Lavorare in Australia : le domande del colloquio parte 11

Continuiamo con le domande “spinose”, quelle cioè che riguardano le motivazioni per cui avete lasciato il vostro precedente impiego. Si tratta di domande-bomba con le quali potreste giocarvi la possibilità di avere il lavoro, per cui vale la pena di sviscerare fino in fondo le possibilità che potreste trovarvi davanti. Concludiamo invece con una domanda che mira a sondare quanto sapete della compagnia presso cui state sostenendo il colloquio: un reale interesse non può prescindere da una conoscenza approfondita. 

45) Perché hai dato le dimissioni?

(Why did you resign?)

Avete dato le dimissioni o state pensando di farlo? Se non siete sicuri del modo in cui dovreste rispondere a questa domanda le risposte che vi proponiamo di seguito potrebbero darvi una grande mano d’aiuto a preparare una risposta adeguata ed equilibrata.

Esempi di risposta

–       “Ho dato le dimissioni perché c’erano opportunità limitate di avanzamento e io volevo far progredire la mia carriera”.

–       “Ho finito il college e ho dato le dimissioni per trovare un impiego in cui poter sfruttare la mia istruzione e le esperienze ad essa collegate”.

–       “Per dirla onestamente, quella posizione non era adatta a me e ho deciso che era una cosa sensata dare le dimissioni e rivedere il percorso che la mia carriera doveva seguire”.

–       “Ho dato le dimissioni perchè il lavoro che avevo prima mi richiedeva reperibilità serale e nei weekend ed era difficile conciliare la cura dei miei figli con il ridotto preavviso”.

–       “Ho dato le dimissioni perché avevo un lavoro part-time ma la mia situazione personale è cambiata e così adesso ho bisogno di un impiego full-time”.

–        “Le mie capacità non si combinavano bene con le esigenze del mio precedente capo ma sembra invece che si sposino alla perfezione con quelle richieste per questa posizione”.

–       “Mi sono dimessa perché ho voglia di nuove sfide e opportunità per usare le mie capacità e la mia esperienza in un modo diverso dal passato”.

–       “La mia famiglia si è trasferita in questa zona e il mio precedente datore di lavoro non ha un ufficio in questa zona”.

–       “Ho fatto esperienza come lavoratore temporaneo ma sto carcando una posizione definitiva quindi mi sono dimesso”.

–       “Ho rassegnato le mie dimissioni per ragioni personali. Comunque in questo momento sono entusiasta all’idea cambiare lavoro”.

–       “Sono in cerca di nuove sfide ed era difficile cercare una nuova occupazione mentre stavo lavorando”.

–       “Mi sono dimessa per ragioni familiari, tuttavia ho riacquistato la flessibilità di cui ho bisogno per lavorare di fatto in un impiego full-time.

46) Perché hai lasciato il tuo lavoro lavoro?

(Why did you quit your job?)

Molto simile alla precedente, anzi potremmo dire analoga, questa domanda è una costante durante i colloqui. Date un’occhiata ai nostri suggerimenti su come costruire  la migliore risposta e ritagliarla sulla base della vostra particolare situazione. Tornerà a vostro vantaggio se preparerete in anticipo le risposte alle domande tipiche dei colloqui come questa. Con quesiti come questo e il precedente, il vostro futuro datore di lavoro vuole probabilmente tastare le ragioni che vi spingono ad agire in ambito lavorativo per potervi meglio inquadrare come persone in base alle risposte che darete. Non vi dimenticate di essere positivi, anche se le circostanze in cui avete lasciato il vostro precedente impiego non erano proprio pacifiche. Siate sempre chiari: la confusione non farà una bella impressione sul vostro intervistatore e non giocherà a vostro favore.

Buone risposte

–       “Ho lasciato il mio lavoro perché il mio supervisore è andato in pensione. Sentivo che dopo molti anni di lavoro in quell’ufficio era giunto il momento di cambiare e così mi è sembrato il momento ideale per andarmene”.

–       “Ho potuto usufruire di un pensionamento anticipato a causa del ridimensionamento della compagnia e sono pronto per una nuova sfida”.

–       “Ho lasciato il mio lavoro per cercarne uno più vicino a casa e usare le mie capacità ed esperienza in un settore differente”.

–       . “Ho fatto volontariato in questo settore e mi è piaciuto moltissimo. Sto cercando di trasformare la mia passione nel prossimo step della mia carriera”.

–       “Sono stato tagliato fuori dalla mia posizione quando il mio lavoro è stato eliminato per via di un ridimensionamento”.

47) Cosa sai a proposito di questa azienda?

(What do you know about this company?)

Si tratta di una tipica domanda che vi verrà rivolta da un intervistatore interessato a sapere quante e quali ricerche avete fatto sulla compagnia per la quale aspirate a lavorare. Da qui si denota il vostro interesse nei confronti dell’azienda e perciò anche questa volta farete bene a prepararvi in anticipo, vale a dire, in questo caso, a fare ricerche in modo da procurarvi informazioni rilevanti e attuali sul vostro futuro datore di lavoro da poter usare per costrurie una risposta.

Fate ricerche sulla società

Iniziate con le ricerche sulla compagnia online. Per prima cosa visitate la sezione “About us” sul sito ufficiale dell’azienda. Se avete finito il college controllate presso il Career Office del vostro istituto se per caso esiste una lista degli alunni che hanno lavorato per quella società. Si tratta di una maniera eccellente per gettare uno sguardo più approfondito sul datore di lavore e per ottenere informazioni che potrebbero non essere disponibili altrove.

Controllate anche la pagina di LinkedIn della società e il  sito ufficiale per farvi un’idea delle informazioni fornite dal datore di lavoro stesso. Controllate anche se con l’azienda avete una conoscenza comune che possa darvi consigli utili. Visitate le pagine della compagnia anche su Facebook, Twitter e Google+ per capire quali sono le informazioni che tende di più a promuovere e condividere. Con questo miriade di conoscenze sarete sicuramente in grado di estrapolare scampoli utili durante un colloquio. Fate anche una ricerca su Google news per trovare le più recenti informazioni disponibili a proposito del vostro probabile futuro datore di lavoro.

Se sapete di chi si trattata, indagate anche sulle persone che condurranno il vostro colloquio. Visitate le loro pagine LinkedIn e i profili Google per tratte informazioni. Ricordatevi: più cosa scoprite di loro più sarà semplice e piacevole affrontare il colloquio per voi.

Fate una lista

Usate tutte le informazioni che avete ottenuto per creare una lista delle cose rilevanti che potete facilmente richiamare alla memoria durante il colloquio. Spendere tempo nel fare ricerche vi aiuterà a fare un’ottima impressione grazie alle notizie che dimostrerete di sapere riguardo alla compagnia.

Post del forum consigliati

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

trovare-lavoro-linkedincome-trovare-lavoro