I vari tipi di assicurazione in Australia

In questo articolo ti parlerò dei vari tipi di assicurazione in Australia, sulla vita, per la salute e il viaggio per coloro che non sono cittadini australiani; un buon modo per sentirsi al sicuro, qualora si presentasse qualche inconveniente durante la tua esperienza all’estero.

L’assicurazione potrebbe essere vista come una garanzia che ti assicura di ricevere le cure adeguate, qualora ti trovassi coinvolto in un incidente o in circostanze poco piacevoli durante il tuo soggiorno in Australia. Il fatto di sapere che non si rischia di dover pagare fatture esose qualora succedesse qualche inconveniente durante il tuo periodo di soggiorno in Australia, dovrebbe essere un motivo valido per tirare un sospiro di sollievo e goderti al meglio la tua avventura.

Al giorno d’oggi è possibile stipulare assicurazioni praticamente per tutto, ma quando si è in procinto di partire per un paese straniero, soprattutto quando ci si muove al di fuori dell’Unione Europea, è sempre meglio informarsi bene sulle assicurazioni sulla vita, su quelle per la salute, il lavoro il viaggio e assicurazioni sulla beni di proprietà.

Prima di partire per l’Australia, sarebbe opportuno prendere in considerazione l’eventualità di parlare con un assicuratore nel tuo paese d’origine, o almeno cercare di ottenere maggiori informazioni sulle coperture richieste in Australia. È possibile contattare le assicurazioni quando si è ancora nel proprio paese d’origine per essere sicuri di ricevere la copertura necessaria il più in fretta possibile e nella maniera più semplice. In alcuni casi vengono anche proposti contratti con clausole che assicurano la copertura assicurativa anche nel periodo in cui la polizza non è ancora entrata in vigore.

In base al tipo di visto di cui si è in possesso, si possono avere diverse opzioni di assicurazione disponibili in Australia. È opinione comune la convinzione che chiunque goda della residenza permanente riesca ad ottenere una copertura in maniera più semplice, e ricevere gli stessi benefici di un cittadino Australiano, rispetto ad un individuo senza cittadinanza, ma con un visto temporaneo.

Come stipulare una polizza di assicurazione in Australia

L’assicurazione sulla vita

Nonostante si possa pensare di non aver bisogno di un’assicurazione sulla vita, non si sa mai quello che il futuro ha in serbo per noi, è questa è una considerazione importante da tenere a mente quando si pensa ad un’assicurazione sulla vita. Questo genere di assicurazione si basa sul pagamento di una serie di polizze, in modo che qualora accadesse qualcosa di veramente grave, sarà l’assicurazione stessa a farsi carico del funerale e delle ultime spese e, qualora avessi dei figli a carico o altre persone a te legate, loro riceveranno un rimborso per la loro perdita.

Quando si cerca di stipulare questo genere di assicurazione bisogna fare molta attenzione alle proprie condizioni di salute, perché in determinate situazioni la compagnia potrebbe rigettare la domanda o aggiungere un ulteriore tariffa al premio finale.  È la stesa cosa che accade quando una compagnia assicurativa decide di non concedere l’assicurazione a un cattivo guidatore, in basse alla sua proverbiale incapacità di guidare e quindi all’alta probabilità di fare un incidente. Ciò non significa che tutti coloro che hanno problemi di salute, non possano beneficiare di un’assicurazione sulla vita, ma potrebbe comunque accadere che a loro venga richiesta una somma maggiore da pagare per il rischio maggiore e più immediato di usufruire di coperture mediche o altro.

Una polizza sulla vita copre spese come:

  • I costi del funerale
  • Pagamenti di ipoteche e affitti
  • Spese per la vita quotidiana
  • Tasse per l’educazione dei propri congiunti
  • Piccoli debiti personali

Assicurazione sanitaria

Sebbene molte nazioni stipulano degli accordi reciproci per l’assistenza sanitaria dei propri cittadini, i così detti Reciprocal Health Agreement (RHCA), e questo è il caso anche di Italia e Australia, permettendo così ai propri cittadini di beneficiare gratuitamente del Sistema sanitario nazionale australiano, il più noto Medicare, altre nazioni non beneficiano di questo genere di accordo. Se provenissi da un paese che non riconosce questo patto o comunque ti fermi più dei sei mesi consentiti per il medicare gratuito, è bene mettere in conto l’eventualità di stipulare una polizza per la copertura delle spese sanitarie. Per evitare di venire dissanguati dai costi esosi dell’assistenza sanitaria, è bene cercare l’assicurazione che fa più al proprio caso.

Inoltre, anche se provieni da un paese che riconosce l’RHCA, è comunque una considerazione da tenere a mente quella di stipulare una polizia, per beneficiare dell’assistenza da parte del sistema sanitario privato.

Medicare e il Reciprocal Health Care Agreement (RHCA)

Il Medicare, così come è stato detto più sopra, è il servizio di assistenza sanitaria nazionale promosso dal governo, e provvede ad un aiuto finanziario per coloro che necessitano cure mediche. Grazie all’RHCA, coloro che migrano in Australia da alcuni paesi del mondo, come Belgio, Finlandia, Italia, Malta, Olanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Repubblica di Irlanda, Slovenia, Svezia e Regno Unito, possono usufruire del Medicare e di conseguenza dei trattamenti immediati da parte del sistema di salute pubblico a cui si ha accesso. Il Medicare non è disponibile semplicemente per i paesi che hanno concordato l’RHCA, ma anche per tutti gli immigrati che godono di un visto con residenza permanente. Pr registrarsi per il Medicare, avrai bisogno di compilare il Medicare Enrollment Form (Disponibile sul sito degli Human Services) e presentare l’originale o delle copie certificate del tuo passaporto e dei documenti del viaggio presso un ufficio riconosciuto del Medicare per comprovare l’essere eleggibili per il servizio. Una volta ottenuta l’approvazione, riceverai la tua Medicare card, che dev’essere presentata ogni volta si intenda ricevere trattamenti medici presso il sistema di salute pubblica.

Dal momento che il Medicare è un servizio pubblico, questo fornisce solo un numero limitato di trattamenti. Se necessitassi di un’assistenza medica privata, o trattamenti che non sono considerati emergenze, come nel caso di visite oculistiche o dentistiche, dovresti prendere in considerazione l’eventualità di beneficiare una Overseas Visitors Health Cover, ovvero una copertura sanitaria per gli stranieri.

Overseas Visitors Health Cover (OVHC)

Pensata in maniera specifica per I lavoratori e I turisti internazionali, l’OVHC è un’assicurazione privata che può coprire un numero definite di spese per cure mediche, incluse le visite presso specialisti e ricoveri in ospedale. Sebbene per alcuni visti non viene espressamente richiesta una copertura sanitaria per poter entrare sul suolo australiano, alcuni visti, come nel caso delle subclass 457 e 485, prevedono un’assicurazione sanitaria minima valida per tutta la durata della permanenza in Australia. Pertanto, ti consiglio di leggere con la massima attenzione le condizioni previste dl tuo visto, dal momento che ti potresti vedere negato l’accesso sul territorio australiano nel caso in cui il tuo visto richiedesse una specifica copertura sanitaria, e tu non ne fossi in possesso. Inoltre, anche nel momento in cui avvii una pratica per l’assicurazione sanitaria, tieni sempre conto dei periodi di attesa, in modo tale da non incorrere in alcun problema con il visto.

Nota: Se sei in procinto di entrare sul territorio australiano con un visto per studenti, si può beneficiare dell’Overseas Student Health Cover (OSHC), di cui ne parlerò in modo più approfondito a breve.

Overseas Student Health Cover (OSHC)

L’OSHC è obbligatoria per gli studenti internazionali con visti student temporanei e permette l’accesso alle cure mediche ed ospedaliere, ai servizi di ambulanza e a prodotti farmaceutici limitati. Inoltre copre anche persone a carico dello studenti, che siano il consorte legittimo o i figli, che si trovano con la persona in questione all’interno dei confini australiani. Ciò che non copre sono tutti quei trattamenti ritenuti non essenziali ed extra, come nel caso di screaning e check up e esami medici, o ancora esami o visite dentistici od oculistici).

In base all’università o alla scuola presso la quale ci si   iscritti, si potrebbe aver diritto all’accesso a una copertura ancora maggiore. Per determinare che tipo di benefici e vantaggi sono disponibili per te, contatta direttamente l’istituto presso il quale sei iscritto.

Non dimenticare che la copertura sanitaria cessa di essere valida nel momento in cui il visto student scade, e gli studenti provenienti da determinati paesi dovrebbero essere eleggibili per accordi di assicurazione special.

Altri tipi di assicurazione

Protezione del reddito

Il proposito principale della protezione del reddito è quella di beneficiare di parte dei tuoi contributi nell’eventualità in cui non fossi in grado svolger alcun lavoro, a causa di un incidente o di malattia. Solitamente viene erogato a cadenza mensile, e potresti ricevere fino al 75% del tuo reddito dichiarato. Per poterne usufruire, si deve dimostrare con una prova tangibile ed evidente, come nel caso di una dichiarazione medica, che effettivamente si è impossibilitati a svolgere il proprio lavoro.

Nella maggior parte delle volte, pagando il proprio premio, la polizza rimane valida fino alla pensione, una volta raggiunti i 65 anni di età, fino a che non si retrocederà  dalla polizza o si perdesse la vita.

In base alle condizioni della polizza, i benefici potrebbero cessare nel momento in cui la polizza termina, la copertura scade, termina il periodo di beneficio  o pagamento, viene pagato il Massimo del beneficio e così via. Leggi attentamente tutte le clausole della tua polizza per conoscere al meglio tutti i dettagli che regolano la tua assicurazione.

In linea di massima, la protezione del reddito è disponibile per coloro che lavorano e sono residenti permanenti in Australia, inclusi coloro che vivono in Nuova Zelanda e che :

  • Hanno un’età compresa tra i 18 e i 59 anni
  • Lavorano almeno 20 ore a settimana e ricoprono la medesima posizione da almeno 12 mesi prima che la polizza venisse stipulata.
  • I Temporary residents che non sono permanent residents potrebbero in alcuni casi beneficiare della protezione del reddito.

Assicurazione di viaggio per i non residenti

Se non hai intenzione di stipulare un’assicurazione di viaggio con un’assicurazione nel tuo paese d’origine, c’è comunque la possibilità di stipulare una polizza con diverse compagnie australiane che promuovono  assicurazioni di viaggio per migranti che hanno intenzione di spostarsi in o attraverso l’Australia. In modo specifico, i migranti che utilizzano i visti 457, 405/410, 411,416,417,422 possono usufruire di un’assicurazione di viaggio per non residenti.

In base al livello di copertura di cui si necessita e in base al budget di cui si dispone, un’assicurazione di viaggio per non residenti può coprire:

  • Assistenza medica d’emergenza: questa voce include assistenza medica, ospedaliera e dentistica nell’immediato e in caso di dolori improvvisi e notevoli.
  • Assistenza medica d’emergenza all’estero: ciò include anche assistenza medica 24 ore su 24, copertura per l’ambulanza, dimissioni mediche, spese per funerale e garanzia ospedaliera.
  • Copertura per disabilità personale: nel caso in cui si divenisse inabili in seguito ad un incidente mentre si è in viaggio, si potrebbe usufruire di alcuni benefici per disabilità personale. Ci potrebbero essere delle regole ben precise che definiscono cosa si intende per “disabilità” in questo caso, e molto spesso queste sono espresse nel contratto della polizza.
  • Cancellazioni e perdite di depositi: nell’eventualità in cui si fosse obbligati a diminuire la durata del viaggio o a cancellarlo completamente e la compagnia di viaggio o quella di volo non sono disposte a rimborsare I costi, si può ricevere almeno in parte il rimborso dalla propria assicurazione.
  • Ritardi durante il viaggio: sono inclusi tutti i tipi di ritardo di viaggio che potrebbero inficiare il proseguimento del viaggio.
  • Ritardo dei bagagli: Qualora I tuoi bagagli si fermassero più del dovuto in uno scalo, e non venissero imbarcati sul tuo volo di destinazione insieme a te, potrai beneficiare di un rimborso con il denaro necessario ad acquistare abiti e oggetti di prima necessità per far fronte all’inconveniente in attesa di vederti recapitare il tuo bagaglio.
  • Furto o smarrimento di effetti personali e bagagli: Ci sono dei rimborsi economici in caso di bagagli o effetti personali smarriti, rubati o danneggiati. Tra gli oggetti rimborsabili sono inclusi i documenti da viaggio e le carte di credito.
  • Copertura per I veicoli presi a noleggio: alcune compagnie assicurative in determinati casi prevedono polizze che coprono ulteriormente l’assicurazione auto, nel caso in cui l’auto rpesa a noleggio venisse danneggiata o rubata.
  • Responsabilità personale: questa coprirà qualsiasi spesa legale nel caso in cui venissi accusato di essere responsabile dell’incidente di qualcuno  o di arrecare danno a qualche proprietà privata durante il tuo viaggio.

Assicurazione sulla casa e su ciò che essa contiene

L’assicurazione sulla casa e su ciò che in essa è contenuto può proteggere la struttura della tua abitazione, i vari impianti, le ristrutturazioni e ogni oggetto di valore contenuto al suo interno, inclusi gli effetti personali.

Nel momento in cui stipuli una polizza assicurativa per la casa e tutto ciò che in essa è contenuta per la tua abitazione in Australia, dovresti sapere che alcune polizze potrebbero coprire solo alcuni aspetti specifici, o che altre potrebbero offrire la sostituzione o il rimborso per tutto, inclusi i tuoi effetti personali e di valore. In qualità di non cittadino, alcune agenzie assicurative potrebbero chiederti di fornire maggiore documentazione per fornire prove dell’effettiva eleggibilità per una determinata polizza.

Post consigliati dal forum

Assicurazione sanitaria privata

Richiesta info pre-partenza

Tessera sanitaria in scadenza 

Assicurazione di viaggio… Serve davvero?

Assicurazione privata

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

andare-in-australiaAndare-in-bicicletta-in-Australia-3