Whitsunday Coast

Troneggiano nel mare della Whitsunday Coast le isole omonime, Whitsundays Island, una tra le mete naturalistiche più apprezzate del paese. Il viaggio in questa zona parte dalla terraferma e precisamente da Airlie Beach. Poco nota al grande pubblico ma di grandissimo interesse. Qui troverete un grande patrimonio architettonico che ha risentito della corrente artistica dell’art decò. La città è utilizzata soprattutto come via d’accesso verso le Whitsundays Island.

L’arcipelago comprende più di 74 isole che altro non sono che antiche montagne sommerse, di cui solo la cima non è stata coperta dal mare. Per la stragrande maggioranza queste isole sono completamente disabitate, solo sette di esse ospitano al loro interno strutture turistiche che offrono alloggi per ogni disponibilità economica.

Whitsunday Island

L’isola più grande dell’arcipelago porta il suo nome. Qui si trova la spiaggia più famosa della zona, Whitehaven Beach, che come dice il nome è un vero e proprio paradiso di sabbia bianchissima circondata su un lato dalla verde vegetazione dell’entroterra e dall’altro dal mare, che assume colorazioni turchesi e acquamarina. Sull’isola si può alloggiare in campeggi gestiti direttamente dal parco nazionale.

.

Long Island

Contiene 13 chilometri di sentieri che si snodano dalle spiagge fino ai punti più panoramici nella parte alta dell’isola. Quest’isola è vicinissima alla terraferma, a separarla dalla parte continentale c’è un canale largo appena 500 metri. Si può alloggiare in uno dei 3 resort dell’isola tra cui è compreso anche un campeggio piuttosto economico.

.

Daydream Island

Veramente di ridotte dimensioni: appena 1 chilometro di lunghezza. Al suo interno si trova, oltre alla struttura ricettiva, anche una piccola laguna con alcuni degli abitanti di questo tratto di mare.

.

.

South Molle Island

La scelta vincente per gli appassionati di birdwatching che potranno alloggiare nell’economico resort o nei parcheggi del parco nazionale..

.

.

.

Hook Island

La seconda isola più grande di tutto l’arcipelago. Interessante la vetta che troneggia al centro dell’isola, che raggiunge quasi i 500 metri di altitudine sopra il livello del mare. Anche qui le sistemazioni sono piuttosto economiche.

Le altre isole dell’arcipelago che prevedono possibilità di alloggio sono Hamilton Island, Lindeman Island e Hayman Island sulla quale si trova uno dei resort più lussuosi di tutta la Barriera Corallina.

.

Tornati sulla terraferma

Tornati sulla terraferma, potrete continuare il vostro itinerario nel tratto di costa che porta da Townsville fino a Mission Beach, due importanti vie d’accesso al Reef della Grande Barriera Corallina. Poco distante da questo tratto di costa si trova la piccola Magnetic Island, chiamata Maggie dagli abitanti del luogo. Qui potrete visitare uno dei villaggi che sorgono direttamente sulla spiaggia e dedicarvi alle attività acquatiche più disparate.

Terminate il vostro viaggio a Mission Beach la cui costa è immersa completamente nella foresta pluviale. Da qui potrete salpare alla volta di Dunk Island, una delle tappe consigliate durante la visita di questa zona.

Post del forum sulle Whitsunday Island

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search

noosacairns