Intervista a Jessica Ametrano, consulente Portale Australia

A finire sotto i riflettori questa settimana è Jessica Ametrano, consulente scolastica per Portale Australia, nonché splendida new entry nel nostro team. Oggi vediamo di conoscerla meglio e di scoprire come il suo percorso si è intrecciato con quello di Portale Australia.

Chi sei, da dove vieni, qual è stato il tuo percorso di studi. Insomma parlaci in dieci righe di te…

Sono nata a Vico Equense, un bellissimo paese della costiera sorrentina, patria della pizza a metro, anche se, purtroppo o per fortuna, fin da piccola ho sempre viaggiato tantissimo a causa del lavoro di mio padre. Fin da quando avevo pochi mesi prendevo aerei, treni e automobili per trasferirmi con la famiglia. Credo che il viaggio sia proprio dentro di me. L’unico modo che i miei avevano per calmarmi quando non volevo smettere di piangere era quello di montare in macchina e portarmi in giro per la città! Ahahah… mi sono trasferita in pianta stabile in provincia di Roma quando avevo circa otto anni, ma continuando comunque a fare i miei amati viaggi intorno al mondo. A volte per vacanza, a volte sempre per il lavoro di mio padre.

Arrivato il momento dell’università non ho potuto fare a meno di imbarcarmi in una nuova avventura iniziando a studiare lingua e cultura cinese. Ho vissuto per un periodo in Cina e devo dire che è stata una delle esperienze più formative, emozionanti e gratificanti di tutta la mia vita. Non credevo di poter imparare ad aprirmi tanto alla diversità mentale e socioculturale di un paese così diverso dal nostro. In quel viaggio ho imparato la pazienza (io che ero una delle persone più impazienti al mondo), la diversità come arricchimento culturale e non come difetto, e la fiducia nel prossimo, poiché essendo soli in un paese straniero bisogna per forza fare affidamento su persone che non si conoscono bene.

E devo dire che è stata una grande scoperta: di me stessa e degli altri.

Di cosa ti occupi? Qual è il tuo lavoro? Ti piace? Cosa lo rende speciale?

Attualmente sono impiegata presso una grande azienda multinazionale, l’Avis Budget Group, società di autonoleggio. Al momento mi occupo della stipula dei contratti, del contatto con il cliente, documentazione front e back office.

Adoro il mio lavoro perché sono sempre a contatto con persone di tutto il mondo, parlo ogni giorno inglese, cinese e spagnolo. Oltre all’aspetto meramente linguistico, spesso ho occasione di fermarmi a parlare con i clienti e scambiarmi opinioni e vedute su quanto accade nel loro o nel nostro Paese, confrontare le differenze culturali ed imparare ogni giorno qualcosa di nuovo. Israele, Libia, Corea del Sud, Argentina, Mauritius! Inoltre è un lavoro dinamico in cui raramente ci si annoia e i colleghi sono tutti giovanissimi. È un’azienda davvero valida e formativa e sono felice di farne parte.

Come sei entrata in contatto con Portale Australia?

Seguivo Antonino da circa due anni e mezzo, proprio da quando io ed il mio compagno decidemmo di voler cambiare vita e partire per l’Australia. All’epoca facevo un lavoro che odiavo con persone che non stimavo e volevo fare davvero di tutto per cambiare!

Qual é il tuo ruolo all’interno del gruppo P.A?

Sono consulente agli studi e consiglio il percorso migliore da seguire per ottenere i risultati che le persone mi dicono di voler ottenere.

Che idea ti sei fatta dell’Australia? Vorresti visitarla un giorno?

Sono già stata in Australia per un periodo, ma non ho avuto occasione di girare molto per visitarla da brava turista. All’epoca io ed il mio compagno lavoravamo e studiavamo tantissimo, però sicuramente ci sarà occasione di tornare e visitarla con occhi diversi. Se pensi al tuo futuro in Australia, leggi anche: Studiare in Australia.

Progetti per il futuro

Progetti per il futuro? Ahahah… non ne faccio più a lungo termine. Sembra strano detto da una come me che vuole tenere sotto controllo il mondo intero, ma ho davvero imparato sulla mia pelle che i progetti possono essere interrotti in qualsiasi momento da un fattore X e quindi adesso preferisco pormi piccoli traguardi giorno per giorno.

Mai pensato di abbandonare tutto e scappare? Se sì per dove?

Beh, ovvio! Avevo pensato di abbandonare tutto (e poi l’ho fatto) per l’Australia!

Descrivi te stessa con tre aggettivi

Tenace, indipendente e solare.

Se dovessi scegliere un oggetto che ti rappresenta cosa sceglieresti e perché?

Sceglierei sicuramente la penna. Quando sono felice, triste, pensierosa o anche semplicemente ho del tempo libero, prendo una penna e scrivo.

Se invece fossi un animale?

Se fossi un animale sarei sicuramente un gatto! Coccolona quando voglio, solitaria ed indipendente quando mi gira.

Cosa sai fare bene nel tuo lavoro come consulente? O meglio in cosa ti senti imbattibile?

Probabilmente sono molto empatica, riesco ad entrare in connessione con le emozioni di chi mi sta di fronte e ad immedesimarmi nei suoi umori.

Qual è invece la tua debolezza?

La mia debolezza? Il cioccolato!!! Ahahahah

Fai un bilancio della situazione italiana dal tuo punto di vista

C’è troppo da dire sulla situazione in Italia e sinceramente mi fa male al solo pensiero perché sono molto delusa per noi giovani, per gli anziani, ma soprattutto per i nostri figli.

Se avessi una bacchetta magica che cosa cambieresti nel mondo

Cambierei la voglia di prevaricare il prossimo a tutti i costi, l’egemonia e toglierei il denaro. Poi metterei nella zucca di ognuno di noi che una crescita esponenziale ed infinita non è razionalmente possibile, ma solo frutto di una fantasia malata e perversa. Si ha bisogno solo di aria, luce, cibo e riparo. Non serve uccidere per un tocco di carbone o un barile di petrolio.

Spiega in modo semplice cos’è il marketing?

Io non mi occupo di marketing, ma propongo il percorso di studio migliore a mio avviso per poter raggiungere un buon livello di lingua inglese e per poter quindi affrontare o un corso professionale in Australia o anche semplicemente la vita quotidiana nella sua più pura semplicità. Nessuno ti dice che è fondamentale parlare benissimo una lingua per essere inserito socialmente. Se non parli l’inglese non puoi nemmeno fare il cameriere in un ristorante, semmai potrai essere un runner, che si limita a portare un piatto dal punto A al punto B. E voi  andreste dall’altra parte del mondo per portare un piatto avanti e indietro?

Perché ti sei avvicinata a questo settore? Che cosa vorresti fare da “grande”?

Da “grande” il mio sogno nel cassetto è quello di essere un’insegnante. Ho lavorato per diversi anni in questo settore, ma sempre in scuole private oppure come volontaria, insegnando italiano agli immigrati appena arrivati in Italia. Purtroppo però è un settore che paga poco o niente, mentre le bollette le devi pagare per forza. Le classi a cui mi ero affezionata di più erano quelle dei bambini delle elementari che mi adoravano e devo dire che sono stati loro per primi ad insegnarmi tantissimo. Non li ringrazierò mai abbastanza e spero che un giorno riuscirò a diventare un’insegnante a tutti gli effetti per poter continuare ad imparare da loro e per potergli insegnare l’inglese in maniera moderna e divertente. Anche tu vuoi imparare l’inglese? Leggi anche: Inglese per principianti: come migliorarlo

Che messaggio daresti a tutti i ragazzi che si trovano in Australia e hanno fatto di Portale Australia un punto di riferimento?

Gli direi di non scoraggiarsi alla prima difficoltà e di cercare di capire il percorso migliore da seguire per poter rimanere in Australia se è davvero quello il loro sogno. Noi con le nostre esperienze possiamo cercare di aiutarli al meglio e fornire dei consigli per evitare qualche brutta esperienza che abbiamo magari vissuto in prima persona. Trovare lavoro in Australia è anche la tua preoccupazione: Leggi anche: Cercare lavoro in Australia

Il tuo motto preferito nella vita?

Quello che meriti, ti ritorna.

Quali sono per te i valori importanti nella vita?

La famiglia sicuramente.

Non puoi vivere senza…

Nutella e pizza! Ahahah

Il posto che vorrei visitare di più nel mondo è …..

Indonesia! Ancora non ci sono stata ma ci stiamo lavorando…

Jessica è incapace di …. , ma è capace a … Completa con qualcosa che ti si addice.

Jessica è incapace di… tapparsi la bocca quando servirebbe il silenzio. Jessica è capace a far sorridere chi ha un momento di tristezza!

Leggi anche: Giulia Gagliardi: una piemontese a Londra

Sebbene ci siamo conosciute solo attraverso un freddo cellulare, posso garantirti che nei pochi minuti di conversazione Jessica è riuscita a trasmettermi calore ed energia e a regalarmi un sorriso e qualche risata. Con questa intervista, tutto il nostro team di Portale Australia vuole darle il benvenuto come consulente e augurarle, perché è questo anche il nostro motto, di realizzare tutti i suoi sogni.

Non smettere mai di sognare e lottare per quello che ami davvero! Condividi questo post e ripeti insieme a noi: “Nothing is impossible, If you believe that is possible!”

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

giulia-castenettoCaterina Bidini