24 ore a Uluru

Il Red Centre of the Australian Outback è senza eguali sul pianeta. A dir la verità, questa breve descrizione è uno dei pochi momenti in cui la pubblicità e gli articoli di promozione turistica raccontano la realtà.

È semplicemente poco ortodosso – e francamente completamente illogico, visitare il cuore dell’Australia senza passare dall’Uluru-Kata Tjuta National Park (in precedenza noto come Ayers Rock-Mount Olga National Park). La patria del simbolo incontrastato dell’Australia – il mastodontico monolita più famoso al mondo, Uluru – è una di quelle destinazioni irrinunciabili, che ripagano senza dubbio tutti gli sforzi fatti per raggiungerla.

La cittadina di Alice Springs del Northerhn Territory, o com’è chiamata più comunemente e più semplicemente Alice, è la porta verso l’Uluru- Kata Tjuta, il quale si può facilmente raggiungere da Coober Pedy passando per Adelaide (un tragitto di circa 1500 km in tutto). È possibile raggiungere Uluru anche via aereo, atterrando presso l’Yulara/Ayers Rock Resort Airport, raggiungibile da Sydney, Cairns, Perth ed Alice. Guidando da Alice si dovranno percorrere circa 445 km.

Dove alloggiare

Avendo un solo giorno e una sola notte a disposizione presso lo Yulara/Ayers Rock Resort/Uluru-Kata Tjuta National Park, è opportuno scegliere con cura la struttura dove soggiornare. Ci si può recare sulla strada più in voga e fermarsi nel bellissimo Sails in The Desert Hotel Ayers Rock, che offre stanze Spa e riceve costantemente recensioni positive dai suoi ospiti.

Il Longitude 131 Lodge Ayers Rock, tuttavia, è una di quelle esperienze uniche nella vita. Seriamente. Il lussuoso albergo mette a disposizione numerosissime comodità, pensate appositamente per fondersi alla perfezione con l’ambiente circostante. Nel pieno rispetto dell’ambiente, l’albergo permette di godersi viste mozzafiato delle albe e dei tramonti sull’enorme masso di pietra, che del resto è il primo motivo che vi dovrebbe spingere in zona.

Il valore di Uluru nella cultura aborigena

Sicuramente la gigantesca roccia di pietra desertica è molto di più che un semplice monolita. C’è una precisa ragione per cui l’Uluru Kata Tjuta National Park è un Sito Patrimonio dell’Umanità UNESCO nella categoria per la cultura. Quando si varcano i confini del parco, ci si immerge in un ambiente sacro alla cultura aborigena. Per la gente Anangu, i tradizionali proprietari di Uluru, le formazioni della pietra, così come i processi che hanno permesso la creazione di Kata Tjuta ( a 365 km a sud-ovest di Alice) e, anche, i territori vicini sono legate indissolubilmente con antiche credenze mistiche. Alla luce di tutto ciò, l’etichetta di “parco” sembra essere alquanto semplice e riduttiva. È doveroso per i turisti, quindi, tenere bene a mente quest’aspetto e quindi assumere un atteggiamento rispettoso delle tradizioni.

Per esempio, a meno che uno non voglia rievocare un destino malefico per la prossima vita, è consigliabile non scalare il masso. Non solo sarebbe un atteggiamento estremamente negativo e davvero poco educato e rispettoso delle credenze locali, potrebbe anche essere molto pericoloso per la propria salute. Poco meno di una quarantina di persone hanno cercato negli anni di scalare Uluru e hanno trovato la morte durante la loro dimostrazione estrema di coraggio. Perciò, lasciate perdere, state con le mani in mano e osservate con un intenso timore reverenziale il masso, OK?

L’Uluru-Kata Tjuta National Park è aperto durante tutto l’anno ed è visitabile dalle 5,00 del mattino (dopotutto è un orario ottimo per andarci, prima che il cocente sole di mezzogiorno inizi a battere sulle teste dei visitatori). L’attività principale che si può svolgere nel parco – oltre al perdersi nell’orizzonte mozzafiato e negli splendidi giochi di colore dei riflessi prodotti dal sole che si riflette sul masso – è quella di seguire uno o più sentieri, realizzati per rendere più memorabile l’esperienza, con un ranger del parco oppure un anziano Aborigeno degli Anangu. Per un momento indimenticabile e che resterà nei vostri ricordi per sempre, visitate l’area di osservazione Talinguru Nyakunytjaku per una vista mozzafiato su Uluru e Kata Tjuta nello stesso momento.

Ricorda: è possibile campeggiare nel più noto parco nazionale australiano.

Post del forum consigliati

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

Larapinta TrailLitchfield National Park