Australia 2017: cambiamenti in visa

Il 2016 è stato un anno che ha portato con sé grandi cambiamenti a livello globale e anche l’Australia non è stata da meno in fatto di riorganizzazione interna.

Il 2016 è stato anche un anno segnato profondamente da diversi scandali che hanno riguardato il personale interno del DIBP (Department of Immigration and Border Protection); ciò non ha però impedito alle istituzioni di andare a modificare la struttura dei visa in vigore.

Continua a leggere, ti dirò quali sono i cambiamenti significativi attuati per ogni categoria di visa australiano!

visto-australia-2017

Ma prima dimmi: anche tu sogni di cambiare vita e andare a vivere in Australia? Clicca sul +1 ti porterá fortuna!

[plusone]


DISCLAIMER

Se mi segui da un po` ti sarai accorto che lo scrivo sempre ma ad ogni modo te lo ripeto anche qui: vista la complessitá della materia trattata, visto che io NON sono un migration agent, questo articolo e tutti gli altri articoli a tema immigrazione non vanno assolutamente sostitui con il parere e la consuleza di un agente dell’immigrazione autorizzato dal MARA (Migration Agents Registration Authority). Visti gli spiacevoli casi che mio malgrado ancora oggi vedo nella rete, per favore verifica sempre che chi ti dice di essere un professionista dell’immigrazione, abbia anche le certificazioni che lo dimostrino. Se vuoi maggiori informazioni sul visto per l’Australia clicca qui


COSA VUOI SAPERE?

 


GSM: General Skilled Migration – sottoclassi 189, 190, 489 e 485

visto-australia-gsm

Il GSM costituisce il visto di residenza permanente nel territorio australiano. Vediamo di seguito le sottoclassi.

Visa 189 – 190 – 489

Ci sono restrizioni sempre maggiori riguardo le occupazioni che precedentemente erano le favorite sulle liste SOL (Skilled Occupation List). Secondo il sistema Skill Select, i “big three“, ovvero i tre gruppi di occupazioni più richiesti in base alle necessità interne del paese stanno perdendo offerte; commercialisti, professionisti ICT ed ingegneri faticano sempre più nel trovare un impiego.

Qualche dato:

Nel 2015 i posti di lavoro disponibili per i ragionieri sono scesi da 5.000 a 2.525 ed il tetto occupazionale nel 2017 scenderà ancora fino a 2.500.
Cos’è il tetto di occupazione? E’ il numero massimo delle domande per una tale professione per cui è consentito ricevere il GSM visa. I 70 punti necessari per ricevere un Invitation to Apply(ITA), sono rimasti invariati per oltre un anno. Per inviare, invece, una richiesta di SkillSelect è necessario possedere almeno 60 punti.

No, non sto dando i numeri! Sto parlando del Points test per gli Skilled visa. Si tratta di un sistema a punteggio basato sull’analisi di dati personali quali: età, livello inglese, titoli di studio, esperienza lavorativa ecc..

I professionisti ICT sono stati collocati in una posizione simile a quella dei ragionieri; anche per loro è necessario infatti un punteggio minimo di 65 punti per ricevere un ITA.

Alla data del 23 novembre 2016, meccanici, industriali, ingegneri di produzione erano tenuti ad ottenere almeno 70 punti per ricevere l’ITA. Il 21 dicembre 2017, invece, la soglia minima è stata abbassata a 65 punti; recenti statistiche indicano chiaramente che vi è un elevato numero di richieste da parte di meccanici, tecnici di produzione ed industriali.

I tre macro gruppi di occupazione sono stati sottoposti ad un regime pro rata a causa dell’elevato numero di richieste giunte al sistema SkillSelect; come diretta conseguenza a questo esubero di domande si sono allungati anche i tempi di risposta alla ricezione delle Invitation to Apply.

Cosa accomuna il visa 189, 190 e 489? Sono tutti visa su invito, ovvero bisogna aspettare di ricevere la lettera dal DIBP per poterne usufruire.

Visa 485 – Graduate Work Stream

Il visa 485 Graduate Work Stream risulta ad oggi uno dei visti più diffusi tra chi ha studiato almeno due anni accademici in Australia; permette di ottenere dai due ai quattro anni di diritti per il lavoro e la residenza nello stato dopo il diploma.
Si tratta di un visto destinato solo a guadagnare popolarità; sempre più giovani, infatti, decidono di studiare in Australia con lo Student visa e di costruire il loro futuro nella terra dei canguri.

 


ES – Employer Sponsored visas – subclass 457, 186 ENS, 187 RSMS

A causa dei report negativi del programma d’integrità del visa 457 rilasciato nel settembre 2004 e allo scandalo degli abusi dei visti da parte dei proprietari del franchising 7-Eleven nel settembre 2015, il DIBP ha intensificato i controlli.
Sia i possessori dei visa sia gli sponsor vengono scrupolosamente monitorati; anche il processo di sponsorizzazione, applicazione e rilascio del visto è attentamente controllato dal governo.

Cosa cambierà nel concreto

  • Annullamento dell’auto sponsorizzazione per il visa 457
  • Per le nuove aziende che fanno richiesta di diventare Standard Business Sponsor sarà applicato un maggior controllo.
  • Controlli rafforzati sulle reali necessità di impiego di ulteriori dipendenti
  • Maggiori richieste di interazione dal DIBP nei confronti di chi possiede o è sponsor di un visa 457
  • Modifica delle condizioni 8107; da 60 giorni si passa a 90.
  • Aumento dei tempi di valutazione e risposta alle domande di richiesta visa. Controlli più scrupolosi richiedono tempi più lunghi.

Verranno attentamente vagliate e probabilmente rimosse alcune tipologie di professioni dal visto. Tutto il 2017 sarà accompagnato da questa severità nei controlli per questa tipologia di visa.

Il ministro dell’immigrazione ha anche sentenziato che la lista di occupazioni per il visto 451 potrebbe diminuire sostanzialmente; alcune professioni più di altre sono al vaglio degli organi competenti, si stanno facendo numerosi e scrupolosi esami per decidere se mantenerle in lista.

Queste sono le professioni con il rischio più alto d’esclusione dal visto:

    • Manager di Bar o Ristoranti
    • Manager del servizio clienti
    • Amministratori di programmi e progetti
    • Nonostante la pesante revisione che si sta attuando riguardo questa tipologia di visa, continua ad essere molto richiesto nelle industrie che si occupano di ITC.

Ultimi consigli sul visa 457:

Se hai i requisiti e vuoi candidarti per ottenere il visa 457 assicurati di avere un sostanzioso background. Sarà molto più difficile ottenerlo dal 2017 in poi.

Il governo degli Stati Australiani del Sud (SA) ha introdotto anche il pagamento obbligatorio delle tasse scolastiche proprie o dei familiari a carico per i possessori di questo visa; la modifica è entrata ufficialmente in vigore dal 1 gennaio 2017.

Sempre dal 1 gennaio 2017 i possessori del visto dovranno pagare anche le tasse scolastiche per ogni figlio a carico iscritto alla scuola pubblica; tutte le tasse scolastiche vengono calcolate in funzione del reddito e del numero di figli iscritti alla stessa scuola.

 


Student e Student Guardian Visas – sottoclassi 500 e 590

visto-australia-studente

Una delle modifiche sostanziali riguardanti i visti per gli studenti è sostanzialmente la semplificazione e la riduzione del numero delle sottoclassi. Da otto sottoclassi si è passato ufficialmente a due dal 1 luglio 2016.

Le due classi rimanenti sono, quindi:

  • 500 – Student Visa
  • 590 – Guardian Student Visa
  • Tutte le richieste per l’applicazione a questi due visti devono essere presentate in forma elettronica.

Una delle cose tenute in maggior considerazione dal DIBP per l’accettazione del visto sono i criteri del Genuine Temporary Entrant (GTE); se non sei in grado di dimostrare le ragioni per cui, una volta completato il corso di studi a cui sei iscritto, devi rimpatriare sappi che il tuo visto verrà rifiutato fin da principio.

 


Business Innovation e Investment Visas – sottoclassi 188, 888 e 132

visto-australia-business

Il visa 188 (Significant Investor Visa) continua a riscuotere un basso successo di applicanti; cambiamenti politici e di regolamenti hanno portato ad un cambiamento sugli investimenti accettati per l’ottenimento del visto.
Nota positiva: con gli ultimi cambiamenti in politica è stato reso possibile mutare il proprio visa 188 nel visa 132. Si tratta del Business Talented Visa ed è un visto permanente; non può essere richiesto ma vieni invitato ad aderirvi dal ministro o dall’agenzia governativa territoriale di dove ti trovi.

Le statistiche lasciano pensare ad un miglioramento nel numero di adesioni al visa 132 per il futuro; si passa dalle 200 per il periodo 2015-2016 alle 313 nel solo periodo dal luglio al novembre 2016.

Il DIBP ha anche introdotto dal settembre 2016 una nuova tipologia di visto: il 188D Enterpreneur visa. Rappresenta una nuova opzione per chi possiede un’attività o vuole crearne una.

Sei interessato ad i Business Visa? Scopri tutto quello che c’è da sapere cliccando qui!

 


Family visas – Partner, Parent – subclass 309/100, 820/801, 103, 143, 173, 101/802

L’Australia è una tra le mete più gettonate da parte di chi vuole cominciare una nuova vita; per questo motivo nel corso degli ultimi anni le procedure di vaglio dei richiedenti i visti sono diventate molto più accurate ed i controlli più severi.

Questo maggiore controllo ha portato tutta una serie di effetti, vediamoli assieme:

  • Tempi di revisione ed elaborazione delle pratiche molto più lunghi
  • Le richieste possono venir rifiutate se non rispettano alla perfezione i criteri indicati da ogni singolo visa. Precedentemente, invece, il DIBP aveva un atteggiamento più indulgente; venivano inviati ai richiedenti visas promemoria con i documenti e le informazioni necessarie.
  • L’allungarsi dei processi di elaborazione porta i partner a stare distanti più a lungo. Il non poter raggiungere l’altro in Australia può portare ad una rottura tra i partner o rivelarsi un periodo estremamente stressante.
  • Il DIBP si arroga il diritto di rifiutare domande accompagnate da una debole argomentazione e documentazione. Il rispetto del tetto massimo dei 50.000 posti è tenuto in gran conto e raramente sforato, solo per casi davvero meritevoli.

Purtroppo, il DIBP non ha ancora elaborato un efficiente strategia per sveltire le procedure e le pratiche; a tutti i partners che vivono separati non resta che aspettare pazientemente.

Lo stesso si può dire per i visa dei familiari che richiedono un lungo lasso temporale per l’elaborazione, anche per il visa 143 (Contributory Parent) che richiede due o più anni per l’emissione. Il visto 103 (Non-Contributory Parent Visa) può richiedere più di 30 anni di elaborazione in base ai dati caricati sul sito web del DIBP.

Inoltre, governativamente si è molto discusso per aumentare la tassazione sui visti per andare a coprire tutte le spese derivanti dai costi dei servizi pubblici e sociali per garantire la vita di genitori che potrebbero ritrovarsi senza lavoro; attualmente, la quota contributiva attuale per il visa 143 è di 43.600$; l’aumento previsto dello stato è a 100.000$.

I cambiamenti non sono finiti per questi visti! Visto l’aumento della quota citato qui sopra, potrebbe essere introdotto un nuovo visto turistico della durata di 10 anni valido per i genitori esteri dei residenti e cittadini australiani.

Scopri come condividere con la tua dolce metà il sogno australiano: come portare il partner in Australia.

 


Cina e visti

visto-australia-turisti

Il governo non ha potuto ignorare gli effetti positivi sull’economia da parte dei turisti provenienti dalla Cina ed ha deciso di introdurre speciali cambiamenti;

Eccoli di seguito:

  • Priorità nell’elaborazione dei visas provenienti dai cittadini cinesi
  • Una nuova opzione di visto turistico valido 10 anni per i visitatori cinesi (Frequent Traveller Visitor visa)

Queste politiche preferenziali servono sostanzialmente a a supportare ed ampliare gli introiti economici provenienti dai cittadini cinesi; la cina costituisce anche la fonte primaria di turisti per il paese.

 


Cittadini australiani

visto-australia-passaporto

Negli anni passati sono stati riscontrati i maggiori casi di rifiuto della cittadinanza australiana o l’invito a fornire ulteriori documentazioni rispetto agli ultimi anni.

I casi più comuni riportati dai richiedenti sono:

  • Indicatori di carattere indesiderabile, tra le quali: precedenti penali (non importa quanto tempo addietro siano stati commessi), reati stradali, denunce per carattere problematico.
  • Dimostrazione dell’intenzione di voler rimanere in Australia oltre la scadenza del visto

Ti consigliamo di fare sempre un colloquio con un agente dell’immigrazione certificato prima di inoltrare qualsiasi domanda di visto.

Hai qualche dubbio o vorresti un consiglio su chi contattare? Scrivici!

 


Statistiche di cancellazione visti e rifiuti

Pari passo con l’incremento dei controlli sull’integrità e sul monitoraggio dei visti da parte del DIBP sono salite anche le percentuali di rifiuto.
Dall’introduzione dell’emendamento sull’immigrazione “Bill” del 2014 le cancellazioni di visti ed i rifiuti hanno subito una brusca impennata; nella tabella seguente potrai verificare con i tuoi occhi i numeri in salita per quanto riguarda i motivi legati al carattere dell’immigrato:

 – 2013 – 2014 2014 – 2015 2015 – 2016
Rifiuto visa per motivi caratteriali 81 136 423
Cancellazione visa per motivi caratteriali 76 580 983

 

La commissione d’appello del tribunale amministrativo (AAT – Administrative Appeals Tribunal) ha ricevuto un numero crescente di richieste d’appello per casi di rifiuto dei visti; ne ha anche stilato una classifica, ne estraiamo le tre più importanti:

  • Requisiti non rispettati della Schedule 3 per i Partner Visas
  • Visitor Visa e Student Visa che non rispettano i criteri del Genuine Temporary Entrant
  • Employed Sponsored Visa e rifiuti di nomina

Se il tuo visto viene rifiutato è importantissimo agire con prontezza e contattare un agente dell’immigrazone qualificato.

 


Il programma conteggio dell’immigrazione: qualche dato

visto-australia-lavoratori

Per il programma d’immigrazione, il DIBP ha fissato un tetto massimo che viene revisionato di anno in anno.
Per l’anno 2016 – 2017 il tetto massimo di visti per l’Australia è rimasto a 190.000 posti, esattamente come l’anno precedente.

L’insieme è così diviso:

  • 128.550 posti per gli Skilled migration (67.66%)
  • 57.400 per Family visa (30.21%)
  • 565 per migrazione sotto Special Eligibility dei programmi d’immigrazione

Se ti stai chiedendo cosa intendo per Skilled migration, ecco a te una lista con tutte le tipologie di visto in Australia:

  • Visti della categoria: Employer Sponsored
    • sottoclasse 187 Regional Sponsored Migration Scheme (RSMS) visto australia
    • sottoclasse 186 Employer Nomination Scheme (ENS) visto australia
  • Visti della categoria: General Skilled Migration (GSM)
    • sottoclasse 189 Skilled Independent visto australia
    • sottoclasse 190 Skilled Nominated visto australia
    • sottoclasse 489 Skilled Regional Sponsored visto australia
  • Visti della categoria: Business Innovation and Investment
    • sottoclasse 188 Business Innovation and Investment (Provisional) visto australia
    • sottoclasse 888 Business Innovation and Investment (Permanent) visto australia
    • sottoclasse 132 Business Talent visto australia
  • Sottoclasse 124/858 Distinguished Talent visti

Una cosa importante: tutti i visti temporanei non sono da considerare all’interno di questo massimale di visa concedibili; Visitor Visa, Student Visa, Working Holiday Visa e la sottoclasse 457 Temporary Work rientrano in questi esclusi. Un esempio: soltanto nell’anno 2015-2016 per il visto 457 ne sono stati emessi 85.611.

Nello stesso periodo sono state inoltre conferite ben 133.126 cittadinanze australiane.

 


Previsioni in breve per l’immigrazione ed il visto Australia nel 2017

visto-australia-per-anno-2017

Riguardo il visto 457 ti segnalo che molte professioni saranno tagliate dalla lista. Tra le altre: manager di ristorante e bar, amministratore progetto e programmi, e customer care service.

Tirando le somme, con l’allungamento dei tempi di elaborazione delle richieste per il visto Australia, il settore che ne trarrà maggior beneficio sarà quello dei General Skilled Migration (GSM); sottoclassi 189, 190 e 489 incluse.

Altresì, i Contributory Parent visa potrebbero crescere di numero di applicazioni.

Il numero dei rifiuti per i Partner visa continuerà ad innalzarsi; il tetto massimo dei 50.000 posti annui fissati dal DIBP non riesce a far fronte alle richieste d’immigrazione. Vi sono sempre più coppie che, grazie il mondo del web, vivono in due stati differenti e vorrebbero trasferirsi dal compagno/a.

Il Departement of Immigration and Border Protection continuerà ad agire nella direzione della semplificazione. Si cercherà di ridurre sempre più il numero dei visa per unificarli, ridurre la burocrazia anche attraverso le pratiche online; sempre più visas saranno disponibili alla richiesta tramite ImmiAccount.

Diventerà molto più arduo richiedere la cittadinaza. Più controlli e più selettività attendono chi vuole richiedere il visto australiano per la cittadinanza o la residenza permanente.

Tieni sempre a mente che il sistema dell’immigrazione australiano risente molto dei cambiamenti politici globlali. Un esempio recente? Le elezioni di Donald Trump alla presidenza degli U.S.A. e Pauline Hanson in Australia. Anche i dati statistici dell’economia, poca crescita interna, non rendono le prospettive facili per ottenere un visto Australia per la residenza o a lungo termine.

 


Sto pensando di candidarmi per un visto Australia nel 2017. Consigli, pro e contro

visto-australia-anno-17

Con il pugno di ferro del DIBP per quanto riguarda i maggiori controlli ed i criteri più restrittivi per ottenere un visto Australia, l’impressione che abbiamo è che si cerchi di mirare ad un miglioramento per quanto riguarda l’integrità del programma migratorio australiano.
Dove sta il contro in questa ricerca d’integrità? L’Australia perde fascino agli occhi di chi vorrebbe andarci a vivere.
Lavoratori specializzati, investitori, proprietari di business rimangono scoraggiati dal portare le loro capacità in suolo australiano a causa dei tempi lunghissimi di elaborazione delle documentazioni e dall’alto tasso di rifiuto.

Eccoti, quindi, alcuni consigli per ottenere il tuo visto Australia:

  • Invia la richiesta il prima possibile. Prima è meglio è, letteralmente in quanto più avanti si andrà e più i tempi si allungheranno.
  • Hai intenzione di candidarti per un visto Australia suscettibile a cambiamenti? Fallo appena ne hai l’occasione. Il tempismo in questo periodo storico è fondamentale!
  • Organizzazione e puntualità: presenta al DIBP tutta la documentazione al completo e ben organizzata così da renderla più facilmente consultabile e non rischiare un rifiuto per documentazione incompleta. Hai bisogno di un aiuto? Contattaci!
  • Prima di fare richiesta per il tuo visto Australia assicurati di avere tutte le carte in regola. Ogni giorno centinaia di richieste vengono rifiutate per non aver letto a fondo i requisiti del visa!

Sogni di partire per l’Australia ma non hai idea di dove cominciare? Scrivici e parlaci dei tuoi progetti oppure chiamaci o mandaci un Whatsapp (Numero italiano: +39 389 252 7751. Numero australiano +61 479 127 068).

Portale Australia ed il suo team ti indirizzeranno anche verso la consulenza di agenti MARA certificati con cui collaboriamo da anni.

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

10-consigli-per-i-backpackers