Lavorare in Australia : le domande del colloquio parte 7

Anche se il colloquio di lavoro non è esattamente il luogo migliore dove approfondire la conoscenza di una persona, per ovvie ragioni di tempo e per la situazione in sé, in Australia un datore di lavoro potrebbe provare a sondare più a fondo alcune vostre caratteristiche chiedendovi delle vostre passioni, delle vostre aspettative per il futuro e di quello che pensate di essere in grado di fare per la sua società. Con questo ultimo tipo di domande metterà alla prova la vostra autostima e auto-consapevolezza e noi vi consiglieremo per arrivare preparati e rispondere al meglio.

25. Quali sono le tue passioni ?

(What are you passionate about?)

Se vi viene posta questa domanda non dovete necessariamente focalizzarvi sul lavoro  ma potete spaziare tra le cose importanti per voi, quelle che amate fare nel vostro tempo libero. Fate attenzione infatti a non menzionare cose che potrebbero interferire con il vostro orario lavorativo: dire che siete degli scalatori provetti con l’obiettivo di raggiungere la cima dell’Everest o dei ciclisti professionisti in procinto di partecipare al tour de France o ancora che avete intenzione di trascorrere l’inverno a sciare sulle Alpi non è una buona idea. Queste invece sono delle buone risposte:

–       “Aiutare gli altri è una delle mie più grandi passioni. Quando ero più giovane davo sempre una mano a mia madre con le piccole riparazioni di casa. Crescendo, anche quell’abitudine è cresciuta con me e adesso mi piace aiutare le persone a trovare delle soluzioni che si adattino ai loro bisogni specifici”;

–       “Sono appassionata di pittura. Seguo un corso serale, una volta a settimana e ogni week end cerco di trovare un po’ di tempo per dipingere. È un buon modo per rilassarmi e anche se non ho molto talento mi diverto a farlo”;

–       “Ho perso mio padre per via di un cancro al pancreas e da quel momento ho speso molto tempo per le campagne di informazione e prevenzioni e per raccogliere fondi per la lotta al cancro. Sono un volontario di PanCan, una società che sostiene la ricerca, e sono nel loro network. Quindi quello che mi appassiona è dare una mano per cercare una cura a questa malattia in qualunque modo mi sia possibile”;

–       “Mi piace fare la differenza. Quando partecipo a un progetto devo fare del mio meglio per ottenere un successo. Mi sento allo stesso modo che nella mia vita privata”;

–        “Sono un appassionato sciatore e mi piace trascorrere i week end sulle piste”.

26. Quali sono gli obiettivi per il tuo futuro?

(What are your goals for the future?)

La migliore risposta a questa domanda, che equivale a “Dove ti vedi tra cinque anni?” (Where do you see yourself in five years?), è dire che vi immaginate presso la compagnia con la quale state sostenendo il colloquio. Evitate di parlare delle vostre intenzioni di riscrivervi all’università o di metter su famiglia, potrebbe tagliarvi fuori dalla competizione per il posto. Quello che importa è che riusciate a connettere la vostra risposta al lavoro per cui concorrete.

Le migliori risposte

Per fare una buona impressione sull’intervistatore potete rispondere così:

–       “I miei obiettivi a lungo termine includono la possibilità di continuare a lavorare per una compagnia con la quale crescere costantemente, assumermi sempre più responsabilità e contribuire con tutte le mie competenze”;

–       “Mi vedo come un impiegato in grado di fornire prestazioni molto elevate in una società ben struttura come la vostra. Ho in programma di potenziare le mie capacità e di continuare con il mio impegno nelle associazioni professionali”;

–       “Dopo aver conseguito più esperienza, mi piacerebbe passare da una posizione tecnica a una dirigenziale”;

–        “Quali sono le possibilità di carriera per uno con le mie competenze nella vostra società?”.

27. Cosa pensi di poter dare alla nostra compagnia?/In che modo pensi di poter contribuire alla crescita dell’azienda?

(What can you do for this company?/ What can you contribute to this company? )

Per sapere cosa voi potete fare per la società con cui state sostenendo il colloquio, dovete prima sapere quali sono gli obiettivi della società , le sue politiche e le sue strategie. Per questo, come abbiamo detto e ripetuto, dovete fare ricerche prima di andare al colloquio. Una volta che avrete acquisito familiarità con gli obiettivi dell’azienda sarete in grado di fare esempi scegliendo quali tra le vostre capacità e i vostri titoli vi rendono un candidato appetibile per questa o quell’altra posizione. Il vostro intervistatore vuole infatti capire se assumervi sarebbe complessivamente un vantaggio per la società. Potete fare un confronto tra i vostri obiettivi e quelli della  compagnia e sottolineare i risultati ottenuti nei precedenti lavori insieme ai cambiamenti che siete stati in grado di introdurre. Non dimenticate di confrontare i vostri obiettivi con quelli del datore di lavoro: così dimostrerete di avere le capacità necessarie per essere assunti, che queste si adattano alla perfezione alle sfide dell’azienda e che possedete la giusta flessibilità e capacità di adattamento per lavorare con gli altri impiegati e con la dirigenza. Siate positivi e insistete sul vostro interesse per la società in generale e il posto di lavoro nello specifico.

Come dire cosa potete dare alla società

Vi forniamo alcune risposte esemplificative di come potete sottolineare tutto il vostro valore e i benefici che esso potrà apportare alla società che dovrebbe assumervi:

–       “Sono un lavoratore infaticabile e ho l’esperienza giusta per far si che le cose vengano portate a termine correttamente”;

–       “Posso contribuire con le mie capacità organizzative e le mie abilità a lavorar bene in gruppo”;

–       “Ho l’esperienza, i contatti, la conoscenza per contribuire alla rapida crescita dei vostri affari”;

–        “Sono lungimirante. Ho esperienza nei settori in cui questa compagnia ha bisogno di crescere e grazie alla mia  abilità di pianificare in anticipo faciliterò di molto questa crescita”.

29. Quali sfide desidereresti affrontare nel tuo nuovo lavoro?

(What challenges are you looking for in your next job?)

Questa domanda, come tante altre, è mirata a capire cosa vi aspettate dal vostro nuovo lavoro. Il modo migliore per rispondere a una domanda così, che menziona cioè le sfide che vorreste affrontare, è discutere sul modo in cui sareste in grado di utilizzare fattivamente le vostre abilità se foste assunti. Potete anche dire che le sfide vi stimolano e vi motivano e che avete le competenze e le abilità per affrontarle e vincerle riuscendo così anche a gestire un lavoro che ve ne presenta molte. Sono sempre bene accetti gli esempi specifici e concreti tratti dalla vostra passata esperienza: raccontate al vostri intervistatore le prove che avete dovuto affrontare e come ne siete usciti vittoriosi.

Post del forum consigliati

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

Come trovare lavoro in svizzeracerco-lavoro