Trasferirsi in Australia – la guida definitiva

ebook-trasferisi-australia

Una guida completa dedicata a chi vuole trasferirsi in Australia. Cercherò di fornirti quante più informazioni possibili per facilitare il tuo trasferimento in Australia, sia che arriverai solo tu, sia che ti porterai la famiglia al seguito, animali inclusi.

Se sei finito su questa pagina in cerca di un’informazione precisa, di seguito troverai l’elenco dei paragrafi che compongono quest’articolo:

Stai pensando di trasferirti in Down Under? Beh, senza ombra di dubbio ti stai per cimentare in un’esperienza che cambierà il corso della tua vita! Tuttavia ci sono un paio di cose che sarebbe bene che tu conoscessi prima di partire. Cose tipo…


 

Trasferirsi in Australia: alcune cose che nessuno ti dirà

  1. trasferirsi in australia (1)Il procedimento per l’immigrazione durerà almeno 6 mesi. Perciò, se stai pensando di spostarti a vivere in Australia tieni conto di un periodo di tempo adeguato per il rilascio del tuo visto. Solitamente ci vogliono dai 6 agli 8 mesi. Evita disguidi e assicurati di essere pronto al meglio una volta ottenuto il rilascio.
  2. Il Ketchup australiano non è lo stesso. Viene chiamato salsa di pomodoro, ed in effetti  è proprio solo salsa di pomodoro. Sarebbe meglio portare un po’ di ketchup con te, se è il condimento che preferisci,
  3. Il sole è molto più forte in Australia. Assicurati di avere sempre con te una lozione solare protettiva molto alta durante la tua permanenza in Oz. I raggi UV sono davvero molto forti. Potresti rischiare anche un’ustione del terzo grado se ti esponessi al sole senza le dovute precauzioni. Anche se non starai in spiaggia ogni giorno, metti sempre la protezione. In Australia è molto frequente il tumore della pelle. È qui che ci sono le più alte concentrazioni di casi nel mondo.
  4. Gli australiani guidano a sinistra. Quindi fai molta attenzione e ricorda, siccome gli Australiani guidano sul lato opposto della strada, di guardare sempre prima a destra, e dopo a sinistra, prima di attraversare la strada.
  5. I ragni australiani sono assurdi, ma non così spaventosi come sembrano. Non si registrano morsi fatali di ragni dal lontano 1979. Pertanto, sebbene possano lasciare segni spaventosi sulla pelle, i ragni australiani non sono (probabilmente) gli animali peggiori che tu possa incontrare qui.
  6. Sulle Alpi australiane cade più neve che in Svizzera. Nel paese comunemente conosciuto per le sue spiagge e il suo vasto deserto interno, è difficile pensare che siano possibili ambienti così diversi.
  7. L’olio di eucalipto è infiammabile. E dal momento che gli alberi della gomma ne sono pieni, questi possono persino esplodere durante gli incendi nelle foreste.
  8. La prima forza di polizia in Australia è stata composta da detenuti beneficiari della buona condotta. Dopo tutto l’Australia è  nata come colonia penale, chi altro sarebbe potuto essere scelto per sorvegliare le città di notte?
  9. L’Australia è la capitale del gioco d’azzardo del mondo. A testa gli australiani spendono più di ogni altra nazione del mondo nel gioco d’azzardo. Solitamente gli australiani spendono circa 12 miliardi di dollari all’anno, giocando alle macchine da poker da soli, e aiutare le persone con problemi di dipendenza dal gioco  è uno dei maggiori obiettivi del governo.
  10. Le vele della Sydney Opera House formerebbero una sfera perfetta se unite tra loro. Sembra che l’architetto che ha ideato il progetto abbia avuto l’ispirazione pelando un’arancia.
  11. Il maschio dell’ornitorinco è velenoso. Possiede infatti un aculeo per difendersi dagli attacchi che possiede abbastanza veleno per uccidere un cane di piccola taglia e atterrare un essere umano per settimane – perciò, forse, sarebbe meglio non cedere alla tentazione di abbracciare un ornitorinco.
  12. Il Vegemite viene fatto con lievito di birra e aromi. È molto popolare ed in realtà è anche abbastanza nutriente. Se lo provassi, sicuramente non lo sostituiresti più con nulla durante la tua colazione al mattino.
  13. Il dialetto australiano potrebbe essere davvero molto confusionario. Avro indica il pomeriggio, la thong sarebbero le infradito, exy sta per costoso, bizzo indica il concetto di business. In pratica, potresti creare un tuo slang personale semplicemente abbreviando le parole e aggiungendo una “o”. Tranquillo, un australiano ti capirà senza problemi.
  14. Tra i 25 serpenti riconosciuti come più pericolosi al mondo, 20 sono stati trovati in Australia e sebbene non tutti potrebbero essere mortali, non ti mancherà occasione di imbatterti in serpenti anche abbastanza lunghi nelle città, così come nelle zone più remote.
  15. I quotidiani parlano di attacchi di squali praticamente una volta a settimana.  Nelle acque che bagnano l’Australia, ci sono numerose creature molto più pericolose degli squali (per esempio, alcune meduse). Ma comunque, vivendo in Oz, sentirai di attacchi da parte degli squali con una certa frequenza.
  16. I dingo in realtà non mangiano bambini. Nonostante sia divertente da dire, si tratta di una leggenda metropolitana. Ci sono, tuttavia, moltissimi canguri per le strade. Quest’altra diceria ti assicuro che è vera.


 

Impacchettare la tua vita prima di trasferirti in Australia

trasferirsi in australia (2)Sebbene potrebbe essere un’idea molto romantica quella di lasciarsi tutto alle spalle, arrivando in Australia per iniziare una vita completamente diversa e con tutto nuovo, portarti con te qualcosa del tuo passato e della tua quotidianità potrebbe rivelarsi un ottimo aiuto soprattutto per i primi tempi. In particolare, se viaggerai con la tua famiglia, potrebbe davvero esserti utile avere con te qualcosa che ti sei portato da casa.

Per aiutarti ad organizzarti ho pensato di dedicare questa parte di scritto proprio ai consigli più tecnici per preparare al meglio il tuo trasferimento.

Scegli con molta cura il tuo spedizioniere. Le compagnie di spedizioni più serie sono felici di raggiungerti a casa e constatare di persona il tipo e la quantità di materiale da trasportare. In questo modo potranno fornirti anche preventivi accurati e diversi fra loro per venire incontro alle tue esigenze. È molto importante scegliere l’azienda giusta, perché è a loro che affiderai i tuoi beni più cari. Prenditi tutto il tempo di cui avrai bisogno per essere sicuro della tua scelta.

Trasferirsi e traslocare è un’esperienza molto stressante, perciò selezionare la giusta compagnia di trasporti potrebbe essere un valido aiuto per farti sentire meno sotto pressione. In alcuni città e in determinati periodi dell’anno vengono organizzate delle fiere e delle esposizioni dedicate proprio alle ditte di trasporto. Potrebbe esserti utile fare un giro, se queste vengono organizzate anche nella tua città, perché in questo modo potrai  scegliere con efficacia chi ti ispira maggiormente fiducia di persona. Inoltre potrebbe essere più semplice comparare i costi.


 

Trasferirsi in Australia: Organizzare il tempo al meglio

trasferirsi in australia (4)Un trasloco richiede sempre molto impegno, figuriamoci poi quando si parla di trasferirsi in Australia. Un consiglio potrebbe essere quello di chiedere agli amici di aiutarti ad impacchettare tutto, e per gli oggetti in eccesso, cerca di rivenderli o donarli in beneficienza, sicuramente potranno ancora essere utili a qualcuno.

Prendi contatti con l’impresa incaricata al ritiro dei rifiuti, in modo da conoscere tutte le opzioni per lo sgombero di rifiuti ingombranti e informati se nelle tue zone non ci sia qualche gruppo di volontariato disposto a prelevare gli oggetti che non ti serviranno più: loro potrebbero essere interessati a sfruttarli per beneficenza e disposti anche a ritirarli direttamente al tuo domicilio.

Prendi in considerazione anche l’eventualità di assoldare una ditta di pulizie per pulire a fondo la tua abitazione dopo che avrai finito di impacchettare tutto. Questa soluzione sicuramente ti permetterò di risparmiare molta energia per altre cose da fare, aspetto molto importante, riducendo lo stress dell’avvicinarsi del giorno del trasloco.

Sii meticoloso. Se sei in procinto di impacchettare alcuni dei tuoi beni più cari, assicurati di redigere una nota precisa di cosa impacchetti e dove. Etichetta ognuna delle tue scatole, indicando le stanze da dove provengono gli oggetti contenuti all’interno della scatola, oppure fai una lista dettagliata per ogni scatola, numerandole.

Se hai intenzione di vendere il tuo arredo e acquistarne di nuovi al tuo arrivo in Australia, prima di tutto assicurati del costo dei complementi, sia nuovi, sia di seconda mano, per quando dovrai acquistarli una volta giusto in Oz. Se possiedi complementi d’arredo d’antiquariato, potrebbe essere più economico, conveniente e semplice, portarteli con te, soprattutto perché potrebbe essere molto difficile riuscire a trovare qualcosa di simile in Australia.

Prima di vendere tutti i tuoi beni, prenditi il tempo necessario per raccogliere tutte le informazioni di cui hai bisogno, in particolare dalle compagnie di trasporto, sia verso l’Australia, che per un eventuale percorso a ritroso verso l’Italia. I prezzi possono variare e le compagnie di trasporto potrebbero differire tra loro. Sarebbe un peccato dover spendere moltissimi soldi solo per il semplice schiribizzo di portare con te i tuoi averi. Fai i tuoi calcoli con la dovuta cautela.


 

Consigli di viaggio: Volare verso l’Australia

trasferirsi in australia (3)L’idea di un viaggio alla volta dell’Australia susciterebbe in chiunque il senso di avventura. E, che avventura! Ma un’avventura potrebbe essere anche il viaggio stesso, soprattutto se non hai mai volato su tratte molto lunghe. E, se sei tra questi fortunati, allora continua a leggere i consigli che seguono. Ti saranno senza ombra di dubbio, sicuramente molto utili, e renderanno la tua esperienza davvero piacevole.

  1. Prenotare il volo

Parla con il tuo agente di viaggio e chiedi informazioni sulla convenienza e sulle modalità per prenotare il volo in anticipo. In alcuni casi potrebbe essere conveniente prenotare con anticipo, ma sarebbe bene valutare il risparmio in caso di imprevisti. Chiedi informazioni su clausole per eventuali modifiche alla prenotazione e simili. Magari, informati anche sulle possibili promozioni nei mesi che precederanno la tua partenza.

Col tempo non sarebbe mai intrecciare un’amicizia con il tuo agente di viaggio, loro sì  che sono una fonte inesauribile di informazioni convenienti. Considera anche l’eventualità di rivolgerti ad un agente di viaggio specializzato per l’Australia.

      2. Fai delle soste

Per limitare lo stress che un viaggio così lungo comporterebbe inevitabilmente, prendi in considerazione l’eventualità di inframezzare il viaggio con delle soste, magari anche con una vera tappa lungo il tragitto. Potrebbe aiutarti a subire di meno il trauma di trovarti all’improvviso in una cultura e una società molto diversa da quella alla quale sei abituato.

  1. Bagaglio a bordo

Valuta molto attentamente quello che imbarcherai nel tuo bagaglio a mano. Non dimenticare di includere un pacco di emergenza. Portati degli snack che ti piacciono con cui fare piccoli spuntini. Tieni presente però, che alcuni cibi potrebbero essere scartati ai controlli alla dogana. Tra le altre cose, metti in valigia anche qualche rivista o dei libri, che ti aiuteranno ad ammazzare il tempo.

Se avrai bambini con te durante il viaggio, dovrai assolutamente portare con te del cibo che a loro piace, e anche un pigiama per facilitargli il sonno, aiutandoli a mantenere la loro alternanza abituale tra veglia  e sonno. Non dimenticare neanche delle cuffie per le orecchie e una maschera per dormire se hai intenzione di appisolarti durante il viaggio.

Se il volo non sarà al completo, molte compagnie aeree permettono ai propri passeggeri di occupare qualche posto in più, rendendo il tragitto molto più comodo. In questo modo magari, potrai allungare un po’ le gambe e distenderti.

Potrai portare a bordo dei piccoli prodotti per la cura personale, a patto che essi siano contenuti in buste trasparenti, ed apposite per i controlli. Non devono superare un tot di ml consentiti. Un consiglio, nelle profumerie ben fornite vendono dei set già pronti, dovrai solo riempire le bottigliette con i prodotti di cui avrai bisogno. I prodotti per la cura del corpo nelle loro confezioni normali potranno essere riposti tranquillamente nel bagaglio da stiva.

Online, sui siti delle maggiori compagnie aeree,  troverai una lista di prodotti che sono vietati a bordo. La stessa la potrai richiedere al tuo agente di viaggio o in aeroporto.

4.Abbigliamento da viaggio

Scegli un abbigliamento comodo, indumenti che saranno facili da togliere o da aggiungere a seconda delle necessità e in base alla temperatura che ci sarà a bordo dell’aereo. Tieni anche conto, che cambierai stagione nel giro di 24 ore. Arriverai in Australia e troverai la stagione opposta a quella cui eri abituato in Italia, particolare non di poco conto.

Portati anche un cambio, in caso di qualche piccolo inconveniente. Potrebbe bastare una maglietta di ricambio, in caso ti sporcassi. Questo consiglio è inevitabile da seguire, in caso viaggiassi con bambini al seguito.

  1. Allergie alimentari

Se soffri di alcune allergie alimentari, o hai qualche necessità particolare in fatto di alimentazione, assicurati che venga segnalato al momento della prenotazione. Chiedi ulteriore conferma nel momento in cui fara il check in. La maggior parte delle maggiori compagnie aeree offrono la possibilità di scelta di menù, da quello vegetariano a quello per diabetici, per fare qualche esempio. Hai fino a 48 ore di tempo dal volo per fare particolari richieste in fatto di menù. Puoi anche richiedere il menù per bambini.

In caso soffrissi di una allergia alimentare acuta, chiedi al tuo medico un certificato, ed informa la compagnia aerea in anticipo.

  1. Abbi cura del tuo benessere

Un’idratazione adeguata durante il volo aiuta a ridurre i disturbi del jetlag. Sebbene  non sia permesso portare bottigliette di acqua a bordo, hai la possibilità di portare con te delle borracce vuote, da riempire una volta a bordo.

È importante muovere le gambe, soprattutto durante viaggi molto lunghi. In questo modo eviterai la possibilità di qualche trombosi o altri disturbi venosi o di circolazione. Molto utili sarà muoversi ogni tanto durante la permanenza a bordo e per le donne indossare calze comode e pensate apposta per favorire la circolazione.

In sostanza, se ti organizzi in anticipo e con cura, il tuo viaggio sarà senza ombra di dubbio un’esperienza veramente piacevole.


 

Trasferirsi in Australia: la giusta assicurazione di viaggio

trasferirsi in australia (5)Provvedere a una valida copertura assicurativa in caso di imprevisti durante il viaggio è un requisito minimo per poterti rilassare durante il viaggio. La maggior parte delle stipule proposte dalle compagnie assicurative di viaggio ti offrono la copertura mentre sei in viaggio, fino al raggiungimento della destinazione finale e alcune offrono anche la possibilità di prolungarne la durata ancora per qualche giorno dal tuo arrivo a destinazione.

Le polizze possono variare in base a ciò che coprono, ma in generale c’è una regola, includono infatti il rimpatrio, le varie cancellazioni e interruzioni di viaggio, ritardi e coincidenze perse, bagagli smarriti, rubati o danneggiati, assistenza medica, evacuazioni di emergenza, copertura per il noleggio auto, incidenti aerei e servizi di assistenza.

Ci sono poi eventuali opzioni tra cui scegliere e che coprono aspetti particolari, che non sono inclusi in un piano normale, come in caso di incidenti durante attività particolar, smarrimento di equipaggiamento sportivo, rischio di identità rubata, passaporto smarrito o rubato, default finanziario ( come nel caso in cui la compagnia aerea che hai scelto dichiarasse fallimento poco prima della tua partenza) e così via.

Prima di acquistare la tua polizza però, decidi esattamente di che tipo di copertura avrai bisogno e quale si sposa meglio con le tue necessità. Puoi sfruttare i motori per le comparazioni tra le varie assicurazioni che trovi online oppure rivolgerti direttamente ad un assicuratore di viaggi specializzato. In questo modo avrai tempo per valutare tutti i piani e soprattutto stabilire quale tra questi potrebbe rispondere perfettamente ai tuoi bisogni.

Come scegliere la tua polizza ideale

  • Determina il tipo di copertura di cui hai bisogno. Fai una lista di cosa è maggiormente importante per te. Potrebbe includere la cancellazione della prenotazione per motivi di salute, lo smarrimento dei bagagli, l’eventualità di perdere un volo, ammalarti durante il viaggio e la necessità conseguente di essere assistito da un medico, e così via.
  • Calcola il costo totale del tuo viaggio. Per la copertura per la cancellazione de volo, avrai bisogno di assicurare il costo totale dei pagamenti prepagati e non rimborsabili.
  • Compara le compagnie in base ai criteri che hai selezionato – non scegliere la polizza semplicemente in base al prezzo più basso. Ogni compagnia e ogni polizza avrai delle limitazioni differenti, perciò assicurati di essere completamente soddisfatto del rapporto qualità/prezzo.
  • Controlla sempre a fondo il contratto, non tralasciare le clausole scritte in piccolo. Le sezioni più importanti sono i benefici e le esclusioni. La sezione dei benefici descrive le varie situazioni per le quali sarai coperto ed assistito, pertanto assicurati di leggere tutto con precisione. La sezione delle esclusioni specifica chiaramente le situazioni in cui non potrai beneficiare dei benefici – questa parte leggila con ancora più attenzione, o potresti ritrovarti in una situazione poco piacevole.

Abbi cura della tua polizza e dei tuoi documenti:

  • Fai almeno tre copie dell’email di conferma e dei documenti del programma di viaggio. Riponi una copia nel tuo bagaglio a mano o sul tuo smartphone o laptop, mettine un’altra nel tuo bagaglio da stiva e lasciane una a casa, a un amico o ad un parente.
  • Se viaggerai con copie digitali, ricorda la password per proteggere i tuoi dispositivi elettronici, inclusi i dispositivi come il portatile, in caso venissero rubati.
  • Tieni con te anche una copia del tuo passaporto e della tua patente di guida, per sicurezza (una nel tuo bagaglio da stiva, e una nel tuo portafoglio). Nel caso in cui gli originali venissero rubati o andassero perduti, sarà sicuramente molto più semplice ottenere una copia dei documenti originali dalle autorità competenti.


 

Passi importanti da compiere  prima di trasferirsi in Australia

trasferirsi in australia (7)Sia che tu abbia intenzione di emigrare definitivamente, sia che stia per partire come studente internazionale, come chiunque altro che ha intenzione di trasferirsi in Australia, ci sono alcune cose che è consigliabile farle in anticipo, o appena si mette piede in Australia. Prima ti sistemerai, meglio sarà! Ci sono un po’ di cose che mi sento di suggerirti di fare quando ancora sei a casa, prima di partire e di trasferirti in Australia, o almeno nei primi giorni della tua avventura.

  • Apri un conto in banca – prima di arrivare

Mi sentirei di consigliarti di aprire un conto in banca prima ancora di arrivare in Australia. Alcune banche permettono di aprire un conto bancario online, senza necessariamente avere un indirizzo australiano, quando si  è ancora nel proprio paese di origine. La banca che sceglierai ti invierà per posta la tua carta di debito, in modo che avrai comodamente accesso al tuo denaro non appena atterrerai in Australia.

  • Acquista una carta SIM australiana – prima del tuo arrivo

Nei tuoi primi giorni in Australia, avrai moltissime cose da fare, e anche moltissime chiamate da fare! Una carta SIM prepagata potrebbe darti immediatamente accesso al sistema telefonico. Avendo il tuo smartphone, ti basterà ricaricare la scheda una volta atterrato, e sarai immediatamente connesso alla tua nuova vita.

  • Ricevi il tuo Tax File Number (TFN)  – una volta che sarai arrivato in Australia

Iniziare a lavorare o cercare un impiego è una delle ragioni più frequenti per le quali le persone decidono di trasferirsi in Australia. Prima riceverai il tuo Tax File Number, meglio sarà. Non potrai ricevere alcuno stipendio senza questo codice. Per inviare la domanda, dovrai necessariamente essere fisicamente in Australia, ma fanne richiesta davvero il prima possibile, è un consiglio.

  • Costo della vita: Fai attenzione – prima del tuo arrivo

Molti nuovi arrivati in Australia subiscono un vero shock quando scoprono i prezzi dei prodotti, soprattutto in città come Sydney e Melbourne. Le città capitali australiane hanno alcuni dei più alti prezzi per acquisti di proprietà nel mondo, e questo è il motivo per cui gli affitti sono così comuni. Anche beni di prima necessità, come il cibo e i trasporti, sono molto costosi. Anche nel caso in cui tu sia un migrante con competenze richieste e certificate, o uno studente, non riuscirai a trovare immediatamente lavoro, o almeno ciò non accade solitamente. È per questo che mi sento di raccomandarti di partire con una somma adeguata di risparmi. Abituarti in anticipo agli alti costi della vita in Australia, potrebbe essere un valido aiuto.

  • Migliora il tuo inglese – Prima e dopo il tuo arrivo

Sia che tu, una volta aver stabilito di trasferirti in Australia, sarai in cerca di lavoro o in cerca di informazioni sui corsi di studio, sia che tua salirai in aereo domani o che ti trovi già in Australia, è sempre il momento adatto a migliorare il tuo inglese. Essere in grado di comunicare in Inglese con chiarezza e padronanza della lingua è un fattore cruciale per aver successo nella tua nuova vita.


 

Trasferirsi in Australia: lista delle cose da fare

Da questo punto dell’articolo in poi troverai una serie di to do list di cose importanti da sapere e da fare prima di trasferirsi in Australia. Questa sezione dell’articolo è quella che ti aiuterà a districarti al meglio nei preparativi per la partenza.


 

Documenti importanti da avere sempre con te

trasferirsi in australia (6)In questo paragrafo parleremo dei documenti che saranno necessari per qualsiasi tipo di attività in Australia nel pieno rispetto della legge. Nel momento in cui ti mancasse qualcuno di questi, cerca di procurartelo al più presto possibile: in questo modo avrai tutto ciò che ti serve ancora prima di partire alla volta dell’Australia. Potrebbe essere un’ottima idea conservarli con cura in qualche posto sicuro, almeno fino a quando non ti sistemerai in un posto tranquillo, per esempio per il periodo in cui ti fermerai in ostello.

  • Certificati di nascita e passaporti per tutti i componenti della famiglia al tuo seguito, se ne hai.
  • Certificati di adozione, in caso ne avessi.
  • Il tuo certificato di matrimonio (o i documenti di separazione o divorzio)
  • Libretto di vaccinazione dei tuoi bambini. Questi soono assolutamente necessari per poter iscrivere i bambini a scuola o negli asili.
  • Certificazioni mediche, tra cui anche raggi X, documentazione dentistica e altre prescrizioni,
  • Copie di tutti i certificati scolastici, certificazioni, diplomi, lauree e trascrizioni accademiche. Ti potrebbe essere richiesto di far convalidare e tue qualifiche da un servizio di valutazione professionale. Questo potrebbe rendere più semplice la fase di ricerca di un impiego.
  • Lettere di referenze, contenenti tutti i dettagli di contatto dei tuoi precedenti datori di lavoro.
  • Un portfolio professionale o esempi dei tuoi lavori precedenti. Questo è particolarmente richiesto e rilevante nell’industria creativa, come per esempio nel caso tu stia cercando un impiego come grafico.
  • Una patente di guida in corso di validità + una patente di guida internazionale. Sarai abilitato sin da subito a guidare utilizzando la patente di guida rilasciata dal tuo paese di origine e una licenza di guida internazionale dai 3 ai 6 mesi, entro i quali dovrai fare richiesta per una patente di guida australiana. Ti consiglio di consultare le autorità prepose nello stato o nel territorio in cui ti sistemerai, per poter ottenere informazioni più adeguate.
  • Documentazione inerente la tua assicurazione auto. Se in Italia godi di una buona classe assicurativa, e la tua certificazione è buona, potresti ottenere una buona classe anche in Australia.
  • Documenti dell’assicurazione di viaggio, che sarebbe meglio se ti coprisse le prime due settimane di soggiorno in Australia. In Australia ci vuole un po’ di tempo prima di ottenere l’assicurazione sanitaria, e in questo lasso di tempo sarai tu responsabile dei costi per la copertura di trattamenti medici, servizio d’ambulanza e chirurgia d’urgenza.
  • Certificati di valutazione e autenticità (incluse fotografie) per gioielli e altri oggetti di valore. Se porterai con te più di 10.000 dollari australiani in contanti, dovrai dichiararlo sulla tua Incoming Passenger Card.
  • Certificazioni finanziarie che dimostrano lo storico e il valore dei tuoi risparmi. Questi certificati ti renderanno più facile le pratiche per l’ottenimento del mutuo in Australia.
  • Documenti riguardanti ogni introito estero, proprietà o altri investimenti. Ti potrebbe venire richiesto di pagare una tassa su questi investimenti in Australia. Per avere informazioni più precise e certe a riguardo, ti consiglio di consultare il sito web dell’Australian Taxation Office.


 

Trasferire il denaro in Australia

trasferirsi in australia (8)Uno dei primi aspetti da prendere in considerazione quando si pensa al trasferirsi in Australia è come trasferire il proprio denaro e gli altri investimenti. Ricorda, sarebbe meglio che chiudessi tutti i conti che non ti serviranno più attivi nel tuo paese d’origine in modo da risparmiare sulle tasse bancarie. Di seguito, troverai alcuni consigli utili.

  • Prima della tua partenza, apri un conto online con una banca australiana. È facile da fare, e prende giusto qualche minuto. Per attivare il conto, dovrai semplicemente andare in qualsiasi filiale e mostrare il tuo passaporto. Avrai il denaro sul tuo conto nel giro d minuti.
  • I trasferimenti internazionali di denaro possono essere effettuati usando in sistema SWIFT(Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication). Tutte le banche in Australia sono abilitate a ricevere trasferimenti da qualunque parte del mondo. Tieni a mente però, che i trasferimenti internazionali potrebbero richiedere fino a 10 giorni per essere portati a conclusione.
  • Converti del denaro in dollari Australiani per necessità immediate nel momento in cui arriverai in Australia.
  • Compra una travel credit card prepagata o dei travellers’ cheques in dollari australiani per sicurezza e per poter accedere immediatamente ai fondi per qualunque evenienza.
  • Porta con te carte di credito internazionali per acquisti immediati e per permettere l’identificazione. Ricorda che le tasse di transazione potrebbero essere molto alte visto che si utilizza una moneta diversa dall’Euro.
  • Parla con un operatore della tua banca per conoscere tutte le opzioni di cui potresti beneficiare, stabilendo ciò che fa più al caso tuo.


 

Certificati medici da portare con te

Assicurati di portare con te qualche copia dei seguenti certificate medici, tuoi e di tutti i membri della famiglia al tuo seguito, prima di lasciare il tuo paese d’origine.

Questi documenti sono molto importanti per poter beneficiare dell’assistenza medica, e sono richiesti per iscrivere i bambini a scuola.

  • Certificazioni mediche, incluse le radiografie e simili.
  • Certificazioni ed esami dentistici
  • Certificati di vaccinazione per bambini ed adulti
  • Prescrizioni oculistiche
  • Altre prescrizioni mediche


 

Documenti professionali

trasferirsi in australia (9)I documenti inerenti alla tua esperienza professionale sono una delle cose più importanti e inevitabili da portare con te in Australia. Cercare un lavoro dovrà essere quasi sicuramente il tuo primo obiettivo una volta giunto in Australia, pertanto assicurati di portare con te tutto ciò di cui hai bisogno.

Per sfortuna, molte persone che emigrano in Australia in cerca di lavoro si sorprendono molto per la difficoltà nel trovare un impiego, anche se si sono trasferiti ottenendo un visto basato sulle proprie competenze lavorative, professionali e di studio.

Molte persone straniere che si candidano per un’offerta di lavoro si sentono spesso rispondere che purtroppo “non hanno esperienza effettiva in Australia” o che non hanno referenze adatte o soddisfacenti. Come risultato, alcuni immigrati con notevoli qualifiche professionali e importanti competente finiscono per fare lavoretti quasi semplicemente che per mettono di sopravvivere, come l’autista di un taxi o l’addetto alle pulizie, pur di riuscire a mantenersi e a mantenere la propria famiglia in Australia.

È vero, potresti pensare che ciò non accadrà  a te, e sicuramente non te lo auguro, ma dovresti comunque guardare in faccia alla realtà e mettere in conto anche qualche piccola difficoltà nell’inserimento nel mercato del lavoro australiano. Scoprirai come aumenteranno le tue possibilità di successo grazie all’utilizzo di documenti importanti che ti sarai portato dal tuo paese di origine. Molti immigrati sbagliano proprio per non averli con sé, o per aver portato documenti poco rilevanti, a discapito di altri. Avere ciò che serve realmente potrebbe fare davvero la differenza, trasformando l’Australia nel posto migliore dove trasferirsi per realizzarsi.

Documenti professionali da portare assolutamente in Australia:

  • Copie del tuo curriculum vitae. Prendi in considerazione l’eventualità che dovrai riscrivere il curriculum, per adattarlo al meglio agli standard e allo stile australiano. Ma su Portale Australia troverai tantissimi articoli che ti potranno essere utili per scrivere il CV perfetto.
  • Copie di tutti i certificati, i diplomi e le lauree, oltre alle licenze professionali e alle trascrizioni accademiche. Potrà capitare che dovrai mostrare prove delle tue qualifiche e avere delle referenze rilasciate da servizi di valutazione professionale. Queste piccole accortenze potrebbero rendere molto più semplice la fase di ricerca del lavoro più adatto a te.
  • Le varie lettere di referenze con tutti i dettagli utili per contattare i tuoi precedenti datori di lavoro
  • Un portfolio professionale, o esempi di tue realizzazioni o creazioni (a seconda della tua professione)


 

Trasportare le tue cose in Australia

trasferirsi in australia (11)Selezionare i beni e gli oggetti personali da portare con te in Australia, impacchettarli e trasportarli con cura potrebbe sembrare un lavoraccio senza fine. Fai in modo da portare con te solo gli oggetti di cui avrai realmente bisogno e che davvero desideri avere con te, in modo da tagliare i costi e ottimizzare le spese.

Di seguito troverai alcuni consigli utili da tenere a mente nel momento in cui “impacchetterai la tua vita”:

  • Porta gli effetti personali che hanno un valore sentimentale (per esempio foto di famiglia e cimeli tradizionali)
  • Trasporta solo oggetti che saranno costosi da acquistare nuovi una volta giunto in Australia. L’Australia è un paese molto caro, dove acquistare è molto arduo. Tuttavia ci sono siti, come eBay e Gumtree, dove potrai trovare oggetti di seconda mano e vere occasioni che sicuramente saranno d’aiuto alle tue tasche.
  • Sarà meglio sostituire alcuni oggetti con altri in versione australiana. Per esempio strumenti e dispositivi elettronici potrebbero non essere compatibili. In Australia troverai i 220-224 volt, a differenza per esempio di Stati Uniti e Canada, dove il voltaggio della corrente è a 110 volt.
  • Assicurati che i traslocatori che assolderai, se lo farai, ti forniranno una lista dettagliata dei pacchi. Se imballi tu stesso i tuoi effetti, scrivi una lista di ciò che metterai in ogni confezione.
  • Informati bene sui servizi della ditta di trasporto. In alcuni casi offrono anche un servizio di disimballaggio dei pacchi, mentre altre volte offrono semplicemente il trasloco.
  • Scegli una copertura assicurativa per smarrimenti o danni eventuali ai tuoi oggetti mentre sono in viaggio. Cerca di far trasportare oggetti di valore, come opere d’arte e oggetti di antiquariato via aereo.
  • Scambia i dettagli di contatto con la tua ditta di trasporto.
  • Chiedi ad amici e parenti consigli su traslocatori internazionali affidabili, non c’è niente di meglio e di più affidabile del passaparola.
  • Potrebbe passare del tempo prima che tu potrai comprare oggetti necessari per la quotidianità in casa come le posate o i servizi di piatti.
  • Avvisi di pagamento e ricevute dell’Australian Customs and Border Protection possono essere pagati con vari metodi diversi tra loro. Consulta il sito web dell’ACBPS per maggiori informazioni. Puoi anche controllare con l’ufficio preposto se determinati beni possono essere liberamente importati.
  • Cerca dei luoghi affidabili e sicuri dove potrai lasciare tutti gli oggetti che intendi non portare con te nel tuo viaggio. Spesso è molto più economico comprare nuovi arredi, nell’eventualità in cui facessi ritorno a casa, piuttosto che pagare ciò che devi per conservare i tuoi effetti personali da qualche parte per un paio d’anni. Donare gli effetti che non desideri portare con te ad associazioni di beneficienza potrebbe essere una buona idea per tutti!

Effetti personali e cimeli di famiglia

Sei abilitato a portare con te, senza dover pagare tasse o simili, effetti personali e cimeli di famiglia che possiedi da almeno 12 mesi prima di giungere in Australia. Prima di impacchettare un oggetto, prendi in considerazione se sia più economico portarlo con te oppure comprarne uno nuovo al tuo arrivo in Australia. Tra gli oggetti permessi ci sono:

  • Arredo
  • Articoli per la casa e vasellame
  • Argenteria e coltelleria
  • Tovaglie e altra biancheria
  • Abiti ma non pellicce
  • Libri
  • Gioielli
  • Strumenti musicali
  • Oggetti di antiquariato
  • Collezioni di francobolli e monete
  • Dipinti e sculture
  • Equipaggiamento sportivo
  • Dispositivi elettronici

Non dimenticare le ricevute! Laddove possibile, dovresti conservare le ricevute per tutti questi beni in modo tale da comprovare che solo sono effettivamente tuoi effetti personali ed esclusivamente per il tuo uso personale.

Dichiarare i propri beni

Se arriverai in Australia con l’aereo, riceverai una Incoming Passenger Card. Se starai trasportando cibo, prodotti aniamli o simili, dovrai dichiararlo sbarrando la casella dello YES sul questionario.

Ricorda che i tuoi bagagli potranno essere ispezionati con i raggi x o con i cani molecolari anche all’uscita dal terminal dell’aeroporto, pertanto sii preparato.

Se dichiari beni che non è permesso importare  nel paese, non ti preoccupare, non saranno motivo di penalizzazione. Tuttavia, se non rispetti la legge potresti ricevere una multa a partire da 220 dollari per non aver rispettato la fermata in quarantena, o potrai essere multato per più di 66.000 dollari, essere segnalato alle autorità e trascorrere 10 anni in prigione!


 

Importare oggetti di valore in Australia

Se l’idea di trasferirsi in Australia ti passa per la testa già da un po’, e inizi a pensare di trasferirti definitivamente, dovrai pensare anche a come portare in Australia con te oggetti di valore di cui sei già in possesso, e soprattutto come comportarti dal punto di vista legale. Bene, vediamo di fare un po’ di chiarezza a riguardo.

Se hai delle ricevute di acquisto o certificazioni di possesso farai benissimo a portarle con te.

Di seguito gli oggetti di cui è permesso il trasporto:

  • orologi
  • gioielli (fedi di matrimonio, collane, orecchini, ecc.)
  • oggetti di antiquariato
  • opere d’arte
  • denaro

Tutti gli oggetti di valore dovrebbero essere valutati da esperti nel tuo paese di origine prima di trasferirti in Australia Non dimenticare di assicurare gli oggetti contro smarrimenti e danni durante il loro trasporto.

Dovrai richiedere un permesso particolare per importare in Australia opere d’arte, reperti archeologici e oggetti di particolare valore. Ti consiglierei di consultare il sito web dell’Australian Customs and Border Protection per ottenere informazioni più precise e dettagliate.

Non c’è un particolare limite di beni di lusso che si possono importare in Australia, tuttavia, beni per un valore superiore a 10.000 dollari australiani devono essere dichiarati.

Esclusioni

Di seguito elencherò gli oggetti che non sono ritenuti beni domestici dall’Australian Custom and Border Pretection Service e quindi potrebbero essere soggetti a tasse doganali o alla Goods & Services Tax (GST).

  • Motoveicoli e parti di motoveicoli
  • Caravan, camper, imbarcazioni e rimorchi
  • Velivoli
  • Macchinari, impianti e altri equipaggiamenti
  • Indumenti con pellicce vere
  • Arredamento ed oggetto di elettronica

Mentre per quanto riguarda i complementi d’arredo potrebbe essere un’ottima idea quella di portarli con sé, per gli oggetti di elettronica è un po’ diverso, perché potrebbero non funzionare una volta giunto in Australia.

La corrente elettrica che alimenta piccoli apparati come lampade, radio e televisioni è pari a 240 Volt a 50 Hz in Australia. Se i tuoi dispositivi non fossero compatibili con questo voltaggio, lasciali  casa. I convertitori potrebbero danneggiarli, diminuendo così il loro periodo di vita normale.

I tuoi DVD potrebbero non funzionare nei lettori australiani a meno che essi non siano dischi  Region-4 o region-free. Controlla la loro compatibilità, prima di metterli negli scatoloni da spedire.

Televisioni. In Australia viene usata il Sistema televisivo PAL. Se tu hai acquistato il tuo televisore in una regione NSC, potrebbero esserci problemi di ritorno, qualora decidessi di portarlo con te. Controlla se sia compatibile con il PAL o adatto ad essere convertito prima di lasciare il tuo paese di origine. Altrimenti potresti cercare di venderlo o di darlo via, e non sprecheresti del denaro per trasportarlo inutilmente in Australia.

Importare motoveicoli

Informazioni interessanti per l’importazione in Australia di motoveicoli sono disponibili sul sito web dell’Australian Customs and Border Protection. I costi previsti per trasportare i veicoli dal tuo paese d’origine includono tutti i tipi di tasse, il cui pagamento è necessario. Ti potrebbe essere richiesto di pagare la Luxury Car tax (LCT) qualora il tuo veicolo avesse un valore di mercato superiore ai 57.466 dollari ed è predisposto per trasportare un carico minore di due tonnellate e meno di nove passeggeri.

Importare un’imbarcazione

L’ammontare dei costi dovuti per importare uno yacht in Australia dipende da un numero di fattori diversi, incluso il valore e l’età dell’imbarcazione, e il numero di modifiche. Consulta il sito web del Customs and Border Protection per maggiori informazioni.


 

Trasferirsi in Australia: trasportare gli oggetti con il container

trasferirsi in australia (10)Questo tipo di trasporto tende ad essere meno costoso, rispetto alla possibilità di dover riacquistare tutto di nuovo una volta giunto dall’altra parte del mondo. Tuttavia è bene tenere a mente che l’Australia  è uno dei paesi più costosi al mondo per gli acquisti.

I vari metodi di trasporto con il container

  • Full Container Load Service (FCL) / Uso esclusivo. Se hai davvero molte cose da trasportare, potresti noleggiare un intero container. Tieni conto che ci sono due misure di container diverse, la più piccola sarebbe in grado di contenere l’intero arredamento di una casa con tre camere da letto.
  • Servizio di gruppo /  Container condiviso. Se non hai abbastanza roba da trasportare e quindi non riempiresti neanche un container di piccole dimensioni, puoi condividerne uno con altre persone o aziende.

Tieni comunque presente che questo è uno dei metodi più costosi per il trasporto di oggetti verso l’Australia.

Quarantena. Ricorda ancora una volta che l’Australia ha leggi sulla quarantena molto severe. Assicurati che ogni oggetto che viene utilizzato per attività all’aperto come strumenti per il giardinaggio, arredi per il giardino e equipaggiamento sposrtivo dovranno essere adeguatamente puliti e disinfettati. Non ci deve essere alcuna traccia di materiale di alcun tipo su di essi.

Ancora, controlla tutti gli oggetti di legno che verranno ispezionati.


 

Trasferirsi in Australia: sicurezza

Quando imballi tutto, è molto importante controllare che tutto sia imballato adeguatamente per la sicurezza delle persone che provvederanno al trasporto.

Assicurati che tutti i coltelli e gli oggetti appuntiti siano confezionati per bene e non possono ferire nessuno.

Tutti gli oggetti che potrebbero contenere olio, benzina o altro materiale infiammabile siano svuotati completamente.

Le autorità australiane richiedono una lista dei pacchi di tutte le tue proprietà e un Unaccompanied Effects Statement, anche noto come il B534 form.  Questo documento è disponibile per essere scaricato dal sito web dell’ Australian Quarantine Inspection Service (AQIS).

Il sito web dell’AQIS fornisce informazioni dettagliate su come preparare gli effetti personali per il trasporto internazionale e che cosa fare qualora l’AQIS decidesse di ispezionare i tuoi beni.

Puoi contattate direttamente l’AQIS chiamando il numero +61 2 6275 6666 ( al di fuori del territorio australiano) e scrivere un email all’indirizzo information@customs.gov.au.


 

Trasferirsi in Australia: la quarantena

Tutti gli animali che arrivano in Australia devono essere messi in quarantena in un centro per la quarantena riconosciuto per un minimo di 30 giorni.

Ci sono tre centri per la quarantena animale in Australia e sono a Perth, Melbourne e Sydney.

Cose da tenere a mente

Data un’alta richiesta di ammissione a questi centri, è consigliabile prenotare per il tuo animale circa 2 o 3 mesi prima.

Per prenotare un posto in un centro dovrai presentare i seguenti documenti:

  • I tuoi dettagli personali, tra cui nome, e numero di telefono
  • Un numero di permesso dell’AQIS in corso di validità
  • Un numero di volo e la data e l’orario previsto d’arrivo in Australia
  • Dettagli sull’animale – razza, età, sesso, peso, colore
  • L’Air Waybill Number, che troverai sulla ricevuta che ti verrà rilasciata per il trasporto del cane o del gatto.
  • Dettagli inerenti alcune necessità specifiche del tuo animale

Mantenere l’animale in una stazione di quarantena costerà tra i 1.000 e i 3000 dollari australiani circa. Conferma il trasporto dell’animale il giorno precedente la partenza. Lo staff del centro di quarantena o un corriere riconosciuto dall’AQIS, preleverà il tuo animale dall’aeroporto, ma solo in alcuni orari ( dalle 6,00 del mattino a mezzogiorno, dal lunedì al venerdì). Non lavorano nel fine settimana o nei normali periodi di festa. Pertanto, è obbligatorio che prenoti il viaggio in modo da arrivare alla tua destinazione d’arrivo in un orario accettabile.

Se tu e la tua famiglia arriverete mentre l’animale sarà in quarantena, potrete visitarlo solo in alcuni periodi.

Quando l’animale avrà concluso la quarantena, un ufficiale della DAFF ti contatterà per andare a riprenderlo. Se sarai distante dal centro di quarantena, l’International Pet and Animal Trasportation Association potrà prelevare l’animale e portarlo a destinazione.

Animali diversi da cani e gatti. Maggiori informazioni a riguardo le troverai sul sito del DAFF, in particolare per quanto riguarda gli uccelli, i cavalli e i conigli.

Affittare un locale con un animale al seguito. Molti padroni di casa in Australia preferiscono che i loro affittuari non abbiano con sé degli animali domestici, che ovviamente andranno a vivere quindi nella casa o nell’appartamento che stanno per affittare. Se però, volessi avere con te nella proprietà che stai per affittare un animale, dovrai chiedere esplicitamente il permesso prima di trasferirti. Se non chiedessi il permesso e in seguito venisse notato l’animale in casa, potresti essere mandato via.

Leggi sulla quarantena

È importante controllare che tutti gli oggetti personali, come calzature, equipaggiamento sportivo, strumenti per il giardinaggio, cucce per animali, aspirapolveri ecc. siano completamente puliti e non contengano tracce di fango, polvere ed altro materiale organico.

Controlla tutto l’arredo di legno, se presenta segni e infestazioni di insetti. Se sono infetti devono essere trattai prima di essere imballati, o lasciati a casa.  Cerca di usare scatole di imballaggio nuove per evitare contaminazioni eventuali.

Assicurandoti che li tuoi oggetti siano adeguatamente puliti e imballati con molta attenzione, potrai ridurre i costi dell’ispezione per la quarantena.

Gli ufficiali per la quarantena potranno controllare tutto ciò che porti al tuo seguito molto velocemente, se imballerai tutti i tuoi oggetti secondo le norme specifiche, in particolare scarpe e strumenti per il giardinaggio in un’unica scatola.

Ti suggerirei di scrivere un’email all’Australian Customs and Border Protection Services per assicurarti sugli oggetti che intendi portare con te.

Imballare gli oggetti in base alla quarantena

Ci sono diverse cose da prendere in considerazione quando si impacchettano gli oggetti da inviare in Australia. Dal momento che l’Australia è isolata geograficamente dagli altri continenti, sono molte le attenzioni che il governo e le autorità preposte concentrano per assicurarsi che non si propaghino infezioni od altre malattie.

Anche tra gli stessi stati del paese capita che non possano essere trasportati i cibi. Come risultato, l’Australia ha uno dei programmi migliori e più severi al mondo per i prodotti importati da altre nazioni. Il non rispetto delle leggi per la quarantena viene punito molto severamente.


 

Portare animali in Australia

La possibilità o  meno di poter portare con te in Australia cani o gatti, dipende dal tuo paese di provenienza.

Solo i cani e i gatti sottoposti ad un periodo di quarantena riconosciuta e certificata da enti preposti (AQIS – Australian Quarantine Inspection Service) sono ammessi nel paese. Controlla il sito web del Department of Agriculture, Fisheries and Forestry (DAFF) per vedere se il tuo paese è nella lista dei paesi riconosciuti per la AQIS. Ci sono altre condizioni in caso di cani con disabilità.

Informazioni su come importare animali come uccelli, cavalli e conigli sono disponibili sul sito web del DAFF.

Il trasporto degli animali in Australia si basa sulla certezza che non venga importata alcun tipo di malattia animale all’interno del Paese. Per questa ragione, il tuo animale domestico dovrà rispettare determinate condizioni prima che possa lasciare i tuo paese d’origine. In questo paragrafo cercherò di farti capire meglio quali siano i requisiti necessari per trasferire in Australia anche i tuoi animali.

Requisiti per ottenere il permesso dall’AQIS:

L’Australian Quarantine and Inspection Service (AQIS) è l’ente responsabile per l’emissione dei permessi per il riadattamento degli animali in Australia.

La possibilità o meno di portare con te in Australia il tuo cane o gate dipende dal tuo paese d’origine, come già ti ho anticipato. Solo i cani e i gatti che provengono da paesi riconosciuti dall’AQIS sono ammessi nel paese, non dopo però, un periodo di sei mesi di quarantena.

Controlla il sito internet del Department od Agriculture, Fisheries and Forestry (DAFF) per capire se il tuo paese è riconosciuto dall’AQIS. Condizioni ulteriori potrebbero venire applicate per gli animali con disabilità.

Prima di presentare la domanda per ottenere il permesso nel tuo paese di origine, dovresti assicurarti che siano rispettati tutti questi criteri:

  • Il tuo animale può essere sia cane sia gatto. È particolarmente difficile far entrare in Australia qualsiasi altro animale. L’eccezione  è rappresentata da una ristretta lista di uccelli permessi provenienti dalla Nuova Zelanda.
  • Non possono entrare più di due cani o due gatti.
  • Il tuo animale deve essere vissuto nel tuo paese d’origine per almeno sei mesi.
  • Il tuo animale deve avere almeno 12 settimane.
  • Alcuni allevamenti di cani sono vietati. Tra questi ci sono: Japanese Tosa, Pit Bull Terrier, American Pit Bull, Presa Canario, Perro de Presa Canario, Dogo Argentino, Fila Brazileiro.
  • Il tuo animale deve vivere come animale domestico da almeno cinque generazioni.
  • Le femmine di cane e gatto non devono essere incinta da più di tre settimane.
  • Il tuo animale deve avere il microchip. Solo i cani e i gatti che ne son dotati potranno essere ammessi in Australia. Sono accettati solo i microchip approvati dall’International Standards Organisation (ISO). Sul sito del DAFF troverai moltissime informazioni a riguardo.

Ottenere il permesso

Una volta che avrai stabilito che il tuo animale potrebbe essere accettato in Australia, dovrai ottenere un permesso rilasciato dall’AQIS. Ogni paese ha requisiti diversi ed è meglio controllare il sito dell’AQIS per scoprire con certezza quali siano i requisiti specifici per ogni singolo paese d’origine.

Di regola, dovrai presentare le seguenti certificazioni:

  • Certificazioni veterinarie
  • Registrazione
  • Esami medici
  • Regolarizzare la richiesta

Avendo ottenuto tutta la documentazione appropriate dal tuo paese d’origine, potresti presentare domanda online per il rilascio del permesso attraverso il sito web dell’AQIS. Hai la possibilità anche di presentare domanda tramite posta. Fai attenzione che l’AQIS processa un grosso volume di permessi di importazione e richiede 15 giorni o di più per espletare una richiesta.

Il costo per la richiesta del permesso è pari a 85 dollari australiani se la domanda viene presentata tramite il sito dell’AQIS, e di 150 dollari australiani se la domanda viene presentata per posta. Questi prezzi sono soggetti a modifiche senza che vengano pubblicizzate, quindi ti consiglio sempre di informarti sul loro sito.

A questo punto dovrai pagare una tassa. Per il primo gatto o cane, il costo si aggira intorno ai 240 dollari, e prevedi altri 80 dollari per il secondo animale. Ancora una volta, questi costi possono subire variazioni senza adeguata pubblicità.

Trasportare il tuo animale

Gli animali devono essere trasportati mediante contenitori appositi (per i quali dovrai interessarti tu) e saranno alloggiati in una zona apposite dell’aereo.  Per maggiori informazioni controlla il sito dell’International Air Transport Association (IATA).

Il tuo animale dovrebbe essere tranquillizzato per il volo. Prima di decollare, esso verrà ispezionato ancora una volta da un veterinario qualificato. Dovranno essere sverminati e preparati secondo le linee guida australiane e tutti i loro documenti dovranno essere controllati accuratamente. La firma del veterinario è richiesta prima che l’animale lasci il paese di provenienza.

Consiglio: è una buona pratica assicurare l’animale prima della partenza

Servizi di viaggio per gli animali

Portare il tuo animale con te in Australia prenderà del tempo alle pratiche necessarie per la tua partenza. Specialmente se a muoversi sarà un’intera famiglia. Potresti valutare di assoldare un’agenzia che si possa occupare del trasferimento. Ci sono moltissimi servizi di viaggio per animali disponibili. Una veloce ricerca su Google ti permetterà di trovare dettagli ed informazioni, soprattutto negli Stati uniti, Canada, Nuova Zelanda ed Europa.

Queste agenzie sono care, ma si interessano di tutto e la loro parcella copre tutte le tasse. Organizzano i controlli dal veterinario, si occupano dell’ottenimento dei certificati e di tutti i permessi necessari. Portano loro l’animale all’aeroporto e organizzano il prelievo all’aeroporto e il trasporto al centro di quarantena obbligatoria.

POST CONSIGLIATI DAL FORUM

Recommended Posts
Showing 3 comments
  • claudia.arici

    Che i dingo mangiano i bambini purtroppo non si tratta solo di una leggenda metropolitana, ma di un triste fatto di cronaca. Si tratta comunque di un predatore, che, data la possibilita’, si sfamerebbe di qualsiasi cosa.

    • Antonino Loggia

      Ciao Claudia ti riferisci a quel dingo che qualche anno fa prese quel bimbo ad Ayers Rock?

      • claudia.arici

        Esatto. Era nel 1980 ma ci sono stati comunque altri attacchi di dingo a delle persone nel frattempo.

Start typing and press Enter to search

Trasferirsi-in-Australia-le-difficoltavisitare-l-australia