con la pettorina dell’organizzazione caritatevole del giorno, parlano con tutti gli accenti del mondo e cercano di convincervi ce proprio voi potete fare la differenza. Nel caso in cui la loro curiosamente focalizzata persistenza non ve l’avesse fatto già capire, si tratta di cercatori di fondi di professione. In genere lavorano per società contattate dalle organizzazioni benefiche al fine di aumentare il numero dei propri benefattori abituali e, visto quanti sono, questa struttura organizzativa evidentemente funziona! Lasciatevelo dire, se siete dei buoni venditori probabilmente eccellerete in questo lavoro. Socievolezza, gentilezza e rapidità nel costruire connessioni con gli estranei sono le abilità che più vi serviranno. In più molte compagnie che si occupano di raccolta fondi spesso organizzano missioni fuori dalle grande città e questo non è certamente uno dei modi peggiori per visitare il resto dell’Australia avendo la maggior parte delle spese pagate.

La paga

Parliamo di soldi. Se sono bravi in quello che fanno, i cercatori di fondi di professione possono fare molti dollari. Anche se non tutte le società sono le stesse, la maggior parte si basano su un sistema di obiettivi in base al quale dovete concludere un certo numero di vendite a settimana sulle quali avrete una sorta di bonus di commissione. Alcune aziende vi daranno solo le commissioni mentre altre vi offriranno uno stipendio fisso e delle piccole commissioni per motivarvi ulteriormente. Quando state cercando lavoro in questo settore è bene che vi guardiate in giro perché alcune offerte sono migliori di altre.

Post del forum consigliati

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

indian-pacific-trainbarriera-corallina